Allarme marijuana: crea danni allo sperma. Lo spinello può portare infertilità nell’uomo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
spinelloUomini che fumano regolarmente marijuana, apparentemente corrono il rischio di limitare la loro capacità di procreazione. Un nuovo studio condotto da ricercatori britannici dall’Università di Sheffield e Manchester ha mostrato che l’uso di Cannabis aumenta apparentemente il rischio di deformazioni degli spermatozoi.

Per il test, dal 2000 sono stati esaminati campioni di sperma di uomini sotto i 30 anni, contemporaneamente compilato un questionario dettagliato sulla loro salute e il loro stile di vita. Il risultato sorprendente: solo due fattori hanno mostrato una forte correlazione con spermatozoi di forma anomala. Eiaculazione durante i mesi estivi e l’uso di marijuana. In dettaglio, questo significa che gli uomini che avevano fatto il test producendo il campione di sperma nei mesi di giugno, luglio o agosto o dopo aver fumato marijuana nei tre mesi prima della consegna del campione, presentavano due volte di più la deformazione dello sperma come quelli su cui questi requisiti non erano soddisfacenti.

I ricercatori suppongono che lo sperma deformato si muove più lentamente e quindi è più difficile che raggiunga le uova della femmina ed a fecondarlo. Positivo è stato apparentemente sulla qualità dello sperma, se l’uomo fosse stato celibe per più di sei giorni. La  notizia, spiega Giovanni D’AGATA, presidente dello “Sportello dei Diritti, giunge mentre il dibattito sulla legalizzazione della marijuana si anima nel mondo, ed il nuovo studio evidenzia che il consumo della droga leggera potrebbe essere più rischioso per i ragazzi di quanto si pensasse in precedenza. Tuttavia, gli autori dello studio sottolineano che vi è una diffusa percezione che la marijuana è poco dannosa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Io conosco un sacco di coppie italiane trasferite in olanda, dato che vivevo li che hanno tre figli, eppure fumavano tutti i giorni, e devi vede che fumavano, oltre a tanti altri che fumano regolarmente e non hanno avuto mai problemi, poi affermare che invece chi fuma sigarette e beve alcolici va tutto alla grande la dice lunga, ma chi lo stipendia sto medico, la jack daniels, la philip morris e la bayer ?

  2. Allarme Marijuana:Crea danni a tua sorella.Ma fatela finita…ma fatevi una vita.BASTAAAA…

  3. Indipendentemente se il fumo crea danni oppure no, non capisco il motivo del fumare. A chi fuma una domanda: vi siete mai chiesti quando comprate marijuana a chi date i soldi ? La mafia, la camorra…si alimenta anche con i vostri soldi…riflettete e smettete, starete sicuramente meglio di salute e di tasca

  4. Per questo la cosa migliore e’ sdoganare la sostanza, in modo che chi vuole, se la puo’ coltivare sul proprio balcone, oltre alle entrate nelle casse dello stato, basti vedere gli stati americani che hanno liberalizzato, gli introiti che sono entrati, sia per scopo ricreativo che per scopi terapeutici, a) le tue tasse sarebbero ridotte significativamente, b) si taglierebbero numerosi processi, inutili, dato che ti condannano allo stesso piano di chi vende eroina, quando una canna non ha mai ammazzato nessuno, trovami un solo caso di overdose da cannabinoidi o decesso e non mi tirare in ballo bob marley, che e’ morto per un melanoma che gli ha provocato una cancrena, ma la sua religione imponeva che non doveva esse amputato, c) appunto mafia e camorra avrebbero un duro colpo, e per questo che non vogliono sdoganare la sostanza, eppure abbiamo gli alcolici che sono molto piu’ letali, un ubriaco spesso diventa violento scattano liti e omicidi, trovami un caso dove chi s’e’ fumato una canna dopo e’ andato a fare liti, te ne stai tranquillo seduto a fare una chiacchiera o ti fumi na canna dopo aver fatto l amore con la tua donna, e fondamentalmente c’e’ chi si fuma due canne al giorno e non ha bisogno di stare con una sigaretta in bocca ogni momento, se vogliamo fare il discorso economico, allora cominciamo a chiudere tutti i bar della movida, certo poi non rimarrebbe niente a salerno, dato che qui ci sono piu’ bar che persone giusto ? Fondamentalmente bisognerebbe adottare il metodo olandese, sdoganare prostituzione e cannabis, li i reati sono scesi significativamente è uno stato ricchissimo, noi preferiamo la morale e fare la fame piuttosto che essere intelligenti e costruttivi, la spagna e il portogallo oltre all’olanda e’ gia all avanguardia come la repubblica ceca e anche la germania che sono molto piu’ tolleranti, facciamola finita di fare i bigotti estremisti dell’europa e apriamo il cervello anche noi.

