Falsi invalidi: quasi cieca legge la posta. In un video ripresa mentre parcheggia auto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
carabinieri_falsi_invalidiC’è anche una donna con un grave deficit visivo, e per questo titolare di una pensione d’invalidità, che con disinvoltura legge la posta e parcheggia l’auto in uno stretto vicolo di Napoli fra le persone arrestate dai Carabinieri in un’operazione scattata all’alba a Napoli. Gli arresti sono stati fatti al termine di indagini condotte dai militari di San Giuseppe Vesuviano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Napoli, che hanno scoperto che numerosi verbali di accertamento di invalidità dell’ASL, presentati a vari uffici del capoluogo campano, erano falsi. La falsificazione ha indotto in errore l’Inps che, in base a questa documentazione, ha erogato pensioni d’invalidità e arretrati a partire dal 2008.

Nell’inchiesta che ha portato i Carabinieri di Napoli-San Giuseppe all’arresto di 27 falsi invalidi – sono stati posti tutti ai domiciliari – in un blitz scattato all’alba, è indagato un funzionario del Comune di Napoli che, in passato, era stato già arrestato per reati dello stesso tipo. Lo si apprende da fonti investigative che hanno riferito che, oltre alla donna con gravi problemi di vista che leggeva la posta e parcheggiava l’auto nei vicoli di Napoli, fra i falsi invalidi vi sono molte persone per le quali sono state attestate inesistenti patologie di natura psichica.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Leggendo l’articolo noto :

    “è indagato un funzionario del Comune di Napoli che, in passato, era stato già arrestato per reati dello stesso tipo”

    Mi chiedo se non è lecito anche far pagare chi ha consentito a quest’uomo di conservare il posto di lavoro per che gli ha consentito di poter continuare a delinquere.

  2. Mia suocera, cieca ad un occhio e vedente solo luci ed ombre con l’altro, s’è vista negare la pensione di accompagnamento perchè, appunto, da un solo occhio vedeva luci ed ombre, cioè niente. Quando feci notare che, a mio avviso, “luci ed ombre” non era vedere, mi fu risposto che il certificato era stato così concepito e che nessuna commissione avrebbe mai assegnato un accompagnamento con una certificazione del genere. Mi chiedo: mia suocera è stata sfortunata nel trovare un medico onesto, o è sbagliato tutto ciò che riguarda la materia?

  3. oramai il malaffare aleggia in tutti gli ambiti: anche qui è una questione o di amicizie o di mazzette! Ma tanto qua al meridione non c’è ambito in cui non ci sia inganno. Con tutti i loro difetti hanno ragione alla lega nord: Oramai la nostra società meridionale è infestata da parassiti che si espandono in maniera c lonale anche e soprattutto grazie alla garantista (per loro) legge italiana. Forza Lega Nord: io la voto

  4. “è indagato un funzionario del Comune di Napoli che, in passato, era stato già arrestato per reati dello stesso tipo”…..
    SENZA PAROLE

  5. LA CAMBIATE STA LEGGE PENE SEVERE ANCHE AI MEDICI COMPIACENTI CARCERE DATO CHE SIAMO IN ITALIA E LE LEGGI NON VENGO APPLICATE E FATTE CON I CONTRO… FANNO I PORCI COMODI LORO MA DOVREBBERO DAVVERO DIVENTARE INVALIDI COSI CAPISCONO IL DRAMMA CHE SI PROVA BESTIE

  6. Ma lo volete capire che in Italia non si faranno mai leggi severe, perchè quelli deputati a legiferare ovvero i nostri ineffabili politici attuali di qualsiasi colore(compreso il “nuovo” M5S che già è stato beccato con le mani nella marmellata per i contributi ai partiti nelle regioni vedi in Liguria ed Emilia Romagna) non inaspriranno mai le pene, perchè c’è sempre il retropensiero che non conviene, farebbero molto male prima a loro se vengono beccati……………..e poi c’è santa romana chiesa che non lo consente,bisogna sempre perdonare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.