Di Bartolomei, esempio di straordinaria normalità. Ricordo di un campione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Agostino_Di_Bartolomei_10Impossibile dimenticarlo, doveroso proseguire lungo la strada che aveva tracciato. 20 anni fa se ne andava Ago stino Di Bartolomei nella sua villa di San Marco di Castellabate. Il campione di Roma e Milan aveva deciso di chiudere la carriera con la Salernitana per avvicinarsi alla famiglia, non facendone una questione di categoria ma solo di cuore. Non aveva mai giocato prima in serie C e fu determinante nella promozione del ’90 in serie B dei granata chiudendo così una carriera importante. 20 anni fa quel colpo al cuore per tanti sportivi, un dolore immenso per la sua grande famiglia composta da milioni di persone che avevano sognato grazie alle sue gesta in campo.

A Salerno come a Roma, Milano, Cesena e Vicenza. Ovunque Ago, pur essendo un riservato e all’apparenza uno scontroso, ha lasciato il segno facendosi apprezzare anche per le sue doti di correttezza e semplicità che lo rendevano un vero e proprio esempio. I compagni di squadra lo seguivano perché era sempre il primo ad arrivare agli allenamenti. I tifosi lo amavano perché era un campione senza fronzoli, forte della sua straordinaria normalità. Era un anticipatore dei tempi. In campo leggeva le azioni sempre un attimo prima degli avversari. Parlava già 25 anni fa della necessità di inserire l’insegnamento della storia e della cultura dello sport nelle scuole per formare i ragazzi. Purtroppo ha anticipato anche la sua partenza da un mondo terreno che gli aveva regalato gloria e fama ma anche tanta amarezza.

Quel pallone che aveva sempre trattato con i guanti gli si era girato contro e questo Ago, un campione di serietà, non lo aveva mai digerito. Appesi gli scarpini al chiodo, avrebbe potuto dare ancora tanto al calcio ma è doveroso raccogliere i suoi esempi e portarli avanti. Glielo dobbiamo un pò tutti per ricambiare ciò che lui ha donato allo sport. “Quella bella erba verde che ha calpestato Ago, da sentiero sta diventando sempre più via maestra da seguire”. Ha ragione la moglie di Di Bartolomei, Marisa, a dire questo. Il calcio, nel nome di Ago, può essere da esempio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.