Addio Serie B: Salernitana sconfitta a Frosinone con un secco 2-0

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
23
Stampa
Frosinone_Salernitana_1Finisce a Frosinone il campionato della Salernitana eliminata nei quarti play off dal Frosinone con un 2-0  maturato nella ripresa che porta la firma di Paganini e Carlini. Neppure un tiro in porta degno di nota per la squadra di Gregucci apparsa troppo rinunciataria e mal disposta in campo. La Serie B rimane un sogno nel cassetto, ora non resta che rimboccarsi le maniche e programmare con anticipo il prossimo campionato di Lega Pro. Allo Stadio “Matusa” andava in scena la sfida valida come quarto di finale dei play off della Prima Divisione – Girone B di Lega Pro. Due le novità di formazione in casa Salernitana rispetto alle anticipazioni della vigilia: mister Gregucci sceglie di schierare Manuel Mancini dal primo minuto per dare maggiore supporto tecnico alla squadra.

Al centro della difesa in coppia con Tuia c’è Sembroni e non Bianchi che si accomoda in panchina. Per il resto undici confermato: Gori tra i pali, Piva e Scalise esterni. In mediana Perpetuini e Pestrin dinanzi la linea difensiva mentre più avanti nella linea mediana ci sono Montervino, Volpe e come detto Mancini a sostegno di Mendicino. Sugli spalti oltre 7 mila spettatori, di cui 1800 salernitani che fin da subito hanno fatto sentire il proprio calore. Nel settore ospiti esposto un maxi striscione “CIRO NON MOLLARE”, chiaro sostegno al giovane tifoso partenopeo vittima di un colpo d’arma da fuoco nel pre gara di Napoli Fiorentina, finale di Coppa Italia giocata a Roma. In tribuna presenti Lotito, Mezzaroma per la Salernitana, Stirpe per il Frosinone. Si giocherà sotto gli occhi del Direttore della Lega Pro, Francesco Ghirelli.

LA PARTITA. Primi minuti di gioco con il Frosinone che parte subito in modo aggressivo conquistando un corner dopo appena 50 secondi di partita. Il match è teso e la posta in palio è alta. Le squadre lo sanno e non vogliono rischiare: lanci lunghi e palle alte per le punte. Al 6’ Paganini viene chiuso a sandwich da Montervino e Perpetuini, punizione dai 25 metri. Dalla battuta la palla viene deviata con Ciofani che mette in rete ma in completa posizione di fuorigioco.

La Salernitana capisce che non deve rintanarsi in difesa e cerca di creare scompiglio nella retroguardia dei canarini con due percussioni prima di Pestrin e poi di Mendicino.  Dopo il primo quarto di partita i padroni di casa si riaffacciano in area granata con un calcio di punizione battuto dal vertice destro dell’area ma la difesa della Salernitana è ben attenta. Al 20esimo arriva la prima vera sortita offensiva degli ospiti: i granata manovrano per vie orizzontali con Pestrin che scarica un buon pallone per Volpe che dalla distanza prende la mira e calcia con la palla che sfiora di poco il palo.

In 5 minuti la Salernitana si vede ammonire la propria coppia centrale: prima Sembroni e poi Tuia finiscono sul taccuino dei cattivi entrambi per interventi di gioco “scomposti”. Il Frosinone non trova gli spazi gusti e si affida ai calci piazzati per scardinare la difesa granata e sfruttare le capacità nel gioco aereo dei suoi attaccanti. Al 26’ bomba di Gucher da posizione defilatissima con il pallone che termina di poco fuori. Il Frosinone fa la partita mentre la Salernitana si limita ad agire di rimessa. Preziosissimo il lavoro in mediana di Pestrin e Perpetuini che mordono costantemente le gambe dei portatori di palla ciociari bloccando di fatto sul nascere qualsiasi azione offensiva del Frosinone.

