Castellabate, approvato il rendiconto della gestione 2013 a tributi locali invariati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
castellabate-e1364305265927Nella seduta di sabato scorso (28 giugno 2014) il Consiglio comunale di Castellabate ha approvato il rendiconto della gestione 2013. «In un momento di estrema difficoltà per tutti gli Enti locali, siamo riusciti a realizzare uno strumento finanziario fondato su un rigoroso equilibrio dei conti, che soddisfa la crescente richiesta di servizi da parte dei cittadini, senza aumentare i tributi locali – spiega il sindaco Costabile Spinelli –

Questo nonostante la riduzione di risorse trasferite dallo Stato: per il nostro Comune i fondi sono passati, infatti, dagli oltre 1,3 milioni di euro del 2010 ai 530mila del 2013, con un taglio percentuale del 61%».

La scelta di non chiedere nuovi sacrifici ai cittadini ha visto la conferma delle aliquote applicate nel 2012 per l’addizionale Irpef e l’Imu, con la minima per la prima casa e la detrazione per gli immobili ceduti in comodato. Sono rimaste invariate anche le aliquote per il servizio idrico e per i servizi a domanda individuale come la mensa e il trasporto scolastico. Sul fronte della tassa dei rifiuti, l’Amministrazione comunale ha scelto di non passare al sistema della Tares che avrebbe provocato rincari per le famiglie e gli esercizi commerciali, confermando il regime applicato per la Tarsu.

«Con questo rendiconto abbiamo dato prova di una gestione attenta alla riduzione complessiva della spesa – prosegue il sindaco Spinelli – Abbiamo rispettato il patto di stabilità e operato una capillare qualificazione delle uscite, che ci ha consentito di garantire e ottimizzare la fruizione dei servizi. Grazie a una riorganizzazione mirata, abbiamo ridotto il costo dell’igiene urbana, migliorando il decoro del territorio e rendendo il nostro paese più accogliente. Abbiamo abbassato anche i costi del servizio idrico e della manutenzione del patrimonio comunale. Inoltre, abbiamo realizzato una decisa azione di riduzione dei debiti da mutui che sono passati dai 9,9 milioni di euro del 2010 agli 8,1 milioni del 2013. Questo capillare lavoro di razionalizzazione è un merito dell’intera Amministrazione comunale, ma anche dei dipendenti che ringrazio per la professionalità e dei cittadini che hanno collaborato attivamente con la raccolta differenziata».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.