Arte ritrovata tra Capua e Paestum, 500 reperti in mostra “Immaginando Città”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
paestum_templiUn allestimento innovativo che si snoda lungo due percorsi di conoscenza: le città antiche che non hanno avuto continuità di vita sullo stesso sito (Posidonia Paestum- Capaccio) e quelle dove la città moderna insiste direttamente sui resti antichi (Capua-Santa Maria Capua Vetere). Sarà inaugurata il 21 e il 29 maggio rispettivamente a Santa Maria Capua Vetere, presso il Museo dell’antica Capua, e agli Scavi di Paestum, la mostra “Immaginando Città. Racconti di fondazioni mitiche, forma e funzioni delle città campane”, evento organizzato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta nell’ambito dell’omonimo Progetto cofinanziato dalla Regione Campania con Fondi Por-Fesr.

L’evento, che riguarderà anche Napoli con l’esposizione di materiali provenienti dagli scavi più recenti della Metropolitana e dei lavori effettuati per la realizzazione dell’Alta velocità, è stato presentato questa mattina al Caffè Gambrinus di Napolil, alla presenza dell’assessore regionale ai Beni Culturali della Regione Campania, Pasquale Sommese. Che illustra così gli obiettivi del progetto pilota: “Il fine ultimo di questa iniziativa che la Regione finanzia – spiega – è la creazione di un sistema di valorizzazione e promozione del patrimonio artistico. Bellezze archeologiche e paesaggistiche, arte, grandi eventi devono fare parte di un unico contenitore con lo scopo di far conoscere all’esterno una sorta di sistema Campania. Su questo aspetto insisto particolarmente – aggiuge – perché ritengo necessaria la collaborazione tra istituzioni al fine di raggiungere un obiettivo comune, che è quello della crescita complessiva della nostra regione”.

Il riferimento è al caso di Piazza Plebiscito, dimostrazione evidente, secondo Sommese di come “non si fa sistema”. “Ognuno – dice l’assessore – deve fare la propria parte: la Regione programma e non è solo ente finanziatore, il Comune garantisce il decoro della città, l’accoglienza e la sicurezza, la Soprintendenza accompagna questi processi affinché vengano ultimati nel migliore dei modi. Per far crescere il sistema tutti, dagli Ept alle Camere di Commercio al Comune e alla Regione devono remare nella stessa direzione”. Per Adele Campanelli, soprintendente per i beni archeologici di Salerno, Benevento, Avellino e Caserta, “una terra come la Campania può raccontare storie fantastiche in maniera del tutto innovativa.

Con questo progetto prendiamo dei reperti archeologici, alcuni esposti per la prima volta, e offriamo loro l’occasione di non essere dimenticati. Così come vogliamo mettere in risalto, attraverso il racconto e la valorizzazione di questi beni, l’enorme lavoro realizzato da quegli studiosi ai quali viene affidata la missione di tramandare la storia. Quello che vogliamo fare, a conclusione del progetto, è dare ai visitatori un motivo di interesse per apprendere la storia che non conoscono. Qui da noi la gente va a vedere i siti archeologici non perché glielo insegnano a scuola, come accade in Inghilterra, ma per interesse verso una storia, un racconto, una novità. E noi, con Immaginando le Città, diamo risposta a questa esigenza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.