Giustizia: il Ministro a Salerno trova il fronte del «no» alla chiusura della sede del TAR

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Ministro_Orlando_Salerno_1Mercoledì 18 giugno, il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha partecipato al convegno “La Giustizia Telematica nel quadro dell’Amministrazione Digitale” presso il Salone dei Marmi del Palazzo di Città. All’incontro ha preso parte, tra gli altri, anche il Ministro della Giustizia Andrea Orlando. Nel corso del suo intervento, il Sindaco di Salerno ha sottoposto al Ministro della Giustizia alcune rilevanti problematiche riguardanti il territorio salernitano, ad iniziare dalla possibile soppressione della sezione distaccata del TAR di Salerno. De Luca è stato chiaro: “Siamo di fronte ad una realtà enorme che accorpa la provincia di Salerno e di Avellino con carichi di lavoro spesse volte il doppio rispetto ad altre sezioni regionali in altre regioni d’Italia. E’ sbagliato sollevare le questioni dal punto di vista municipalistico; basta guardare la mole di lavoro e decidere sulla base di questi”. Sulla vicenda da più parti, politiche e non, viene chiesto di non cancellare la Sezione di Salerno del TAR, il Ministro ha così risposto: “Segnalerò il rilievo che mi è stato fatto e che il Sindaco mi ha rappresentato alla Presidenza del Consiglio che segue la Giustizia Amministrativa cercando di riportare le preoccupazioni del territorio”

De Luca ha puntato spostato l’attenzione del Ministro Orlando sull’accorpamento del Tribunale di Sala Consilina a quello di Lagonegro (Potenza): “Siamo insieme con Massa Carrara l’unica realtà di accorpamento di un Tribunale fuori regione. Ciò ha determinato già nei mesi scorsi disfunzioni, problemi, diseconomie. Se l’obiettivo è razionalizzare l’azione giudiziaria, credo che questa decisione vada nella direzione opposta. Ritengo che non sia possibile rimettere in discussione tutto, ma credo sia possibile e ragionevole fare una riflessione che parta da dati oggettivi e di merito”. 

Il Ministro ha poi spostato il tiro sul Processo Telematico e sui tempi di attuazione: “C’è stato un confronto con i vertici della giustizia salernitana e c’è la consapevolezza della sfida e della difficoltà ma anche un cauto ottimismo. Il 30 credo si potrà aprire una fase nuova. E’ la prima trance di una grande riforma della giustizia. Passare dalla carta alla consolle è un salto di qualità nel modo in cui si esercita la professione e la giurisdizione”.

Con De Luca si è parlato ovviamente anche della Cittadella Giudiziaria di Salerno: “Il Sindaco mi ha manifestato quali sono le difficoltà che si stanno incontrando e mi farò assolutamente carico delle questioni che mi ha posto”. Il primo cittadino gli aveva detto: “In Italia come sempre rischiamo di impiccarci per le procedure burocratiche. La vicenda Cittadella Giudiziaria è questa: abbiamo un progetto esecutivo pronto per completare l’opera, esiste una delibera del CIPE già approvata il 14 febbraio e si tratta semplicemente di fare il decreto finale di finanziamento. Noi siamo pronti ha ribadito De Luca – a partire anche domani mattina.  La legge prevede che sia cantierata entro sei mesi, pena il ritiro dei finanziamento. Abbiamo un’opportunita’ straordinaria ma problema che va risolto. Contiamo in un intervento autorevole e concludente del Ministro stesso per sbloccare la situazione”.

LE FOTO

 

GUARDA L’INTERVISTA VIDEO AL MINISTRO ORLANDO

 

GUARDA L’INTERVISTA VIDEO AL SINDACO DE LUCA

 

CONVEGNO GIUSTIZIA: INTERVENTO INTRODUTTIVO DI DE LUCA

 

portici_comune_salerno_de_luca_questore_1 portici_comune_salerno_de_luca_questore_2


L’ATTESA DELL’ARRIVO

L’ARRIVO DEL MINISTRO ORLANDO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. e perché non dovrebbero trasferirlo a napoli?
    com’è i giudici e gli avvocati non possono viaggiare????con tutti i soldi che prendono possono pure fare questo piccolo sforzo!!!
    vuò vreè che chiudono e accorpano gli ospedali e mò non possono trasferire il tar?
    RENZI VAI AVANTI|||||

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.