Pagamento Tasi, sindaco De Luca: “E’ tassa Berlusconi – Alfano”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
tassa_casa_IMU_TASI“Questa tassa si chiama TASI, ma si potrebbe anche chiamare Berlusconi-Alfano. Si è creato un groviglio burocratico inestricabile e si è messa una tassa in più sulle spalle degli inquilini. Il Comune di Salerno, in tutto questo, ci rimette tre milioni; speriamo sia attivato il fondo di perequazione nazionale. In Consiglio Comunale siamo riusciti a fare un miracolo e abbiamo preso decisioni molto importanti. Gli inquilini non dovranno pagare niente, gli artigiani e i commercianti in fitto non pagano nulla di più, abbiamo introdotto diverse detrazioni ed esenzioni. Siamo riusciti ad affrontare la croce della TASI in maniera equilibrata e attenta per i nostri concittadini”. Lo ha detto il sindaco De Luca a LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Vorrei chiedere a de Luca se sono stati Berlusconi e Alfano a stabilire che gli inquilini non debbano pagarla…a me risulta che in case popolari abitino persone con doppio reddito… e ancora mi risulta che usufruiscano dei servizi come tutti quanti… Ora…se questa non è campagna elettorale…

  2. L’IMU è stata introdotta nell’ambito della legislazione attuativa del federalismo fiscale dal Governo Berlusconi IV con il d.lgs. n. 23 del 14 marzo 2011 (artt. 7, 8 e 9), pubblicato sulla G.U. n. 67 del 23 marzo 2011[1] che ne stabiliva la vigenza dal 2014 per gli immobili diversi dall’abitazione principale (art. 8, comma 2°, d.lgs. n. 23/2011).

    Il Governo Monti, con decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 (G.U. n. 284 del 6 dicembre 2011, supplemento ordinario n. 251)[2], recante disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici (noto come “manovra Salva Italia”) poi convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214 del 22 dicembre 2011 (G.U. n. 300 del 27 dicembre 2011, S.O. n. 276)[3], ha modificato la natura dell’imposta rendendola di fatto un’ICI sulle abitazioni principali e ne ha anticipato l’introduzione, in via sperimentale, al 2012, prevedendone l’applicazione a regime dal 2015, incrementando sensibilmente la base imponibile, mediante specifici moltiplicatori delle rendite catastali. A titolo d’esempio si menziona la moltiplicazione per 160 della rendita catastale per gli immobili residenziali (art. 13, c. 4 DL cit; v. infra).

  3. L’IMU è stata introdotta nell’ambito della legislazione attuativa del federalismo fiscale dal Governo Berlusconi IV con il d.lgs. n. 23 del 14 marzo 2011 (artt. 7, 8 e 9), pubblicato sulla G.U. n. 67 del 23 marzo 2011[1] che ne stabiliva la vigenza dal 2014 per gli immobili diversi dall’abitazione principale (art. 8, comma 2°, d.lgs. n. 23/2011).

    Il Governo Monti, con decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 (G.U. n. 284 del 6 dicembre 2011, supplemento ordinario n. 251)[2], recante disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici (noto come “manovra Salva Italia”) poi convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214 del 22 dicembre 2011 (G.U. n. 300 del 27 dicembre 2011, S.O. n. 276)[3], ha modificato la natura dell’imposta rendendola di fatto un’ICI sulle abitazioni principali e ne ha anticipato l’introduzione, in via sperimentale, al 2012, prevedendone l’applicazione a regime dal 2015, incrementando sensibilmente la base imponibile, mediante specifici moltiplicatori delle rendite catastali. A titolo d’esempio si menziona la moltiplicazione per 160 della rendita catastale per gli immobili residenziali (art. 13, c. 4 DL cit; v. infra).