La partita non regala particolari emozioni: entrambe le squadre si scoprono il meno possibile e di occasioni da rete importanti non se ne vedono. Al 38’ la Salernitana si vede ammonire il terzo difensore della propria linea: questa volta è Scalise a beccarsi il giallo mandando su tutte le furie Gregucci. Il finale di tempo è di marca granata: prima Mendicino in due circostanze prova ad infilare Zappino senza risultati. Poi prima del fischio finale una percussione porta Montervino a servire un buon pallone in area sul quale “Super Mendo” si vede rimpallato il pallone.

Il SECONDO TEMPO si apre subito con una sostituzione nelle file della Salernitana: Gregucci chiama fuori un impalpabile Mancini inserendo Fofana per dare maggior supporto a Mendicino. I granata sembrano avere un piglio diverso ed il primo ad impensierire il Frosinone è Tuia con una iniziativa personale che lo porta al tiro dalla distanza con la palla che viene deviata in corner. Al 9’ brivido per la Salernitana con Paganini che di testa colpisce in tuffo un pallone scaraventato in area con la palla che finisce di poco sul fondo. Dopo un avvio in sordina i gialloazzurri prendono coraggio e tra il 10’ ed il 12’ creano due pericoli in aria granata prima con un colpo di testa di Paganini e poi con un tentativo impreciso di Curiale. La pressione dei padroni di casa si concretizza al quarto d’ora quando Soddimo si libera facilmente di Scalise e mette al centro una palla d’oro per Curiale che stoppa e calcia in girata ma Gori è attento a chiudergli lo specchio della porta compiendo un miracolo e salvando il risultato.

Gregucci striglia i suoi e la Salernitana reagisce sfiorando a sua volta il gol con un colpo di testa di Fofana sugli sviluppi di un calcio d’angolo: la conclusione viene deviata da un difensore. A cavallo del 20esimo il Frosinone ritorna a rendersi pericoloso: prima Gori compie il miracolo su un tiro di collo pieno dal limite di Soddimo; un minuto più tardi è Ciofani a tentare il jolly dalla distanza ma la mira questa volta è imprecisa di non molto.

La partita subisce un calo di intensità ed alla mezz’ora Stellone effettua il primo cambio: esce Soddimo ed entra Carlini. E’ la mossa vincente perché il neo entrato è l’artefice del gol del vantaggio. E’ il 34’ e dagli sviluppi di un calcio piazzato proprio Carlini appena entrato va sul fondo e mette al centro una gran palla che scavalca la difesa granata e trova Paganini pronto a spingerla in rete da due passi. Gregucci tenta la risposta tattica ed inserisce Gustavo per Montervino.

La Salernitana è frastornata ed il Frosinone capisce che deve chiudere l’incontro. Dopo una ripartenza fulminea è ancora Carlini a gelare i tifosi granata ed a far esplodere il “Matusa” insaccando alle spalle di Gori un pallone facile facile messo in mezzo. E’ il raddoppio che manda ko la Salernitana che non ha più la forza di reagire. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della partita con la squadra granata che dice addio al sogno Serie B.

Foto US Salernitana

 

FROSINONE-SALERNITANA   2-0

FROSINONE (4-4-2): Zappino; Frara, Biasi, Blanchard, M. Ciofani; Paganini, Gori (42′ st Carrus), Gucher, Soddimo (34′ st Carlini); Curiale (43′ st Gessa), D. Ciofani. A disp: Mangiapelo, Bertoncini, Frabotta, Viola. All: Stellone.

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Tuia, Sembroni, Piva; Pestrin, Perpetuini; Mancini (1′ st Fofana), Volpe, Montervino (36′ st Gustavo); Mendicino (39′ st Ginestra). A disp: Berardi, Luciani, Bianchi, Ampuero. All: Gregucci.

Arbitro: Ros di Pordenone (Gori/Raspollini, IV uomo Verdenelli)

Marcatori: 35′ st Paganini, 38′ st Carlini (F); Ammonizioni: Soddimo (F), Sembroni, Tuia, Scalise, Montervino (S); Angoli 5-4 per il Frosinone; Recupero: 0′ pt – 3′ st; Spettatori: 5.941 di cui circa 1600 provenienti da Salerno.

 

CRONACA MINUTO X MINUTO

PRIMO TEMPO

1’ Pronti, via e Frosinone che parte a testa bassa conquistando un calcio d’angolo che non sortisce effetti. Partita sospesa per qualche secondo per “l’invasione” sul rettangolo verde di un cagnolino.

