Trasporti, Cuozzo: “Renzi scippa il 5 per cento alle aziende e ai lavoratori”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Assessore_Cuozzo“Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, vuole far fallire le imprese esercenti e il trasporto pubblico in provincia di Salerno, ma noi non glielo consentiremo mai”. Così l’assessore provinciale ai Trasporti, Michele Cuozzo, commenta il decreto numero 66 del 24.4.2014 che impone alle Province il taglio del 5 per cento dei corrispettivi sui contratti per la fornitura di servizi e la possibilità da parte delle imprese di rescindere dal contratto. “Un decreto beffa – continua – che prevede che la percentuale del 5 per cento venga di fatto tolta alle imprese e versata alle casse statali. Se Renzi vuole i soldi dei lavoratori del comparto Trasporto pubblico della provincia di Salerno, noi non glieli daremo mai. E’ assurdo che i lavoratori e le imprese debbano finanziare la Stato. Noi ci opporremo con oggi mezzo”.

“L’attuazione di questa normativa – aggiunge – a far data dal mese prossimo, significa il caos completo, il licenziamento per centinaia di lavoratori, nonché un’insostenibile ripercussione sull’utenza, già fortemente penalizzata. Questa norma infliggerebbe il definitivo colpo mortale al sistema del trasporto pubblico. E come al solito saranno i più deboli a pagare”. “A tal proposito – conclude – ho già convocato i sindacati di categoria per discutere ogni misura possibile per scongiurare gli effetti di questo decreto scellerato. I contentini in busta paga che il presidente del Consiglio promette e sbandiera se li tanga per sé, noi ne facciamo volentieri a meno. Ci batteremo, invece, per difendere i diritti delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini del nostro territorio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Mi scusi Assessore Cuozzo… Una domanda. Ma la Provincia ha gia’ azzerato le risorse destinate al tpl salernotano. Quindi? Renzi taglierebbe il 5% di zero. Di cosa si preoccupa? Anzi lo ringrazi… Se in corso d’opera mete il 5% potra’ sempre dire che per colpa di Renzi non ha potuto assegnare tutto quanto prima tolto. E questa e’ si un’opportunita’ che gratuitamente gli e’ stata consentita.

  2. Ma possibile che codesto assessore si “acciglia” per i tagli degli altri ???? Ed il 10% che ha tolto lui al trasporto ???. Per comprare le quote della azienda della provincia ???? ……….ma questo ci si sa’…………!!!! la politica ė perversa, si guarda il 5% degli altri e non il 10% proprio . E poi se il governo taglia la quota della provincia CHE l’ASSESSORE HA AZZERATO = a 0 …….. Di che taglio si preoccupa ?????? cambiate ……………vita !!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.