Concorso “Sterminata Bellezza”: premiati Legambiente Eboli e Comunità dei Frati Capuccini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
sterminata_bellezza_concorso_eboli_salernoTra i vincitori di “Sterminata bellezza”, concorso ideato da Legambiente in collaborazione con Comieco, Symbola e Consiglio nazionale degli architetti, il premio ‘bellezza dei luoghi’ per la sessione “Promotori di sterminata bellezza”  è stato vinto da Legambiente Circolo Silaris e la Comunità Francescana di Eboli per il recupero, la valorizzazione e la promozione dell’antica biblioteca del Convento dei Padri Cappuccini di Eboli.

Due le sessioni del concorso appunto ’’Generatori di sterminata bellezza’’ che premia processi territoriali già esistenti e ‘’Promotori di sterminata bellezza’’ che premia soggetti che propongono idee originali e innovative per affrontare i problemi legati al territorio creando nuova bellezza. Ogni sessione comprende tre ambiti, gesti, luoghi, oggetti, tutti e tre premiati con un vincitore.

A ritirare il premio per Legambiente Eboli il Responsabile di “Salvalarte” Francesco Manzione che dichiara: “ Siamo felicissimi di aver ricevuto questo riconoscimento come promotori di bellezza, dal 2012 in collaborazione con i frati Cappuccini di Eboli, abbiamo dato il via al recupero dell’antica biblioteca, un patrimonio per l’intera comunità di cui ci prendiamo cura con tanta passione.”

I vincitori sono stati premiati mercoledì  presso l’Università degli Studi di Camerino, in provincia di Macerata, nell’ambito della seconda edizione del Festival Soft Economy promosso dalla Fondazione Symbola.

E’ stata premiata la “buona pratica” ebolitana come esempio di “recupero di un luogo di bellezza” che propone uno stretto connubio tra territorio e arte.

Riconoscere, tutelare, creare nuova  Bellezza è la chiave per immaginare un futuro oltre la crisi. Dal 2012 ad oggi, grazie ad un protocollo d’intesa fra il circolo Silaris di Legambiente e la Comunità Francescana di Eboli, è stato possibile inventariare alcune migliaia dei 13mila prestigiosi ed antichi volumi della biblioteca che giacevano abbandonati e bonificare i locali in cui è conservato il patrimonio librario e aprendo al pubblico la visita a questo luogo. Lavoro fatto  anche grazie all’impegno dei ragazzi del Servizio Volontario Europeo, che ogni anno arrivano ad Eboli da ogni parte d’Europa ospitati dalla Legambiente praticando una vera esperienza di cittadinanza attiva e protagonismo giovanile in un ottica transazionale.”conclude Manzione.

Soddisfatto anche il Sindaco di Eboli Martino Melchionda che rivolge a Legambiente Circolo Silaris e alla Comunità Francescana i propri complimenti: “Un riconoscimento più che meritato per l’importante attività di recupero e di valorizzazione di un patrimonio librario di inestimabile valore.

Un lavoro questo portato avanti con tanto impegno e passione, che restituisce alla collettività una straordinaria eredità ricca di cultura e di storia.

Un esempio anche di cittadinanza attiva che non poteva che essere degnamente riconosciuto e premiato”. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.