Casalvelino (SA): “Immersi in un mare di Storie”, corso di archeologia subacquea

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
archeologia_subacqueaNel lungo fine settimana che culmina con la festa della Repubblica, dal 31 Maggio al 2 Giugno, si tiene nella Scuola Istruttori Elea Sub situata nell’ Hotel Village Hydra Club a Marina di Casalvelino (Sa), nel meraviglioso scenario del Parco Nazionale del Cilento, il Primo Corso Operatore Tecnico di Archeologia Subacquea  O.T.A.S.. E’ organizzato da CEDIP struttura didattica per Istruttori Subacquei Professionali, affiliata alla Federazione Europea Sommozzatori, membro della Commissione Europea per gli Standard subacquei e rappresentata in Italia dalla S.I.A.S. : Scuola Internazionale Attività Subacquea. Elea Sub (www.eleasub.com) è una società affiliata ad O.P.E.S. Ente Nazionale Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. (www.opesitalia.it)

L’iniziativa nasce dalla volontà di offrire a chi pratica l’attività subacquea una formazione specifica in materia di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio archeologico sommerso, che è oramai un’esigenza imprescindibile, considerando lo sviluppo avuto dalla attività subacquea negli ultimi decenni. Infatti, la sempre maggiore frequenza ed estensione della perlustrazione dei fondali marini, comporta numerosi ritrovamenti di reperti archeologici o di relitti da parte di sub, che non hanno le competenze necessarie per svolgere corretta procedura di protezione o di recupero. Il I CORSO O.T.A.S. (riservato ad esperti), prepara il subacqueo al corretto approccio con le preziose, antichissime vestigia del passato, casualmente ritrovate durante una immersione. Frequentando questo corso sarà possibile imparare la successione, la metodologia e le tecniche delle operazioni di scavo archeologico, che sono diverse a seconda se l’ambiente sommerso in cui è avvenuto il ritrovamento è marino, lacustre o fluviale, di palude o di pozzo.

La formazione prevede quattro lezioni teoriche, svolte con l’ausilio di filmati e slides riproducenti immagini storiche e attuali, che verteranno sull’evoluzione della ricerca e della tecnica utilizzata per l’esercizio da svolgere poi in mare, sul corretto modo di eseguire l’esercizio e su i rischi e gli incidenti in cui si può incorrere. Tutto il materiale tecnico necessario ai partecipanti sarà fornito dalla Elea Sub.

Ogni lezione teorica è completata dalla corrispondente prova pratica, per una serie di quattro immersioni incentrate sullo sviluppo cronologico di un cantiere archeologico subacqueo: 1°Immersione: ricognizione con bussola, individuazione e segnalazione reperti; 2°Immersione: allestimento di un cantiere archeologico subacqueo, delimitazione area e quadrettatura; 3°Immersione: rilievo con disegni tecnici in scala e quotatura reperti; 4°Immersione: recupero dei reperti con palloni da sollevamento.

Ai subacquei che frequenteranno il I CORSO O.T.A.S sarà rilasciato il brevetto che certifica la preparazione necessaria per collaborare con gli archeologi marini, ma non abilita ad operare autonomamente nei siti archeologici senza l’esplicita autorizzazione della competente Sovraintendenza. Per questa prima edizione il costo del Corso Operatore Tecnico di Archeologia Subacquea  O.T.A.S sarà eccezionalmente di 150.00 euro tutto compreso (manuali, immersioni, brevetto). 

Informazioni e Prenotazioni:

Alessandro 333.2000192 arfranco74@libero.it;

Stefano       331.3731645  stefano_sub@libero.it;

Ufficio Stampa O.P.E.S. : 

Luca de Angelis 328.0659197 – ufficiostampa@opesitalia.com;

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.