  5. Perchè tu quando vai dal Barbierie o quando chiami l’idraulico o il pittore ti rilasciano la fattura? NO!! Allora anche tu finanzi l’evasore, tra un’evasore e la camorra cosa cambia? sono sempre profitti economici allora legalizziamola!!…NON CENSURARE

  6. Non condivido assolutamente tutto ciò che altera il nostro stato. Fatevi un bicchiere di buon vino vi fa bene e non correte il rischio che dal fumo si passa poi à droghe più pesante, perché si inizia sempre così o no ?

  7. Peferisco l’evasione del barbiere, del pittore, dell’idraulico, del medico …non certo la violenza della cammorra

  8. Nemmeno io capisco perche’ dovremmo farci un bicchiere di vino, non è assolutamente necessario per la nostra autonomia vitale giusto? Poi scusami tanto, ma a rigor di logica del tuo discorso non si rischia di passare a superalcolici e di diventare alcolizzati? Dato che fai tanto il salutista e il moralizzatore voglio elencarti un paio di cose del vino e derivati dell alcol:
    Danni dell’alcol
    l’organo più danneggiato dall’abuso di alcol è il fegato, poiché come abbiamo visto, è il principale deputato alla sua metabolizzazione. Con un crescendo di effetti negativi, possono quindi insorgere:

    Danni dell’alcol
    steatosi epatica o fegato grasso (importante accumulo di trigliceridi a livello epatico), condizione reversibile se l’individuo smette di bere.
    Se il soggetto continua ad abusare di alcol la steatosi finisce col compromettere la funzionalità del fegato, a causa del manifestarsi di un processo infiammatorio che prende il nome di epatite alcolica.
    Con il passare del tempo tale condizione può evolversi in senso negativo dando origine ad un processo fibrotico (cicatriziale), comunemente noto come cirrosi epatica. Tale malattia, assolutamente irreversibile e progressiva, può causare, anche se non necessariamente, epatocarcinoma, cioè la comparsa di un tumore al fegato.
    Danni dell’alcol
    Altri danni:
    denutrizione (l’alcolista spende tutte le sue risorse energetiche per consumare alcol e, dal momento che questa sostanza è estremamente calorica, mangia poco, introducendo pochi nutrienti).
    Avitaminosi, sia per ridotta assunzione di verdura e frutta fresca, sia per ostacolo diretto dell’alcol all’assorbimento delle varie vitamine.
    Infiammazione a carico di vari distretti del tubo digerente: esofagite, gastrite, pancreatite.
    Cardiopatia alcolica (dilatazione delle cavità cardiache, riduzione della gittata).
    Alterazioni della sessualità (calo della libido, infertilità, impotenza).
    Tumori del tubo digerente (cavo orale, esofago). A tal proposito è bene ricordare che questi effetti dannosi sono sinergici con quelli del fumo.
    L’alcol, infine, è deleterio anche per il feto. I figli di donne alcoliste hanno elevata probabilità di soffrire di sindrome fetale alcolica (deficit mentale, microcefalia e malformazioni cardiache).
    Danni dell’alcol
    Dipendenza e sindrome da astinenza

    L’alcolismo ha una base genetica; esiste, cioè, una predisposizione individuale al consumo di alcol. La dipendenza è caratterizzata da queste condizioni e comportamenti:
    maggiore tolleranza nei confronti dell’alcol;
    sintomatologia da astinenza se si interrompe l’assunzione di alcolici;
    assenza di controllo sul livello di assunzione;
    ricerca di alcol come priorità;
    sospensione di ogni altra attività per bere;
    prosecuzione del consumo di alcol malgrado i danni fisici e psichici.
    Dopo una parziale o totale astensione dall’alcol compare la sindrome da astinenza, caratterizzata da una vasta sintomatologia:
    tremori, nausea, vomito;
    sudorazione profusa;
    ansia, insonnia;
    allucinazioni, sia visive che uditive;
    confusione con disorientamento spazio-temporale;
    disartria, atassia (difficoltà di articolare le parole e di coordinare in modo armonico i vari movimenti);
    convulsioni (12-48 ore dopo la sospensione);

    Quindi caro Mario, sembra che ciò che tu reputi meno dannoso sia il contrario, prima di sparare sentenze, almeno informatevi adeguatamente.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.