Metropolitana Salerno: il servizio riprende tra mille polemiche

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
49
Stampa
Salviamo_la_Metropolitana_manifestoUna riapertura che sa di zuccherino. Monca di dieci corse giornaliere, con tanto di diminutivo di “Linea Ferroviaria” affibbiatole per l’ennesima volta con fare sprezzante dall’Assessore Regionale Vetrella la Metro sembra più corta e più piccola. Una mezza Metro, insomma. Eppure, capace di far tornare il sorriso a tanti utenti che non aspettavano altro dal 1° aprile scorso. Del resto, chi si accontenta gode, seppure a metà. Ieri, poco prima delle 7, il Minuetto è ripartito  con a bordo una decina di viaggiatori per la sua prima corsa diretta verso la stazione Arechi, poi col passare delle ore i vagoni si sono via via riempiti sempre più. 48 le corse giornaliere, dalle 6:53 alle 21:52.

“La Metro la riapriamo noi”, dicono, scrivono e rendono pubblico con manifesti fatti affiggere in città quelli di Forza Italia, Pdl Principe Arechi, Nuovo Centro Destra e Fratelli d’Italia. Annuisce sornione l’Assessore Vetrella. Paradossale il fatto che non siano riusciti a mettersi d’accordo quanto meno sul nome dell’infrastruttura, visto che per i rappresentanti cittadini  del centro destra è Metropolitana e per Vetrella una linea ferrata. Consigliabile, al riguardo,  una riunione urgente di coalizione per trovare una linea comune da seguire, al riguardo. Intanto,  il Sindaco De Luca su Facebook è tranchant: “Riapre senza che i responsabili di questa chiusura abbiano avuto la decenza – afferma il sindaco – di dare una spiegazione e scusarsi con le migliaia di persone danneggiate per l’interruzione ingiustificata del servizio”. De Luca promette fin d’ora  battaglia per ottenere l’adeguamento di un orario che date le pesanti decurtazioni continua a penalizzare studenti, pendolari e cittadini specialmente nelle ore mattutine.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

49 COMMENTI

  1. Sei l’unico che ha scritto cose sensate!!! Il tifo è il nuovo oppio dei popoli. Siamo capitati in una pagina di tifosi, non di gente che cerca di capire come veramente stanno le cose. Se per molti la m..da è cioccolata, cosa vuoi sperarne.

  2. Bravo Enzo, allora hai viaggiato?
    Viaggia anche con la testa ed informati sui costi. Le metropolitane agili e veloci , come le chiami tu, costano da 70 a 100mln di euro a Km, la ns per 7km è costata 75mln.
    Quella che si è realizzata è il primo passo di un opera che dovrebbe andare dall’aeroporto / Battipaglia a Mercato Sanseverino ( dopo avere elettrificato la linea Salerno Mercato Sanseverino al costo di qualche milione di euro) e collegata con una bretella all’universita. Dalla stazione centrale un’altra linea già esistente ( ma con 2 ulteriori fermate : centro storico alto e porta olivieri) dovrebbe arrivare fino a Cava.
    Ora se la Regione sta facendo questo casino per 2,5mln anno, dopo avere speso centinaia e centinaia di mlioni di euro a Napoli con le stazioni dell’arte, come pensi ti possa finanziare qualcosa che costa 100mln a km. Noi dobbiamo fare il fuoco con quello che abbiamo, puntare a completare quella che c’è , chiamandola come vogliamo, prendendola e difendendola anche da una sottospecvie politica di Salernitani che hanno perso ogni senso del pudore. Altro che palle.

  3. Se la metropolitana non’è quella che diciamo noi, ma quella chiamata da Vetrella Linea Ferrata, vuol dire che lui stesso non’è assessore ma un Pinocchio come molti alla Regione Campania, sopratutto quei personaggi salernitani seduti alla Regione che si godono lo stipendio senza rendere conto ai tanti che li hanno votati; arriverà sicuramente la resa dei conti ( Eva Longo, Giovanni Romano ed altri. )

  4. mauro: purtroppo sì, ho viaggiato e non per scelta, ma non è un merito; ma neppure c’è bisogno di aver viaggiato, bastano 10 minuti di TV “giusta” o internet usato bene!

