Grande Progetto Porto di Napoli, c’è l’ok da Bruxelles

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
caldoro_arrabbiato“La strategia che abbiamo suggerito come Regione Campania di dividere il Grande progetto in due fasi è stata vincente e le lunghe, non per colpe nostre, e costruttive discussioni avute con gli uffici della Ue a Bruxelles hanno avuto, alla fine, buon esito: nella prima fase, appena approvata sulla programmazione 2007/2013, vi sono solo opere non soggette ad aiuto di stato e che riguardano la sicurezza del porto.”
Così l’assessore Edoardo Cosenza, che ha la delega del presidente Caldoro al coordinamento dei Grandi progetti regionali, ha commentato la notizia dell’ok definitivo di Bruxelles al Grande progetto Porto di Napoli che vale complessivamente 154 milioni di euro.
“La stretta collaborazione che abbiamo instaurato con il commissario dell’Autorità portuale di Napoli, il professor Franco Karrer, autorevole tecnico di grande prestigio ed esperienza, e con la sua Area tecnica  potrà portare ad emettere i primi bandi di gara per circa 50 milioni di euro di importantissimi lavori infrastrutturali già nelle prossime settimane. L’obiettivo – ha concluso – è di terminare quanti più lavori possibile, tutti importanti per la sicurezza, la funzionalità e la sostenibilità ambientale del porto di Napoli, entro fine 2015, avendo però già la garanzia che alcuni lavori potranno terminare nella programmazione 2014/2020.”
Soddisfazione è stata espressa dal commissario dell’Autorità portuale di Napoli, Franco Karrer. “Complimenti per il lavoro svolto dal presidente Caldoro, dall’assessore Cosenza e dalle strutture della Regione Campania che ha portato al risultato ottenuto. L’autorità portuale è già da tempo impegnata per l’attuazione del Grande progetto. La notizia dell’approvazione definitiva da parte di Bruxelles darà luogo innanzitutto all’avvio delle gare per la realizzazione di tre opere che riguardano la parte terrestre del porto: rete fognaria, collegamenti stradali interni, recupero e valorizzazione dell’edificio dell’Immacolatella Vecchia. Contestualmente, verrà avviata anche la realizzazione, attraverso fondi ordinari, del depuratore che integrerà e renderà funzionale il progetto rete fognaria. Subito, dunque, infrastrutture a rete e opere puntuali per un porto connesso. Proseguiamo in piena sinergia con la Regione Campania anche nella prospettiva di redigere il nuovo Piano regolatore portuale.”


“Adesso non ci sono più alibi. Bisogna andare avanti con velocità, si deve recuperare tempo. La competenza del commissario Karrer ci aiuterà.”

Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

“La nostra intuizione è stata riconosciuta giusta dall’Europa.

“Abbiamo indicato la rotta giusta”, conclude Caldoro.


Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.