Crescent, De Luca in Consiglio Comunale: “Siamo in totale dissenso con la soprintendenza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
Vincenzo_De_Luca_conferenza_Comune_2Approvato il Conto Consuntivo 2013 e riconosciuti i debiti fuori bilancio nel corso della seduta di Consiglio Comunale cominciata intorno alle 16.30 e terminata qualche minuto prima delle 19. Nel corso del suo intervento il sindaco De Luca ha sottolineato le difficoltà operative dell’Ente alla luce del taglio dei trasferimenti che si aggira – ha detto De Luca – attorno al 50%. Minori entrate e difficoltà enormi nel mandare avanti la macchina amministrativa. “salerno – ha continuato De Luca – vive di turismo e di grande traformazione urbanistica”.

Sul Crescent ha detto: “Siamo in totale dissesnso con la soprintendenza”. Poi ha aggiunto: “C’è chi ama la città cafona, c’è anche chi ha goduto”. Ed ancora: “Sulla questione Crescent andremo avanti fino in fondo. Con molta probabilità –  ha detto De Luca – porteremo la vicenda in consiglio comunale già entro la fine di questo mese. Per ora mi limito a ribadire che siamo in netto e totale dissenso rispetto alla relazione del soprintendente Miccio e per questo stiamo preparando le nostre controdeduzioni. Preannuncio anche che difenderemo su ogni tavolo il progetto del Crescent e di Piazza della Libertà. Aggiungo solo che dal 1998 a oggi abbiamo ricevuto abbiamo ricevuto sei pareri favorevoli da parte della Soprintendenza di Salerno. Dunque siamo sereni e tranquilli sulla bontà delle procedure, andremo avanti come al solito, nonostante tutto”

Il Sindaco tornando al Bilancio ha ribadito che il Comune sta facendo miracoli: “Sono stati sei anni terribili sul piano economico. La nostra gestione dell’ente – ha detto con forza il Sindaco – è francescana”. Sulla questione questi gli interventi dei vari consiglieri. Per Zitarosa i debiti fuori bilancio si devono pagare. Il Consigliere Comunale Cammarota ha lanciato la proposta di uno sportello del cittadino per persone con problemi bancari. Mentre Paki Memoli ha chiesto, nonostante le difficoltà economiche, di continuare ad investire sulla cultura.  Anna Ferrazzano ha proposto l’idea di un teatro open.

Sul Crescen e su piazza della libertà proposto un consiglio tematico con tanto di diretta streaming. La proposta di Antonio Cammarota ha trovato parecchi consensi in assise. Il Consigliere d’opposizione Zitarosa si è detto favorevole a Piazza della Libertà. Proposto, inoltre da Adinolfi un ordine del giorno sulla problematica relativa alla soppressione del Tar di Salerno. Il consigliere Torre ha chiesto, invece, la convocazione di una commissione politica tematica sull’immigrazione

2 MINUTI E 58″  di De Luca in Consiglio Comunale / VIDEO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Voto de luca ma considero il crescent un obbrobrio ma soprattutto abusivo. Se così fosse…bisogna rispettare la legge.

  2. Anche noi siamo in totale dissenso con la sovraintendenza.
    Il Crescent nel bene o nel male non cambierà la vita ai salernitani.

    Quello che mi sembra MOLTO GRAVE è che a decidere non sono coloro i quali (la maggioranza) hanno condiviso il programma elettorale vincente ma certi signori che seduti ad una scrivania di un pubblico ufficio ostentano sovraintendenza su un’altro pubblico ufficio.
    Uguale il caso della metro.

    Mi convinco sempre di più che questo è un popolo ormai alla fine.

  3. Ma che ragionamenti fai? Nel bene o nel male……non è la stessa cosa; la volontà popolare non è niente rispetto al diritto , altrimenti si cambiano prima le leggi e poi si procede. Cm se siamo alla fine è perché c è gente come te che si arroga il diritto trincerandosi dietro il…programma….votato a maggioranza da noi salernitani. Io l ho votato ma ciò va portato a termine seguendo le normative . A quanto pare non ne sai niente di democrazia e iter procedurali.

  4. E basta dire sempre cafoni, inizi ad usare presuntuoso. Lei pretende sempre di aver ragione, credo che si stia avvicinando il capolinea.

  5. e meno male che c’è qualcuno che stoppa questo arrogante sindaco. Si muniva prima delle autorizzazioni necessarie, rispettava norme e vincoli e poi, magari, dissentiva con quel che gli pareva.
    Bene la piazza utile e fruibile per tutti con sotto i necessari parcheggi.
    La costruzione abusiva, invece, rasa al suolo con il relativo conto e le penali previste da contratto da consegnare al cittadino De Luca, mai autorizzato da nessuno a farle inserire a garanzia.

  6. la figura di don Armando, il portiere, nel film di De Crescenzo….!