    “agile e veloce” è una sintesi per descrivere alcune norme e caratteristiche fisiche e costruttive per quel tipo di mezzi, anche per migliorarne l’efficienza e i costi.

    purtroppo ci sono troppe persone che viaggiano SOLO con la testa e pensano che Salerno=Metropoli=Centro del mondo! in altre parole, se costa così tanto come affermi tu allora ci sono due strade: 1.ne vale la pena perchè il bacino d’utenza giustifica la spesa; 2. non ne vale la pena per il medesimo motivo! (a quale aeroporto poi? quello che attualmente ha 400 passeggeri l’anno, privati a parte?!)

    ce ne sarebbe una terza, percorribile se avessimo uno Stato che investisse nel (settore) Pubblico ma purtroppo né Berlusconi né Renzi né altri, al momento, potrebbero spendere nel Pubblico, per la collettività e per uno “stato sociale”, visto che siamo obbligati a sottostare a vincoli di bilancio imposti da pochi delinquenti “altolocati e benvestiti” e a prendere in prestito TUTTI gli euro che lo Stato investe nel settore pubblico, in quanto è una moneta di banche private.. grazie a chi ce l’ha imposta.

    continueranno a non far funzionare il settore pubblico per poi giustificare le (s)vendite ai soliti privati.. basti vedere la storia del gruppo IRI, dalla sua creazione ad oggi, con i suoi nomi ben precisi..

    la storia di Napoli che prende di più poi è un’altra mezza verità: è una metropoli (quella sì!) che ha 4 volte gli abitanti della provincia di Salerno, la quale però è molto poco densamente abitata, per cui è normale che Napoli prenda più fondi. Cosa direste se la città di Salerno ricevesse la stessa somma del comune di Ottati??! eppure ad Ottati potrebbero dire “ma non siamo cittadini di serie B!” (ho solo preso un piccolo comune a caso, per altro bellissimo!)

    ma a parte tutto questo, cosa c’è da completare? ho abbastanza anni per ricordare i treni rapido-diretto-locale che passavano da Nocera, Cava, Salerno, Pontecagnano, Battipaglia e proseguivano verso sud: la linea ferroviaria esisteva già da decenni! perchè non spendere i 77mln di euro solo per metterci i treni sopra e con fermate Nocera inf-sup, Cava, Vietri, SA V.Vern., SA FS, Pontecagnano, Battipaglia!??!!? se il costo di esercizio è di 2.5mln per anno, usando una linea GIA’ presente avremmo avuto 30+ anni di esercizio!..

    oppure per finire, come già scritto tempo fa su queste pagine, con 77mln di euro i 7000 passeggeri attualmente dichiarati (ed è da vedere come sono calcolati) avrebbero viaggiato gratis per più di 20anni al prezzo attuale!

  5. SI… ma l’avevate pure chiusa ed ancora non ci avete spiegato il perché! Comici… anzi GUITTI!

  6. SI… ma l\’avevate pure chiusa ed ancora non ci avete spiegato il perché! Comici… anzi GUITTI!

  7. Una riflessione: Napoli è 4 volte la provincia di salerno……..ergo x numer di aitanti?……..i conti non mi tornano alla grande…….bò!

  8. x Enzo
    1) ne vale la pena, non ne vale la pena : nessun trasporto pubblico si paga da solo; c’è sempre il contributo pubblico. Lo stesso vale per altri settori , come ad esempio la sanità, mica pensi che quando ricoverano una persona in ospedale i costi si coprono con il ticket? Che facciamo non li ricoveriamo? Ricoveriamo solo quelli di Napoli ( dove son 4 volte di più) , poi 4 volte di meno a Salerno e qualcuno ad Ottati?
    2) la storia che Napoli prende di più è una mezza verità? Fare delle stazioni della metro normali ( pagandole come tali ) senza scomodare gli artisti , non era possibile? Pagare da parte della regione la stessa tariffa chilometrica ai bus che fanno servizio a Napoli ed a quelli delle altre province sarebbe difficile? In questo caso c’entra il numero di abitanti, + abitanti ci sono , + consumano i bus?
    3) usare la vecchia linea che va fino a Battipaglia ( invece di buttare, secondo te, i soldi per la metro che in parte la ripercorre) non si può sentire considerando che è la dorsale tirrenica nord-sud sulla quale viaggiano oltre 300 treni al giorno tra lunga percorrenza ed AV.
    4) 77mln e 7000passeggeri, viaggi gratis … secondo me è il sole che fa il suo effetto; è come dire 100mln per un ospedale o con i soldi medicine gratis per tutti per tutta la vita ( prese a capocchia) e, poi, quando hai bisogno dell’ospedale : “‘cchiù pilu pe’ tutti”

