Fonderie di Fratte: cittadini avvertono miasmi, pronte nuove iniziative

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Fonderie_PisanoUn’altra mattinata da dimenticare per i residenti nelle zone circostanti le Fonderie Pisano. Secondo alcune segnalazioni giunte alla nostra redazione già di primo mattino l’aria risultava irrespirabile. Ovviamente non è detto che i miasmi avvertiti dai cittadini siano dovuti alla presenza delle Fonderie, ma gli abitanti della zona conoscono bene polveri ed odori da anni. Eppure, su un tema delicato come quello relativo all’impatto ambientale dell’opificio ed alla sua possibile delocalizzazione si è interessato il solo comitato Salute e vita, con l’appoggio della Cgil, mentre il resto della società civile, così come il comitatismo molto attento su altre vicende (vedi Crescent) risultano drammaticamente assenti.

Le uniche iniziative di cittadinanza attiva sono quelle del gruppo guidato da Lorenzo Forte, che è riuscito ad ottenere un monitoraggio di aria ed acque più attento da parte dell’Arpac ed un tavolo istituzionale in Regione Campania per monitorare la situazione. Di più, il comitato Salute e Vita è riuscito a fare breccia tra i lavoratori delle Fonderie e nella stessa famiglia Pisano, se è vero che ci sono stati più incontri tra le parti, ospitati nella sede della Cgil, durante i quali si è pure concordato un percorso condiviso per spostare le Fonderie a patto che si trovi un’area idonea e che ci siano le condizioni economiche. Il prossimo 5 luglio verrà presentata la manifestazione a carattere nazionale che si terrà a Salerno a settembre, mentre il 17 luglio ci sarà una messa in memoria delle vittime dell’inquinamento.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Passano settimane, mesi, anni, ed ancora non si ferma questa macchina di morte……..i responsabili: politici, amministratori locali, proprietari di aziende, ARRESTATELI TUTTI E FATE LORO RESPIRARE QUESTI FUMI NELLE CELLE…

  2. – NUOVI REATI. Quattro i delitti introdotti nel codice penale:
    DISASTRO AMBIENTALE: punisce con il carcere da 5 a 15 anni chi altera gravemente o irreversibilmente l’ecosistema o compromette la pubblica incolumità.
    INQUINAMENTO AMBIENTALE: prevede la reclusione da 2 a 6 anni (e la multa da 10mila e 100mila euro) per chi deteriora in modo rilevante la biodiversità (anche agraria) o l’ecosistema o lo stato del suolo, delle acque o dell’aria. Se non vi è dolo ma colpa, le pene sono diminuite da un terzo alla metà. Scattano invece aumenti di pene per i due delitti se commessi in aree vincolate o a danno di specie protette.

    non censurate

  3. Non abito molto lontano dalle Fonderie Pisano e conosco molto bene le polveri sottili e gli odori provenienti dall’azienda! Ogni tanto i carabinieri del controllo ambientale o la guardia di finanzia svolgono la funzione di sigillare gli impianti, poi chissà per quale intervento divino, le fonderie riprendono a funzionare. Quindi anche chi è preposto ai controlli, alla fine alza polveri sottili negli occhi degli abitanti, ma poi alla fine prevalgono altri interessi. Nelle mie zone (Matierno, Fratte, Cappelle, Capezzano, Pellezzano…) respiriamo solo ad Agosto!!!! Per il resto dell’anno possiamo anche morire, nessuno se ne importerebbe.
    Noi non chiediamo la chisura delle Fonderie Pisano ma, semplicemente, una nuova location, lontano dai centri abitati e magari con impianti nuovi dotati di filtri antinquinamento. Si può? Forse….. ma non in Italia, troppo complicato!!!

  4. Non abito molto lontano dalle Fonderie Pisano e conosco molto bene le polveri sottili e gli odori provenienti dall\’azienda! Ogni tanto i carabinieri del controllo ambientale o la guardia di finanzia svolgono la funzione di sigillare gli impianti, poi chissà per quale intervento divino, le fonderie riprendono a funzionare. Quindi anche chi è preposto ai controlli, alla fine alza polveri sottili negli occhi degli abitanti, ma poi alla fine prevalgono altri interessi. Nelle mie zone (Matierno, Fratte, Cappelle, Capezzano, Pellezzano…) respiriamo solo ad Agosto!!!! Per il resto dell\’anno possiamo anche morire, nessuno se ne importerebbe.
    Noi non chiediamo la chisura delle Fonderie Pisano ma, semplicemente, una nuova location, lontano dai centri abitati e magari con impianti nuovi dotati di filtri antinquinamento. Si può? Forse….. ma non in Italia, troppo complicato!!!

  5. Bella la campagna elettorale per il comune di Salerno di qualcuno che si candidera’ scommettiamo? Non basta l’Arpac? se non serve sopprimetela.Non basta la magistratura? eliminiamola, oggi tutto lo vogliono decidere i mass media sopratutto se di parte.Continuano a trattarci da cittadini sciocchi,senza pudore e vergogna.

  6. Credo che le persone che si ammalino , gravemente siano più di una. In altre parole ci sono persone che non hanno nulla da perdere, a causa delle fonderie.

  7. chissà quegli ispettori delle Asl e del Lavoro a quale piccola impresa staranno tartassando quando ci sono questi situazioni incredibili.
    Questi sono i casi che fanno pensare a dove sono le cause del fallimento del nostro caro paese.
    Se sei piccolo muorirai di burocrazia e controlli se sei grande e … puoi far ciò che vuoi.
    Speriamo che cambi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.