L’ Anpi Salerno ricorda Enrico Berlinguer a 30 anni dalla scomparsa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

enrico_berlinguerA trenta anni dalla scomparsa di Enrico Berlinguer, L’Anpi Salerno ricorda ed onora la memoria del grande Italiano Enrico Berlinguer Segretario del Partito Comunista Italiano, figura focale del dopoguerra italiano e della politica del nostro Paese.

Politico indomito, combattente antifascista da sempre, esempio di onestà politica ed intellettuale.

Enrico Berlinguer è legato a Salerno, e Salerno è legata ad Enrico Berlinguer dalle cosiddette “due svolte di Salerno”. Nella nostra città  giunse nei giorni delle prima svolta di Salerno, dopo la sua scarcerazione – il giovane Berlinguer, nel gennaio 1944  era stato arrestato e trattenuto in carcere per tre mesi con l’accusa di aver istigato la popolazione ad assaltare e saccheggiare per la fame i forni della città di Sassari – portato dal padre, quella Salerno, luogo in cui la famiglia reale e il governo di Badoglio avevano trovato rifugio dopo l’armistizio di Cassibile fra l’Italia e gli alleati. Parte in quei giorni la prima opera di riordino dello Stato e di  la moralizzazione dopo il ventennio fascista e dell’ancor più lunga perdita di prestigio della monarchia.

A Salerno il 23 giugno del 1944 il padre lo presentò, presso palazzo di Citta, sede del Governo Provvisorio,  a Palmiro Togliatti, che era stato suo compagno di scuola a Sassari, dando inizio alla sua carriera politica. Il giovane Enrico si presentò all’appuntamento su una Fiat 1.100 dell’esercito senza sportelli targata RE 02 249.

Anni dopo, il 28 novembre 1980, in un clima politico caratterizzato dagli scandalii, inequivocabile segno di totale immoralità politica italiana, e in un territorio devastato dal tragico terremoto, lo stesso  Enrico Berlinguer diede vita a quella che fu definita la seconda svolta di Salerno,  durante una conferenza stampa a Vietri sul Mare, annunciando “che era finita l’epoca del compromesso storico  e cominciava quella dell’alternativa democratica”, al centro della quale poneva la “questione morale” e candidava il suo Partito quale forza politica pronta a governare insieme “anche con chi non è di sinistra e, tuttavia è fedele alla Costituzione”.

 Tre anni prima di morire, quindi, Enrico Berlinguer presentò quella che per lui rappresentava un’urgente, drammatica “questione morale” ricollegandosi allo spirito della prima svolta di Salerno che prevedeva un progetto di totale ricostruzione politica dell’Italia.

Il ricordo di Enrico Berlinguer, vero Antifascista, una delle personalità politiche più importanti del dopoguerra deve e vuole essere segno di una memoria, che, benché attaccata da più parti, deve essere di monito alle nuove generazioni, le quali devono avere come esempio di onestà, coerenza e dignità questo grande Italiano.

Sandro Pertini, piangendo, davanti alle spoglie mortali di Enrico Berlinguer, morto l’11 giugno 1984 disse soltanto “E’ un uomo giusto”.

L’ANPI Salerno rende onore, a trent’anni dalla scomparsa al Compagno Enrico Berlinguer.

Per ricordare Enrico Berlinguer e riflettere sul suo enorme contributo alla Democrazia Italiana  l’ANPI SALERNO sta organizzando  per il 28 novembre 2014 una iniziativa su “Le svolte di Salerno. Berlinguer, la Questione Morale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.