Protocollo tra Confindustria Salerno e Centro Giustizia Minorile Napoli per l’inclusione nel lavoro di giovani detenuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
confindustria_salernoIl Presidente di Confindustria Salerno Mauro Maccauro e il Direttore del Centro di Giustizia Minorile di Napoli Giuseppe Centomani hanno rinnovato la sottoscritto del Protocollo d’Intesa finalizzato a favorire l’attuazione di iniziative relative alle tematiche di inclusione socio-lavorativa di minori e di giovani in area penale. L’intesa, sottoscritta alla presenza di Pasquale Andria, Presidente del Tribunale per i minorenni e Antonio Frasso Capo Procuratore del Tribunale per i minorenni, è al suo primo rinnovo ed ha permesso – lo scorso anno – un’esperienza formativa di giovani in area penale presso alcune aziende salernitane.

Confindustria Salerno, dunque, conferma il suo impegno a promuovere presso le aziende associate le finalità dell’Intesa verificando la disponibilità delle imprese ad ospitare minori e giovani in area penale, consentendogli di acquisire e sviluppare capacità e competenze specifiche. Il Centro Giustizia Minorile di Napoli (Ufficio Servizio Sociale Minorenni di Salerno) individuerà i minori e i giovani dell’area penale, motivati ad intraprendere un percorso formativo e socio-lavorativo, svolgendo, con i suoi operatori, un servizio di accompagnamento e sostegno nell’ambito delle attività svolte in collegamento costante con i referenti individuati dalle diverse aziende ospitanti.

“Con questo protocollo – afferma il Presidente Mauro Maccauro – Confindustria Salerno conferma il suo impegno sul versante della legalità e della Responsabilità sociale delle Imprese. Siamo, infatti, fermamente convinti che il rapporto tra imprese e territorio si fondi sul reciproco sostegno. Le aziende salernitane sono pronte a fare la loro parte, interagendo in maniera costruttiva e proficua con il territorio e dando un contributo concreto a costruire quel senso di comunità che si rileva fondamentale nella forte competizione che caratterizza la nostra economia.”

“La consapevolezza che per ottenere dei risultati nella difficile azione di recupero dei giovani in situazione di disagio è imprescindibile un approccio sistemico – dichiara il dr. Centomani – ove ogni settore della comunità locale mette in campo in maniera strategica e coordinata le sue risorse, per il raggiungimento di obiettivi condivisi. L’impegno del mondo dell’industria, confermato quest’anno, ha già mostrato le sue potenzialità e la perfetta sintonia con i modelli e le politiche d’intervento dei servizi locali della G.M., lasciando ben sperare per la piena realizzazione dei nuovi percorsi di reinserimento programmati per il 2014.”

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.