Assenteismo: spazzini timbravano per colleghi, poi al bar 22 ordinanze nel Salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
carabinieri_falsi_invalidiBlitz dei Carabinieri tra l’Agro nocerino sarnese, la valle dell’Irno ed il napoletano. Eseguite 22 ordinanze cautelari (9 ai domiciliari, 13 obblighi di firma), nei confronti dei dipendenti del consorzio di Bacino Salerno/1. Le ordinanze sono scattate grazie a indagini dei carabinieri della stazione di Castel San Giorgio in collaborazione anche con la Polizia Municipale.  Le ordinanze sono state eseguite tra Roccapiemonte (Salerno), Napoli, Padova, Nocera Superiore (Salerno), Pagani (Salerno), Angri (Salerno), Casoria e Giugliano in Campania, nel Napoletano, dai carabinieri della compagnia di Mercato San Severino in collaborazione con il personale dei comandi provinciali di Salerno e Napoli. C’era chi timbrava il cartellino di ben 14 colleghi e chi, pur non avendo lavorato, si è segnato finanche lo straordinario. Le persone coinvolte erano pagate per pulire le strade dai rifiuti ed invece si assentavano dal posto di lavoro mentre l’immondizia si accumulava ogni giorno di più.

Pedinamenti, verifiche di documenti, monitoraggio dell’orologio marcatempo e anche riprese video hanno documentato la truffa aggravata che i dipendenti avevano messo in atto. Secondo le indagini, nell’ambito dell’operazione ‘Easy badge’, è nel periodo compreso tra novembre 2012 e gennaio 2013 che gli indagati hanno regolarmente timbrato i cartellini anche per conto di colleghi assenti, ritardatari o che si erano allontanati dal luogo di lavoro prima della fine di turno: tra loro un tacito accordo basato sul reciproco scambio di favori.

Tra i casi individuati anche quello del cosiddetto ‘responsabile sovracomunale’, ora agli arresti domiciliari: percepiva una apposita indennità e benché avesse il compito di controllare il lavoro svolto nei Comuni di Roccapiemonte e Castel San Giorgio dagli altri operatori, sia lui sia alcuni coordinatori si assentavano durante l’orario di servizio e timbravano, oltre al loro cartellino, anche quello dei colleghi non presenti. Così si è verificato che durante le festività natalizie un collega abbia timbrato il cartellino addirittura per 14 colleghi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. licenziateli , senza pietà! C’è tanta gente disoccupata che è pronta a lavorare, ed anche onestamente.

  2. Una curiosità: se questi non lavoravano o lo facevano saltuariamente, come ha fatto il comune di castel san Giorgio a raggiungere la quota di differenziata del 82% ed oltre come pomposamente riportato, anche su salernotizie, qualche giorno fa ?

  3. X TERRONI MERIDIONALI: hai ragione, tutti in galera, in compagnia dei 19 vigili di cortina d’Ampezzo che intascavano illecitamente le contravvenzioni stradali da dieci anni a questa parte …………….

  4. scommettiamo che adesso arriva qualche avvocato o sindacalista che pretenderà di dimostrare che questi LADRI stavano al bar per necessità che non erano assenteisti e torneranno a fare quello che facevano prima senza alcun licenziamento???

  5. Ma se questi non lavoravano come mai nessuno interveniva constatando che le strade erano sporche?….malcostume dilagante di un sud e di una Italia che cade a pezzi senza un briciolo di dignita’.POi ci si lamenta che i giovani non trovano lavoro…se il tutto è accertato,licenziamento immediato

  6. ORA LICENZIATELI IN TRONCO ASSUMETE DEI GIOVANI DISOCCUPATI AL POSTO LORO E I SINDACATI DATEGLI UN BEL CALCIO NEL C….

  7. Questa gentaglia sono un tipico esemplare di votanti PD, nullafacenti pagati dallo Stato.

  8. ma di cosa stiamo parlando? Ma ci volete fare anche cornuti oltre che mazziati? ma sapete quanto sarà costata questa indagine che si concretizzerà con un nulla di fatto. Perchè tanto tutti questi signori (??) continueranno a percepire il loro stipendio (straordinari compresi) a nostre spese. E quindi a cosa sarà servito? solo a dare la possibilità ai giornalisti di riempire qualche colonna per qualche giorno. Ma evitiamocele queste farse! Signori amministratori, signori giudici ……. “ma mi faccia il piacere!!” diceva Totò: risparmiamoceli questi soldi delle indagini!
    L’unica vera soluzione sarebbe quella di caricare loro, gli assenteisti, sul camion della mmonnezza e portarli al macero…..perchè tanto sono solo dei tarli della società!!

  9. a salerno restituite il tutto e in galera insieme a chi ha intascato le mazzette a cortina! fuori dall’europa ! italiani terruuuuuun

  10. in un paese, l’ Italia, dove dilaga la corruzione e la truffa c’è un paese Castel San Giorgio dove cittadini e amministrazione si indignano a certi comportamenti e si attivano per segnalarli alle autorità competenti . Leggo commenti pretestuosi rispetto al fatto che siamo un comune “reciclone”, la verità invece è che nel nostro paese c’è una comunità cittadini e amministrazione che sta facendo uno sforzo di civiltà e più dell’80% di raccolta differenziata è un risultato oggettivo . Il resto è italietta che critica ma non opera e che vorrebbe correre dietro qualche carrozzone clientelare!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.