Battipaglia: ancora auto ritargate all’estero con documenti falsi, denunciata pregiudicata rumena

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
carabinieri_radio_controlliSono ventisette dall’inizio dell’anno le autovetture intercettate e sequestrate dai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia perché munite di targhe contraffatte di paesi esteri, in particolare di paesi dell’Est Europa. Una Golf quella sottoposta a controllo questa notte dai Carabinieri di una gazzella del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Battipaglia. All’occhio ormai allenato dei Carabinieri non è sfuggita l’alterazione della targa bulgara, cosi come più approfonditi accertamenti, di non facile esecuzione poiché prevedono l’incrocio dei dati di numerose banche dati, hanno portato ad evidenziare che oltre alle targhe erano falsi anche il libretto di circolazione e la polizza assicurativa.

Falsa naturalmente anche la patente della conducente dell’auto. A.I, una cittadina rumena già allontanata con il foglio di via da Battipaglia e residente a Napoli. L’espediente, ormai diffusissimo tra gli stranieri e che prevede l’apposizione di targhe su un’auto che risulta radiata dalla circolazione perché rottamata, è utilizzato per rendere estremamente difficoltosi gli accertamenti relativi alla regolarità dei pagamenti delle polizze assicurative e della tassa di possesso, mentre rende quasi impossibile risalire all’individuazione del proprietario del mezzo consentendo cosi di sfuggire all’individuazione in caso di infrazioni al codice della strada o della commissione di reati. I Carabinieri ritengono che vi sia un’organizzazione che gestisce la commercializzazione delle targhe e dei documenti operante in zona e contano di giungere a stringere il cerchio intorno ai responsabili.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Comunque, sia in citta’ che fuori le auto e moto che circolano con targa straniera sono numerosissime addirittura se ne vedono anche nei parchi auto dai vari venditori “privati” il che spiega il dilagarsi del fenomeno

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.