  4. non diciamo sempre le solite stronzate per sentito dire….la tasi e ingiusta e serve solo a complicare la vita di chi ha lavorato una vita per la casa….il resto e storia—–

  5. ma sii, e perchè non di Mussolini o Cavour!??
    mah, questa volta mi pare proprio fuori dalla realtà: Berlusconi si è dimesso nel 2011, abbiamo avuto Monti, Letta, Renzi, siamo nel 2014 e lui dice che è colpa di un governo che ha governato 3 legislature prima?? allora vuol dire che i successivi tre governi sono stati dei completi incapaci e senza alcun potere decisionale?!
    a parte poi la discrezionalità che ogni comune ha nello stabilire alcune aliquote..

  6. per l’amor di dio…anche questa non dipende dai cattocomunisti…..nooooooooo…e’ Berlusconi……eh……mi si e’ otturato lo scarico ….e’ Berlusconi…….De Luca, mi smuovi il vomito…di chi e’ la paternita’…..

  7. e le aliquote più alte d’Italia, però, LE HA APPLICATE IL COMUNE DI SALERNO!!!
    E’ sempre colpa di qualcun altro, eh??

  8. Guardate salerno in che stato è: NON C’è una strada asfaltata ma sono tutte buche buche, mezzi pubblici non funzionano, ed altri problemi, ma lui spende soldi per le luci di artista che non servono a nulla se non a bloccare la citta per due mesi e veder la scesa non di turisti ma semplicemente gente della provicia di salerno e napoli. POi mette le aliquote più alte di tasi ed imu non per i servizi ma per pagare stipendi a gente che non fa nulla, salerno mobilità messi da lui li per guadagnare voti. A proposito di questo, accusa gli altri di clientelismo, ma non sbaglio lui non ha fatto lo stesso con le municipalizzate mettendo a lavorare delinquenti di salerno per avere voti. Ci ha rovinato questo buffone. Vediamo se la redazione lo pubblica,visto, con tutto rispetto che siete dei burattini nelle mani di questo delinquente autorizzato.

  9. chist se non se ne va o la magistratura fa qualcosa, tra poco esigera’ anche il sangue dai cittadini….VAMPIRO che non sei altro…….

  10. Mi vergogno a volte di essere salernitano,essere trattati da perfetti cretini dal Dott:De Luca che ci racconta solo stronzate e tanti, non solo ci credono, ma lo applaudono e lo difendono pure.Questo signore che non firma quasi mai la delibere di giunta,ci racconta in tv che l’Imu è la tassa piu’ iniqua che ci sia,ma subito dopo e di corsa fa approvare dai suoi. l’applicazione massima della Tasi al massimo per seconde case e attivita’ commerciali e per LA PRIMA CASA.In questi giorni abbiamo ricevuto la comunicazione per il pagamento della nettezza urbana con tariffa tra la piu’ alta d’Italia.Questo sfotte in continuazione e ci tratta da imbecilli come se non fossimo in condizioni di capire.Ieri il ministro Padoan ha dichiarato che i comuni applicano l’1 per mille l’aumento della Tasi sarebbe del 12% invece questo signore che amministra i creduloni salernitani ci tassa come i piu’ ricchi del nostro paese perche’ siamo i piu’ cretini.

  11. Caro De Luca, io le do solitamente ragione ma vorrei ricordarle che è colpa sua se la TASI è cosi alta a salerno, è impensabile pagare molto più di diverse cittá messe meglio di noi.

  12. E TU HAI PENSATO BENE DI APPLICARLA AL MASSIMO. MA I TUOI TAGLI DOVE SONO. LEVA DI MEZZO QUALCHE CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE, CONSIGLIERE E CONSULENZE VARIE.
    SUL LUNGOMARE HAI MESSO ANCHE I VIGILANTES COME SE NON BASTASSERO LE 4 VOLANTI. OTTIMIZZA L’UTILIZZO DEL PERSONALE. VAI A GUARDARE GLI SFACCENDATI TERMINE A TE CARO DELLE SOCIETA’ CONTROLLATE. VEDI QUANTA GENTE LAVORA E QUANTI SE LA GUARDANO E SE LA SUONANO. FOSSI ANCHE L’UNICO MA A ME NUN MI FAI LA TUA POLITICA E’ VECCHIA E CLIENTELARE ALTRO CHE LA MORALE CHE FAI IN TELEVISIONE

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.