  9. Mauro, Bravo Mauro: a volte bisogna anche saper leggere fra le righe e oltre le righe, quello che è un invito a non prendere il proprio oppositore politico e attribuirgli tutte le colpe senza se e senza ma..

    facendo così, continuate a piangervi addosso perchè il vostro oppositore politico di turno o precedente (che sia Renzi, De Luca, Berlusconi o chi per loro) non vi dà il giocattolo promesso (sapendo di non poterlo dare);

    se le colpe fossero tutte di Caldoro mi aspetto che, ad esempio, quando alla Regione ci sarà uno del PD la metro a Salerno sarà bella attiva con 180 corse al giorno! peccato però che prima si attribuivano le colpe al governo nazionale di Berlusconi che tagliava i fondi.. poi a Bassolino, ora invece è solo colpa di Caldoro, e Renzi-Governo non hanno colpe.. e via dicendo!
    Io ad esempio penso che invece le colpe siano dei trattati europei che bloccano gli Stati dal centro fino ai piccoli comuni..

    detto questo, il mio ultimo commento contiene già tutte le risposte, inoltre:
    1.”senza chiamare grandi artisti”?! benone, questo ragionamento vale pure per il Crescent, l’Auditorium di Ravello (Bassolino-Andria-Amalfitano), logo, annessi e connessi!?!
    2.la linea AV si ferma a Salerno; inoltre la tratta Nocera-Cava-Salerno è già completamente staccata, con doppio binario e quasi in disuso da anni..
    3.i conti erano solo per farsi un’idea, e per “pesare” le varie opzioni..

    per il resto non ho scritto da nessuna parte “buttare”: sono il primo sostenitore, convinto, della spesa pubblica e dei servizi pubblici, addirittura per quelli non proprio essenziali! come si evince dalla critica ai vincoli europei.. bastava leggere bene il commento.. ma purtroppo è proprio una parte della (presunta, secondo me) sinistra che li ha smantellati e privatizzati, con questi effetti!

  10. L’unica soluzione per salvare i Comuni di Salerno, Avellino e Benevento contro i fondi destinati solo a Napoli e Caserta è la Silenia…un nuovo terriotorio regionale.
    Non è nulla contro Napoli [la quale essendo città metropolitana ha le sue ragioni] ma non si possono bloccare queste tre città nel pieno del loro nuovo sviluppo dopo anni di stasi.
    Dopo anni di abbandono, la Silenia è l’unica soluzione che oramai accettiamo.

  11. L\’unica soluzione per salvare i Comuni di Salerno, Avellino e Benevento contro i fondi destinati solo a Napoli e Caserta è la Silenia…un nuovo terriotorio regionale.
    Non è nulla contro Napoli [la quale essendo città metropolitana ha le sue ragioni] ma non si possono bloccare queste tre città nel pieno del loro nuovo sviluppo dopo anni di stasi.
    Dopo anni di abbandono, la Silenia è l\’unica soluzione che oramai accettiamo.

  12. Certo quanti amici del forum che rispondono a Roscia ( il nulla) !!!! Si vede proprio che volete sprecare fiato . Come dice un antico proverbio napoletano: a lavà ‘a capa ‘ciuccio, se perde ‘o tiemp, l’acqua e ‘o sapone!

  13. Meno male che c’è Attilio che ci dimostra come si possa emettere giudizi a capocchia, senza dare una motivazione comprovata dei fatti.Credo che abbia ragione, lui non spreca per se, ne acqua ne sapone.Il forum è aperto a tutti anhe a chi la pensa diversamente senza necessariamente ricevere insulti.

  14. hai ragione.. d’altronde con personaggi politici che come dialettica politica usano frasi del tipo ” la solita diarrea di parole e stitichezza di risultati ” penso che le mie parole sono troppo leggere in quanto c’e’ poca merda .

  15. Da quel che leggo, mi convinco sempre di più che il mondo è bello perchè è…avariato!!

  16. E pure gli rispondi a questi!! Non c’è miglior sordo di chi non vuol sentire emiglior cieco di chi non vuol vedere!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.