3’ Salernitana che si affaccia in avanti con un traversone di Mancini che si spegne sul lato opposto.

6’ Punizione dai 25 metri per i ciociari; sul tiro la palla arriva a Ciofani che insacca ma l’arbitro aveva già fischiato per off side.

10’ azione persistente di Pestrin sulla destra, il mediano entra in area, cross basso che non viene raccolto da nessuno.

14’ Non si intendono Mancini e Mendicino: l’uno-due dal limite dell’area non va a buon fine.

15’ Iniziativa di Paganini dal vertice destro dell’area, Piva lo stende con le cattive. Dalla punizione stacca Sembroni che di testa si rifugia n corner.

19’ Proteste del Frosinone per un presunto atterramento in area di Curiale che riceve un pallone dalla destra ma sbaglia il controllo e cade tra Tuia e Sembroni. L’arbitro lascia proseguire.

20’ Prima conclusione pericolosa della Salernitana verso la porta: Volpe dai 23 metri sfiora il palo.

22’ Prima ammonizione della partita: giallo per Sembroni che salta con il braccio alto. L’arbitro lo sanziona.

25’ Anche Tuia finisce sul taccuino dei cattivi: intervento scomposto sul solito Paganini.

27′ Mancini vince un rimpallo e prova un tiro da fuori, la sfera è calciata male e finisce abbondantemente fuori.

32’ Colpo di testa di Blanchard ancora una palla inattiva battuta dalla destra: buono l’impatto con la sfera ma imprecisa la mira con la palla che termina alta.

37’ Punizione per la Salernitana battuta da Volpe dalla sinistra: la palla al centro viene liberata molto bene da Soddimo.

38’ Terzo ammonito nella Salernitana: Scalise si lascia superare con un dribbling da Soddimo e lo strattona. Inevitabile il cartellino.

41’ Mendicino riceve in area un cross basso di Piva: l’attaccante copre la sfera, si libera della marcatura ma calcia debolmente verso la porta. Nessun problema per Zappino che blocca a terra.

43’ Ancora Salernitana: con “Super Mendo” che si avventura in contropiede contro tre avversari: l’attaccante penetra in area, si porta la palla sul destro ma il tiro è sbilenco e finisce alto.

45’ Finisce il primo tempo con il risultato di 0-0

SECONDO TEMPO

0’ Gregucci esegue la prima sostituzione della gara: fuori un impalpabile Mancini, dentro Fofana per dare maggior supporto a Mendicino.

1’ Il secondo tempo inizia come il primo: corner per il Frosinone che adesso attacca sotto la propria curva.

3’ Salernitana più offensiva: iniziativa personale di Tuia che arriva al tiro dai 25 metri e palla deviata in angolo.

9’ Reazione del Frosinone: Paganini in tuffo colpisce bene un pallone scaraventato in area da Frara con la palla che rimbalza dinanzi a Gori e schizza di poco sul fondo.

11’ Spunto di Soddimo sull’out destro: scatto in velocità a superare Scalise e calcio d’angolo conquistato con la chiusura non perfetta di Montervino.

12’ Ancora Frosinone: palla sporca in area, Curiale la vede all’ultimo e tenta un avvitamento senza però colpire bene.

15’ Frosinone vicino al gol: ancora Soddimo si libera troppo facilmente di Scalise e mette al centro una palla d’oro per Curiale che stoppa e calcia in girata ma Gori è attento e gli chiude lo specchio della porta compiendo il miracolo.

17’ Reazione Salernitana: da un corner di Volpe Fofana prova a staccare di testa ma la sua conclusione viene Fofana viene deviata ancora in angolo da un difensore.

21’ Azione pericolosa del Frosinone stoppata per off side: Curiale pescato in area aveva superato con un colpo sotto Gori ma sulla linea Tuia era riuscito a spazzare. Azione comunque invalidata.

22’ Ancora un miracolo di Gori: spiovente in area con Ciofani che fa da sponda a Soddimo il cui tiro dal limite di collo pieno e smanacciato dall’ottimo portiere granata che si tuffa sull’angolo basso alla sua destra.

