Ritiro annunciato e poi “ritirato”, si comincia con uno scivolone clamoroso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
DolomitiC’è qualcosa che non funziona, qualcosa che non gira per il verso giusto. Si è inceppato qualcosa nella catena di comando Roma – Salerno tanto da far piombare la Salernitana nel tunnel delle brutte figure. La storia del ritiro visionato e scelto da Fabiani, ufficializzato dalla società e poi bocciato da Somma tanto da costringere tutti a rivedere programmi e propositi, la dice tutta sullo stato confusionale in cui è piombata la dirigenza granata. Situazione strana, anomala perché in casa Lazio le cose sembrano viaggiare in modo diverso. Non passa giorno che Lotito non comunica con i tifosi attraverso il sito web ufficiale del club biancoceleste. A Salerno, invece, Mezzaroma e Lotito restano in un inspiegabile silenzio che fa il paio con la clamorosa assenza di lunedì alla presentazione di Mario Somma.

La faccenda del ritiro merita una spiegazione e non può essere archiviata in fretta e furia. Due le cose. O Fabiani ha scelto senza saper scegliere. E se fosse così verrebbe fuori l’inadeguatezza dell’attuale direttore generale. Oppure Somma è troppo pignolo nella scelta delle location di allenamento. C’è anche una terza strada. I ritardi con i quali la società romano-salernitana opera e le questioni di budget hanno costretto Fabiani, che non è certo l’ultimo arrivato, a ripiegare su una soluzione di emergenza come Pizzoferrato. Ipotesi questa molto più veritiera e che apre chiaramente altri scenari. Per vincere i campionati di Serie D e Seconda Divisione in gironi tutt’altro che complicati era sufficiente ingaggiare giocatori forti, anche se sul viale del tramonto,  e gestire il club con il telecomando facendo leva sulle professionalità ingaggiate per raggiungere l’obiettivo. In Lega Pro, prima divisione, subentrano altri fattori: programmazione in primis e poi presenza, organizzazione, tempismo, risorse e capacità.

Se si pensa di costruire una squadra vincente e ben strutturata occupandosene nei tempi morti o nei ritagli di tempo non si fa tanta strada e neppure l’allenatore più motivato del mondo riesce a fare miracoli. Detto questo un pensiero a margine va dedicato a due ottime professionalità all’interno dello staff Salernitano. Gianni Russo e Rodolfo De Rose. Entrambi non si risparmiano neppure un secondo nello sbrigare faccende e problematiche relative alla organizzazione per la prossima stagione così come accaduto per il passato. Oggi il segretario De Rose ha comunicato, come da scadenza, alla Lega pro i criteri infrastrutturali. Campo di gara e quant’altro serve per prendere parte al prossimo campionato. Il problema, adesso,  è capire perché si è inceppata la catena di comando e quali sono le reali strategie di Lotito e Mezzaroma. Se il buongiorno si vede dal mattino c’è poco da essere ottimisti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Cara liraTV c’è il web non riuscite più a prenderci in giro. Sappiamo che avete in sospeso un conto aperto con Lotito. Forza Salernitana e forza Lotito

  2. …si comincia con le critiche stupide, inutili, tendenziose ,dei nemici della Salernitana. Diffidiamo …

  3. LIRATV-SALERNONOTIZIE SIETE I NZELLAPERT’ DELLA SALERNITANA ANDATE CERCANDO SEMPRE IL PELO NELL’UOVO PER METTERE IN CATTIVA LUCE LOTITO E MEZZAROMA.

  4. Ma vi rendete conto che giornalai ridicoli che diete diventati????fate pena!!!! Siete solo pronti a criticare

  5. uaaaaa neanche un commento favorevole siete proprio patetici.
    ma vi rendete conto che la gente è stufa delle vostre sterili e stucchevoli polemiche?
    avete cominciato la guerra a questa società quando lotito ha risposto male alla vostra signorina sedicente giornalista dalle domande ripetitive e ocheggianti (da oca).
    avete voluto questa guerra e Lotito vi ha DISTRUTTO!!!
    Cambiate registro e siate professionali se ci riuscite.
    LIRATV e sei OPPORTUNISTA!

  6. OVVIAMENTE QUESTO COMUNICATO NON LO AVETE RIPORTATO PERCHE’ VI METTE A FIGURA DI MER….
    SIETE IN MALAFEDE

    Non solo le compartecipazioni: l’US Salernitana diffonde sul proprio sito ufficiale una nota relativa al cambio di location del ritiro estivo in cui il club fa chiarezza, prendendo le distanze da alcuni organi di informazione: “In merito alle notizie apparse su quotidiani e organi d’informazione, più precisamente sul quotidiano Il Mattino a firma di Eugenio Marotta, sul sito web SoloSalerno.it a firma di Alfonso Maria Avagliano e dell’emittente Lira Tv a firma di Antonio Esposito, la Società invita i signori giornalisti, prima di pubblicare o diffondere notizie non corrispondenti alla realtà dei fatti, di verificarne la veridicità.

    Sul sito ufficiale dell’U.S. Salernitana 1919 lo scorso Lunedì 16 giugno è stato pubblicato, così come comunicatoci da Media Sport Event, società organizzatrice del ritiro granata, la sede del ritiro di Pizzoferrato. Al fine di sgombrare il campo da ulteriori equivoci la Società comunica che avendo stipulato un contratto con la medesima società organizzatrice dei ritiri di diverse Società professionistiche, si demanda in toto l’organizzazione del ritiro pre-campionato con relative gare amichevoli.

    In forza di tali diritti ceduti l’U.S. Salernitana 1919 non ha la possibilità di decidere per proprio conto la location del ritiro ma ha altresì la facoltà di verificarne l’idoneità strutturale senza vincoli temporali ma comunque non oltre i cinque giorni successivi la comunicazione ufficiale. Pertanto, preso atto della documentazione fotografica inoltrataci la Società ha inviato sul posto propri tesserati al fine di verificare la struttura. Constatati i lunghi tempi tecnici di rifacimento del manto erboso, nonostante le più ampie rassicurazioni da parte del personale preposto, e preso atto di due ulteriori amichevoli in via di definizione (il 4 Agosto con il Parma e il 7 Agosto con la Virtus Lanciano) d’accordo con Media Sport Event si è proceduti con la variazione della sede del ritiro.

    L’U.S. Salernitana 1919 ringrazia la comunità di Pizzoferrato nella persona del Sindaco, certi che avrebbero predisposto la migliore accoglienza per i colori granata.

    Si evidenzia che da tali decisioni emerge tutt’altro che approssimazione da parte del club quanto piuttosto la volontà di curare i dettagli e ogni minimo particolare per poter preparare al meglio la nuova stagione”.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.