  7. A chi si ostina a dire che il Crescent non cambiera la vita ai salernitani voglio dire che si sbaglia si grosso. Difatti non solo porterà gran beneficio all’ambiente, attraverso nuova viabilità e ben 700 posti auto in una zona altamente congestionata per la movida ed eventi annuali vari, ma anche un notevole impulso economico legato al turismo ed al commercio. I crocieristi sbarcheranno direttamente in città cosa che non avviene in nessun porto d Europa, escluso Barcellona se ti lasciano sulla Ramblas. Ma vaglielo a spiegare a questi ignoranti cafoni!

  8. Grazie ai CAFONI, se continua cosi’ i cittadini di Salerno non solo si ritroveranno PRIVI di una infrastruttura a disposizione nella propria città che porta servizi e ricchezza ma che preleverà milioni di euro dalle tasche dei cittadini come già accaduto in passato : È un bonifico da 31 milioni e ottocentomila euro a chiudere una parte del contenzioso giudiziario sul caso di Punta Perotti. La somma di denaro è stata liquidata dallo Stato alla Sud Fondi, la società della famiglia Matarrese, dopo un decreto ingiuntivo, emesso a seguito della richiesta del legale Francesco Biga di procedere al pagamento del risarcimento, deciso dalla Corte europea dei diritti dell’uomo. Un milione, invece, va alla Mabar, l’azienda della famiglia Andidero. Somme che si aggiungono a quelle già versate: all’inizio dell’anno, infatti, la Sud Fondi aveva percepito cinque milioni, la Mabar e la Iema (che fa capo alla famiglia Quistelli e che non ha richiesto il decreto ingiuntivo) invece rispettivamente un milione di euro.

  9. Si parla del Crescent, quello che non produce 700 posti auto e, sicvuramente, neanche l’impulso economico a cui ti riferisci perché è semplicemente un condominio privato.
    Prima di riuscire a spiegare agli altri la tua confusione e scrivere cretinate, fatti spiegare prima la differenza che c’è tra la Piazza e il Crescent invece di parlare per sentito dire ed insultare gratuitamente.

  10. Ci si lamenta sempre di tutto, ci si lamenta dei posti auto, della male educazione dei cittadini cafoni, ma quando un Sindaco cerca di cambiare il modo di vivere dei cafoni, viene attaccato da diversi ceti sociali che di buono non hanno mai prodotto nulla; ricordatevi che De Luca non solo è un grande Sindaco ma sopratutto vede molto lontano , per le idee messe in campo a Salerno. Non vi siete resi conto che siamo nel mirino dei turisti da tutto il mondo, siamo la città di Salerno la più bella e la più laboriosa dell’Italia per architettura e per movimentazione di progetti Europei. A chi non crede, provasse a girare un pò per l’Italia, per capire cosa ha fatto in Italia il Sindaco; solo alcuni Salernitani ne parlano male, ma quelli sono solo una piccola minoranza. Viva De Luca, il Crescente e tutto il programma di De Luca.

  11. Se viene ultimato il crescent, per caso pagheremo meno tasse locali? Se ciò è vero, allora che si finisca, in barba ad ogni norma non rispettata, perchè molte norme sono state aggirate furbescamente per interesse degli amici e personali! Ma se il crescent, come è vero, è solo un palazzo privato, qualcuno dei tanti soloni che pontificano senza sapere di che parlano, spieghi a tutti, in termini numerici, i vantaggi per la città e per i salernitani! E lo faccia presto, prima che la bruttura più brutta della città venga demolita!

  12. jam bell che devo dare gli appartementi alle guagliottole dei mie figli,faccim abbresse jam bel cu ste bedoniere di cemento

  13. Il sovraintendente ha espresso parere sopra partis sull’aspetto paesaggistico non sulla legalità o sull’iter delle opere.
    Siccome la contesa paesaggistica avviene tra forze non equilibrate (è netta la maggioranza dei pro) il sovraintendente non deve sovraintendere un bel niente ed il suo parere non deve essere vincolante. Prendiamo atto della sua posizione e basta.
    Sic stantibus rebus se il 99,99% è favorevole, il rimanente 0,01% dei contrari può mandare all’aria i piani della restante parte. Non mi sembrano regole democratiche queste ma regole di Pulcinella: il parere vincolante del sovraintendente serve quando i rapporti di forza sono equilibrati e quando c’è il pericolo di illegalità non quando lo dice … Cioffi.

  14. forse il tuo ragionamento lo fanno in burundi, tu ignori le norme quindi sai un emerito ignorante.

  15. cosi denunceremo per aver sottoscritto clausole vessatorie e promesso ciò che non era possibile i responsabili. Non recupereremo soldi ma manderemo in galera qualcuno.

  16. Scusate un attimo, ma io vedo che i parcheggi e i box sono PERTINENZIALI agli appartamenti, e agli uffici, quindi questo vuol dire che voi non vi ci avvicinerete proprio a parcheggiare li, dato che sono tutti privati, ma di che state a parla’?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.