23’ Tiro potente di Matteo Ciofani che si accentra dai 25 metri e calcia di prima intenzione: palla sul fondo ma Gori era sulla traiettoria.

28’ Montervino si tocca il volto: duro faccia a faccia tra Soddimo ed il capitano che si beccano a gioco fermo e si vede una mano sul viso del granata: comportamento che costa il cartellino giallo ad entrambi.

33’ Prima sostituzione nel Frosinone: Stellone richiama Soddimo ed entra Carlini.

34’ GOL DEL FROSIONE. Proprio Carlini appena entrato mette al centro una gran palla che scavalca tutta la difesa sulla quale si avventa Paganini che tutto solo spinge in rete la sfera.

36’ La mossa di Gregucci: fuori Montervino e dentro Gustavo.

38’ Il Frosinone RADDOPPIA ancora con Carlini. Una Salernitana frastornata subisce l’uno due dei ciociari ancora con Carlini che dopo una azione in ripartenza viene servito al centro dell’area e di piatto in corsa infila Gori per il 2-0 che fa esplodere il “Matusa”.

40′ – Gregucci si gioca il tutto per tutto: fuori Mendicino e dentro Ginestra.

42’ Doppio cambio anche nei ciociari: entrano Carrus per Paganini e Gessa per Curiale.

48’ Dopo 3 minuti di recupero finisce la partita e può esplodere la festa dei “Leoni”. Salernitana che abbandona il campo a testa bassa.

DIRETTA TWITTER (#frosinonesalernitana)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

23 COMMENTI

  1. quanti pronostici inutili che si sono fatti in questi giorni, tutti dicevano che volevano evitare il lecce, eccovi serviti, la salernitana purtropo quest\’anno ha allestito la squadra in ritardo, con anche gravi errori di strategia, ci puo stare l\’importante che la società faccia mea culpa e che non faccia gli stessi errori di quest\’anno. anno prossimo sarà dura e se lotito e mezzaroma vorranno veramente andare in serie b dovranno fare una squadra altamente competitiva e progammare gia dalla prossima settimana.

  2. il solito Gregucci….calciatori fuori posizione: vedi Mancini p.t. e Volpe s.t., Mendicino troppo solo in attacco e mi chiedo perchè non affiancargli Ginestra visto che sulla fascia sx non si sono visti ne Mancini ne Volpe in quanto fuori posizione. Come spesso è accaduto Gregucci ha fatto giocare la Salernitana in 10 per i suoi cervellotici disegni tattici quindi il Frosinone ha meritato la vittoria anche grazie al ns Mister!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Nessun problema ragazzi…mica siete retrocessi? L’anno prossimo affronterete come sempre la vostra categoria di appartenenza (Storica)! hihihihihihi

  4. Va bene cosi’,per un solo motivo,visto l’andamento altalenante di un’intera stagione,stasera non ci dovevamo essere nemmeno li’,la squadra ha fatto quello che ha potuto,naturalmente giocavi contro una squadra sicuramente non era il barcellona o real che si voglia,ma nell’arco della stagione ha dimostrato di essere superiore,non ha caso ha lottato per la B fino all’ultima giornata.loro 2°,noi 9° un motivo c’era,al di la’ del fatto che i play off sono un mini campionato a parte,si azzera tutto certo,ma non si cancellano i valori dimostrati durante la stagione,quindi niente drammi e ricominciamo,anzi,meritiamocelo il successo.io personalmente non ci ho mai creduto che la salernitana facesse bene hai play off,sulla carta eravamo superiori a qualcuno,ma in campo,non potevamo proprio competere.

