Sesso in cambio di un lavoro, nei guai sacerdote salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Frate_sarcerdoteLa storia è di tre anni fa ma solo ora si hanno elementi più chiari per raccontarla. E’ il 2011, per un posto di autista e segretario tutto fare, un giovane ventenne proveniente da un comune della Valle dell’Irno avrebbe dovuto sottostare ai desideri sessuali di un sacerdote (un frate minore). La Chiesa in questione è molto nota a Salerno ma il protagonista di questa pesante accusa, ancora da chiarire, è stato già trasferito. È stata la presunta parte lesa a denunciare il religioso per gli abusi sessuali. Il giovane fu ospitato dall’indagato (un frate minore che aveva ricevuto l’ordinazione di sacerdote) ma di notte, come ha denunciato il ragazzo, era costretto ad avere rapporti sessuali con il religioso. Non è escluso che, in un primo momento, il giovane abbia accettato le avances del sacerdote che in seguito, però, sono sfociate in una denuncia per un’ipotesi di reato molto grave.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Mi raccomando andate sempre a portare i soldi alla chiesa, ad alzarvi e sedervi ogni amen come tante pecore ritardate siamo nel 2014 sveglia! A sto punto meglio credere a tolpolino sicuramente è più plausibile………sono più di 2000 anni che la chiesa ci fracassa con le loro favolette ma purtroppo non siamo più al medioevo e voi continuate a portaci i vostri figli e a spendere migliaia d euro per cerimonie farlocche e pompose, fiori preti musica e abiti le palle le avete rotte. Datevi tutti na svegliata o forse e tutto quell oro che il papa (capo dei ladri/pedofili) ha addosso che vi distrae……

  2. E’ giusto mantenere riservata l’identità della vittima, non capiamo però perché tacere quella del responsabile dei (presunti) abusi.
    E’ un frate minore conventuale: questo ci fa immaginare quale potrebbero essere i luoghi di culto cittadini (dictum sapienti…) ove il chierico prestava servizio alla comunità. E ora? Dov’è ora? Comunque l’omosessualità talare o dissimulata dal saio non deve stupirci. Come l’imperante ipocrisia che la circonda.

  3. “Basta religione!”: io dico basta insulti invece!
    non so tu, ma io non sono mai stato tirato per i capelli in una chiesa (dove tra l’altro non vado da un pezzo, ma non per questo offendo chi ci va), non sono obbligato a sposarmi in chiesa, non sono mai stato obbligato a pagare alcunché, non sono mai stato violentato da nessun prete e tantomeno insultato;
    al contrario quelli come te sono sempre pronti ad insultare chi invece ci crede e liberamente ci va in chiesa, prendendo a spunto pochi punti cosiddetti “razionali” e tralasciandone tanti altri altrettanto “razionali”.

    Se non vuoi crederci, non vuoi avere a che fare con chiesa e preti, vuoi credere in topolino perchè lo ritieni il tuo massimo punto di arrivo, o anche nel nulla (eh si anche quella è una fede, se ci pensi, ma dubito che ci abbia mai pensato) sono affari tuoi, ma sei pregato tu e i tuoi simili di astenerti dall’offendere chi la pensa diversamente da te!

    detto ciò, se uno due o cento preti hanno sbagliato, e lo si dimostra, è giusto che paghino.

    p.s. forse sei pure miope, il Papa, questo, di oro addosso non ne porta

  4. ciao enzo da un lato hai ragione però c’è da dire che i riti religiosi come il battesimo, il matrimonio sono viste oggi come oggi come una prassi…una cosa dare, e non viene considerato l’atto in se in quel momento, ovvero che ti sposi davanti a dio, ma é diventato un giorno sfarzoso, di lussuria, dove vengono esposti abiti costosi, macchine di lusso e pranzi in abbondanza! Questo per me é solo uno schiaffo alla povertà. Per non parlare delle tariffe standard che ormai si prendono i preti. Una volta si diceva “date un offerta a piacere” adesso si dice ” sono 400 euro” ovviamente esentasse!!! sono pochi i preti buoni che fanno veramente del volontariato…

  5. Scusami ma dove hai letto che si tratta di un frate minore CONVENTUALE. Prima di sparare idiozie, rifletti !!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.