Vietri sul Mare: Pediatri a convegno con il patrocinio dell’Università

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
farmaci_farmacia_medicineI disturbi relativi al fegato e alle vie biliari sono comuni cause di malattia cronica e colpiscono un bambino su 8.000. Molte forme sono congenite e possono essere causate da anomalie genetiche, malformazioni strutturali e infezioni prenatali. Altre forme, che sono comuni anche negli adulti (cioè, epatopatie croniche virali e autoimmuni, e il coinvolgimento epatico di condizioni sistemiche come la celiachia e l’obesità), mostrano caratteristiche distintive pediatriche che richiedono attenzione. Infatti, alcune di esse, se non trattate adeguatamente e tempestivamente, evolvono in fibrosi epatica e cirrosi fino alla necessità del trapianto di fegato. Un aspetto sul quale vale la pena tenere i riflettori accesi.

Di questo si occuperanno i 40 giovani gastroenterologi pediatri provenienti da tutto il mondo che converranno dal 14 al 17 Maggio a Vietri sul Mare (Sa) per una full immersion residenziale avanzata sulle malattie epatobiliari del bambino organizzata e diretta dal Prof. Pietro Vajro, epatologo pediatra che ha sempre ricoperto ruoli direttivi e segretariali nelle società scientifiche nazionali ed europee di gastroenteroepatologia e nutrizione pediatrica, e attualmente docente di Pediatria del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Salerno.

La Faculty, costituita dal prof. Vajro e da 10 membri dell’Hepatology Committee dell’European Society of Pediatric Gastroenterology, Hepatology e Nutrition (ESPGHAN), sarà rafforzata ad hoc anche da alcuni esperti del nostro Paese,  fra i quali spiccano anche i professori Stefania Nori, Carolina Ciacci e Marcello Persico, indiscusse risorse rispettivamente di Anatomia e Gastroenterologia/Epatologia del nostro Ateneo di Salerno.

Nelle 4 giornate di lavoro gli allievi potranno approfondire  in maniera interattiva le più moderne conoscenze sulla diagnosi e la gestione delle malattie epatobiliari rare e meno rare ad esordio pediatrico su base genetico/metabolica, autoimmune, infettiva, strutturale, oltre che della NAFLD correlata all’obesità e alla sindrome metabolica. Tra gli argomenti trattati, anche il monitoraggio del bambino epatotrapiantato e le strategie di Transizione dalle cure in ambiente pediatrico a quelle dell’epatologo dell’Adulto.

L’organizzazione dell’ESPGHAN Pediatric Hepatology Summer School di Vietri,  patrocinata anche dal Dipartimento di Medicina e Chirurgia di UNISA, nel 2014 ha ricevuto per la prima volta dalla sua istituzione il prestigioso riconoscimento della sponsorship congiunta dell’European United Gastroenterology (UEG) e dell’ European Association for the Study of the Liver (EASL) come attività di eccezionale rilievo nell’ambito dell’alta formazione europea in epatogastroenterologia.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.