  5. wee venite a Napoliiiiiiiiii compriamo solo Spagnoli e Argentini….grande Espana…….avete visto come il nostro Connazionale Spagnolo Borbonico Alonsoo stà rovinando la Ferrari….bello Alonsoooo grande Mascellone……….Giggino De Magistriis Alza la Coppa Italiaaaa a Piazza Plebiscito la plebeeeeee o’ popolooo vuole essere Servo del Reee Borbone di Spagnaaaaaa vieni quaa vogliamo Napoli vicereame Spagnolo……vai Benitez accatta jucatori Spagnoli……….grande Spagna 2010 vittoria in SudAfrica………1 mondiale ma siamo i più forti………Llorente mi raccomandooooo domenica non far vincere la Juve altrimenti superaa il record Spagnolo di Barcellona e Real Madrid dei 100 puntii e tutte vittorie casilinge gnee gneeeeee la Spagna è grande altro che la Franciaaaaaa nata 600 prima della Spagna……abbiamo avuto gli Arabi i Cartaginesi tutti popoli NordAfricaniiii come a Busquets….jola…Sca-jola non poteva che essere un nome ispanico

  6. weeeeeeeeeee Benitezzzzzzz vinciamo il Mondiale 2022 in Qatar…….la nostra Nazione è la Spagnaaaaaaa perchè Alonsoooo è meglio di Schumacher……la Seatttt è meglio della Maserati e della Ferrari….evvivaaaaa l’Espana…….Italiani l’anno prossimo in A con “Empoli-Sassuolo-Chievo-Lantina o Lanciano”…..evvaiiiiiiiiii abbiamo superato il Bologna per numero di anni in A….siiiiiiii solo Napolii e noi napoletani/spagnoli vogliamo che il calcio italiano peggioriiiii solo il Barcellona deve trionfareeeeeee cosi i turisti vanno a Barcellonaaa…costiera sorrentina e Amalfitana non venite qui turistii tutti in Spagna ad Ibiza o Barcellona fanno l’Erasmusssss fanno la Fiera degli Smartphone a Barcellona, Camp Nou, Sagrada Familia e Picasso…..avete visto quante belle cose abbiamo in Spagna……la Paella è il cibo più conosciuto nel mondo, altro che la Pizza Italiana..NON CENSURARE

  7. ohhhhhh e vita o vita miaaaaa grazieeeeee Catania,,,,,con la retrocessione del Bologna il Napoli li supera per numero di partecipazione in A……adesso viaa Maggio dal Napoli l’ultimo italiano….solo spagnolo nella SSC Napoli 1926 il calcio lo abbiamo inventato noiiiiiii Napoletani……mica gli inglesiiiiiiiiii buuuuuu gli alleati di Garibaldi e dei Piemontesi quelli che hanno sciolto il grande Regno Borbonico delle Due Sicilie, siiiiiii perchè noi Napoletani eravamo Bisiculi, Due Sicilie=Bisiculo, volevamo fare il regno delle due Calabrie, ma poi eravamo conosciuti come i BICALABRI sembra il nome di un insetto “calabrone”…NON CENSURARE

  8. Grandeeeee Napoli…. il Napoli è come la Mamma, si festeggia la seconda domenica di Maggio…..azzurroooo libertà simm e chiù forteeee fischiamoooo l’iinno d’Italia perchè vogliamooo il Regnooo vogliamo essere schiavizzatiiiiii….mica come la Padania che vogliono la democratica e civilissima repubblica indipendente………il Regno è civiltàà o’ Re Borbonee che ti comandaa che grande Libertà Azzurro libertà…………..I più forti siamo Noiiii i campioni del Mondoooo siamo noiii Spagnoli….Napoli vicereame spagnolo….2-5 a Sampdoria come dice Insigne…tutti a giocare a Borussiaaaaaa è una grande città Borussia…il Borussia è il nome della città—-come Juventus è il nome della città piemontese, me lo ha detto Insigne…mo si è scatanooooo in fine campionato va al Mondiale al posto di Rossi…hahahahh un napoletano ci va sempre…..pensavate con con Quagliarella fosse finito il ciclo napoletano in Nazionale, invece Insigne andrà ai mondialiiiiii e sbaglierà il calcio di rigore ai quarti di finale contro la Spagna…..come fece Di Natale nel 2008, disse a Casillas dove lo avrebbe tirato e cosi fu…grande Di Nataleeee solo la Spagna e il Napoli devono trionfare, italiani a casa…NOI SIAMO PARTENOPEI, NOI SIAMO VICEREAME SPAGNOLO, SIAMO COLONIA DI SPAGNA COME L’ARGENTINA….VOGLIAMO LO SPAGNOLO COME LINGUA UFFICIALE come in Messico,Venezuela,Chile paesi senza tasso di Criminalità, paese ricco e Civile senza spaccio e traffico di droga come tutte i paesi dove si parla lo spagnolo….compreso le Filippine…NON CENSURARE

