Salerno: l’Aeroporto Costa d’Amalfi tra i 26 scali definiti di “interesse nazionale”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Aeroporto_SalernoL’aeroporto di Salerno è tra i 26 scali definiti di “interesse nazionale”. Lo rivela l’agenzia Agi che anticipa il contenuto della bozza del Piano nazionale degli aeroporti in elaborazione al ministero dei Trasporti e in attesa di essere esaminato e varato da una delle prossime riunioni del Consiglio dei ministri. La bozza individua undici aeroporti selezionati come “strategici”: sono gli scali di Venezia, Bologna, Pisa-Firenze (a condizione che se ne realizzi la controversa gestione unica), Roma Fiumicino, Napoli, Bari, Lamezia Terme, Catania, Palermo, Cagliari. Altri 26 scali sono definiti “di interesse nazionale”: Linate, Torino, Bergamo, Genova, Brescia, Cuneo, Verona, Treviso, Trieste, Rimini, Parma, Ancona, Ciampino, Perugia, Pescara, Salerno, Brindisi, Taranto, Reggio Calabria, Crotone, Comiso, Trapani, Pantelleria, Lampedusa, Olbia, Alghero.

La bozza del piano precisa che un aeroporto può essere definito “di interesse nazionale” a due conduzioni: che l’aeroporto sia in grado di esercitare un ruolo ben definito all’interno del bacino territoriale, con una specializzazione dello scalo e una riconoscibile vocazione, funzionale al sistema aeroportuale di bacino che il Piano intende incentivare; e che sia in grado di dimostrare il raggiungimento dell’equilibrio economico-finanziario anche tendenziale e di adeguati indici di solvibilità patrimoniale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Condizioni per l’individuazione degli ulteriori aeroporti di interesse nazionale

    Tutti gli altri aeroporti presenti all’interno di ciascun bacino possono essere considerati di interesse nazionale,
    purché si realizzino due condizioni (non richieste,
    invece, per gli aeroporti che garantiscono la continuità
    territoriale):

    a) che l’aeroporto sia in grado di esercitare un ruolo be
    n definito all’interno del bacino, con una sostanziale
    specializzazione dello scalo
    e una riconoscibile vocazione dello stesso, funzionale al sistema aeroportuale di
    bacino che il Piano vuole incentivare (es. aeropo
    rto focalizzato sul traffico leasure, aeroporto
    prevalentemente destinato al traffico merci, city airport, ecc.). Forme di alleanze di rete o sistema tra gli
    aeroporti saranno considerate elemento prioritario ai fi
    ni del riconoscimento dell’interesse nazionale degli
    stessi;

    b) che l’aeroporto sia in grado di dimostrare il raggiungimento dell’equilibrio economico-finanziario, anche a
    tendere, purché in un arco temporale ragionevole.

    La condizione di cui alla lettera a) sarà dimostrabile me
    diante il Piano industriale, da presentare entro tre mesi
    dall’approvazione del Piano aeroporti, dal quale risulti, a
    seguito di un’analisi delle potenzialità di mercato in
    relazione alla posizione territoriale e alla capacità aeroportuale, il disegno di specializzazione e di sistema o rete
    che l’aeroporto intende realizzare.
    La condizione di cui alla lettera b) sarà dimostrabile
    mediante il medesimo Piano industriale corredato di un
    Piano economico-finanziario, da cui risulti il raggiungimento anche a tendere,
    entro un triennio,
    del predetto
    equilibrio e di adeguati indici di solvibilità patrimoniale.
    La verifica periodica del raggiungimento e del mantenimento delle predette condizioni sarà effettuata dalle
    competenti strutture ministeriali in collaborazione con l’ENAC.

    In applicazione dei predetti criteri vengono individuati
    11
    aeroporti strategici (10 + Pisa/Firenze a condizione che
    realizzino la gestione unica) e ulteriori
    26
    aeroporti di interesse nazionale, qualora si verifichino le condizioni sopra
    indicate:

  2. Reazione Iannone grazie Cirielli x esse scomparsi dal panorama politico. Un aeroporto inaugurato decine di volte …..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.