Crescent, De Luca querela Italia Nostra e Fdc: «Voglio danni per critiche ad opera»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
23
Stampa

De_Luca_conferenzaUna querela per diffamazione nei confronti di Italia Nostra e Figli delle Chiancarelle. Con richiesta di risarcimento danni per le posizioni assunte dall’associazione ambientalista e dal movimento civico nei confronti di piazza della Libertà e del Crescent. Ad annunciarlo il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, nel corso dell’appuntamento settimanale del venerdì su LIRATV.

«Ho presentato questa mattina una querela per diffamazione, che prelude anche ad una richiesta di risarcimento del danno di immagine arrecato al Comune di Salerno, nei confronti di Italia Nostra e associati vari – ha detto De Luca – . L’ho fatto perché credo sia intollerabile che un’associazione, quale che essa sia, si possa consentire, parlando del Comune e delle sue opere, di scrivere che “bisogna restituire liceità perfino all’illecito conclamato, tra cui va annoverato certamente il devastante intervento edilizio di Salerno conosciuto con il nome Crescent (…) È da ascrivere alle violazioni di legge perpetrate, agli errori costruttivi e ai danni paesaggistici, alla peggiore speculazione edilizia mai perpetrata nella nostra città”.

Illecito conclamato? Dove? Come Quando? Siamo di fronte ad una diffamazione conclamata, ad un danno di immagine della città, ad un tentativo di intimidazione nei confronti della Sovrintendenza, ad una campagna mediatica messa in piedi da venti persone di fronte ad un progetto di grande architettura contemporanea che renderebbe orgogliosa qualunque città europea. Sono atti di volgarissima speculazione. Peraltro l’errore progettuale cui si fa riferimento non c’entra niente: è qualcosa che può starci in una grande opera, ma in questo il Comune è parte lesa e chiederà i danni».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

23 COMMENTI

  1. Sono del parere che l’opposizione pretestuosa e non propositiva,politicamente scorretta e a danno ,dal punto di vista economico,dell’intera comunita’ salernitana debba essere sanzionata,soprattutto amministrativamente,seguendo l’iter giudiziaro,come ha fatto il sindaco,in quanto ci sono i presupposti giuridici per una querela di parte per evidente diffamazione a mezzo stampa.

  2. Grande sindaco diamo lo scacco matto a questi finti ambientalisti! per il bene di salerno per il rispetto del denaro pubblico speso e per il rispetto dei lavoratori! Si Crescent!

  3. Bravo, siamo stanchi di ecopolitica. Si TAV, Si Crescent, Si Ponte, No EcoPalle. Viva il sindaco!

  4. Deve essere la Prima di una lunga serie. Devono pagare per i danni provocati ai Salernitani e per la loro presunzione.

  5. Portatelo al S.Leornardo che ormai sbrocca e gli fà male alla sua età, e poi stà pure vicino Fuorni.

  6. Quando si fa tanto….non tutte le ciambelle riescono col buco. Ma siamo difronte al primo disegno organico di città turistica della storia di Salerno…rallentarlo è un delitto!!!!

  7. Raccolga soldi per il Comune anche in questo modo, ma: Riduca il suo stipendio e quello degli assessori e consiglieri; riduca i lauti stipendi dei funzionari; elimini le spese non INDISPENSABILI per il Comune; faccia produrre meglio il personale del Comune e lo utilizzi meglio, e così di seguito. Lei Sindaco deve capire che gestisce soldi dei cittadini che in questo periodo di crisi ne hanno pochi. E’ da stupidi accanirsi con le tasse verso chi ha qualche proprietà che magari è costata una vita di sacrifici che Lei da come si comporta non riesce nemmeno lontanamente ad immaginare. Ecco! ogni tanto indossi anche i panni del cittadino.

  8. Bravo!È necessario essere autoritari contro a questi che sono solo bravi a dire no! Senza mai fare delle proposte alternative valide e concrete. Il loro unico scopo è ottenere vantaggi propri e non per la collettività. Se ne vadano….

  9. Quel cantiere non è chiuso per dei semplici esposti,se lo è scordato il materiale di risulta della demolizione del pastificio amato?Quello che è servito al riempimento della piazza?E poi, non solo quello,ci sono altri “motivi” che hanno chiuso quel cantiere,non qualche semplice esposto o qualche “nemico”di Salerno…Cavolo ma se non fosse così,i “nemici” di Salerno sono potenti.O ESISTE ALTRO?…

  10. ripetete a pappagallo questa parola, nemici di salerno, come tante altre, il vostro padrone vi ha proprio lobotomizzati a hoc 🙂 che branco di pecoroni questi deluchiani!

  11. ripetete a pappagallo questa parola, nemici di salerno, come tante altre, il vostro padrone vi ha proprio lobotomizzati a hoc 🙂 che branco di pecoroni questi deluchiani! Scommetto che se un cittadino riprende l auto del podestà parcheggiata sulle strisce pedonali, direte che e’ un nemico di salerno, perchè ha messo in evidenza il fatto 🙂 pagliacci!

  12. C’è ne voluto del tempo, ma alla fine sono stati deferiti alle competenti autorità giudiziarie, si spera molto in una condanna esemplare e che la smettessero un volta per tutte di dare fastidio. SI CRESCENT, sarà il fiore all’occhiello della nostra città oltre ad essere un’attrattiva di fama mondiale; solo De Luca, Sindaco ad oltranza, non esiste in Italia uno eguale; il 75% siamo fieri di averlo voluto, votato e stimato. GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE FA PER SALERNO.

  13. Bravo sindaco avanti così, è ora di finirla con la DITTATURA DELLA MINORANZA che è il vero fascismo, questi signori non rappresentano nessuno se non degli interessi particolari tu sei legittimato da un voto popolare che ti ha dato il 77% dei voti vorrei sapere questi signori da chi sono legittimati è ora di dire basta a chi i impedisce la crescita della nostra città ti do un consiglio i signori dei comitati hanno inviato una lettera a renzi per impedire che nel decreto sblocca italia ci sia anche il crescent ed hanno firmato l’appello 48 pseudo intellettuali di cui nessuno residente a Salerno e nessuno forse l’ha mai vista, allora raccogli firme per una controlettera a Renzi dove chiedi che venga messo nel decreto sblocca italia il crescent voglio vedere chi raccoglie più consensi facciamogli vedere chi siamo a questi buffoni

  14. per x Oggi
    non si tratta di quanto siamo stati pagati, si tratta di quanti soldi ci fanno perdere ignoranti ed idioti che bloccano la città perchè sanno solo lamentarsi senza dare critiche costruttive

  15. x cf
    Don dargli retta a queste persone, credimi non ne vale la pena perdere del tempo per cercare di farli ragionare, hanno il cervello tarato, se il 75% dei Salernitani è a libro paga di De Luca a Salerno non ci sarebbero disoccupazione e famiglie in difficoltà economiche, non riescono ad accettare le regole della democrazie se non a loro convenienza credimi è inutile rispondere

  16. Lei De Luca è un grande sindaco, se fosse il nostro sindaco di Roma la mia città tornerebbe agli splendori della Roma imperiale,Abbiamo tanto bisogno di uomini decisionisti come Lei.Come fa uno come Lei ad essere di sinistra??? Si al Crescent che assomiglia un po a piazza S.Pietro e si ai Grattacieli da 250 piani.
    Mario Cittadino di Roma.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.