  9. GRAZIE COMUNQUE A LOTITO E MEZZAROMA LA CLASSIFICA DIMOSTRA TUTTO IL VALORE DI ALCUNI GIOCATORI SONO DI SERIE D ALTRO CHE LEGA PRO COMPLIMENTI AI TIFOSO BELLO LO STRISCIONE

  10. a zozzoni non vi preoccupate che l’anno prossimo giocherete nella categoria che vi compete…la serie ccccccccccccccccccccccccccc…..ahahahahahahahahahahah volevate annà in b?…….de stò passo ve tocca annà a giocà cor a lupa frascati ahahahahahahahahah i ch spass……..ma prot a criterio ma addò v prsntat….ahahahahahahahahahahahah….r.i.d.i.c.o.l.i……….oggi le comiche……

  11. Ma caro Matteo75, certamente meritiamo almeno la serie B, ma non dobbiamo essere ignoranti e presuntuosi da volerci confrontare con città ricche del nord come Bergamo, Verona o Udine che hanno quasi sempre giocato in serie A! Il blasone o la tradizione non si acquista al supermercato: o ce la hai oppure no, e non serve a niente ke riempi lo stadio se ci gioca Fofana o Piva! A Udine gioca Di Natale e a Verona Luca Toni: scusa se è poco!

  12. pisciasò ma prot a criteri ma addò v prsntat i ch spass…oggi le comike comm stamm pariann…….fatti la serie c ecco la tua dimensione

  13. pisciasò i ch scuornnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn……ma che volevate fare?….ahahahahahahahahahahahah volevate la serie b?……ahahahahahahahahahahahahahah

  14. SIAMO FINITI DIETRO L’AQUILA, IL PISA, IL PONTEDERA VI RENDETE CONTO VOLEVAMO ANDARE IN B MA SIAMO RIDICOLI, LOTIRCHIO PARLASSE MENO E FACESSE PIU’ FATTI SBRUFFONE

  15. Grande Benitezz sei un grandeeee i tuoi spagnoli sono grandissimi….Higuain ha vinto la classifica marcatori…40 milionii di euro ben spesii……mi raccomando Platinii nel sorteggio Scempions non metterci l’Atletico Bilbao perchè Callejon e Benitez favoriranno il calcio spagnolooo……ohhh il campionato Spangolo è nato dopo il campionato italiano, la Nazionale Spagnola la Roja è nata dopo l’Italia…..mo la grande Spagna vince dal 2006 tutto è cominciato con l’ambo Champions del Barcellona e coppa Uefa con il Siviglia….si conclude nel 2014 con la finale Real-Altetico in champions e il grande Siviglia che trionferà a Torino in Europa League……quindi caro Platini dacci il Feyernood perchè ci piacciono vincere facile con le olandesi…ohhh e vinciamo come contro Montella..senza Quadrado.Rossi,GOmez grande Coppa Italia che grande Mertens…..mo Mertens lo voglio vedere ai quarti di finale in Argentina-Belgio quanti gol sbaglierà….ja jaa che l’Argentinaa va in semifinale, ottavi di finale Argentina-Svizzera, il grande Higuain…..nato in Francia a Brest ma dicono che è argentino….grande nazione l’Argentina, piena di emigrati italiani del Nord Italia, o’Nord…NON CENSURARE

  16. cari napoletani pensate al vostro napoli ma chi cavolo vi pensa ? siete e resterete eterni terzi accuntentav ra coppetta e mi raccomando la prossima volta quando andate a roma ….attenti!!!!!

  17. a pisciasò almeno noi la coppetta la vinciamo tu invece che vinci?…..i calionati parrocchiali?…ma agg pacienz…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.