Immigrati a Salerno, De Luca: “Ho letto in rete commenti volgari e bestiali”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Immigrati_Porto_Salerno_sbarco_11_De_Luca“Abbiamo avuto modo di conoscere da vicino la vicenda drammatica dei migranti: è stata un’esperienza sconvolgente, come sempre quando si passa dai giornali alla realtà vera. Sapevamo che ci sono migliaia di disperati, ma trovarsi davanti bambini disperati è un’altra cosa e ti mette di fronte alle tue responsabilità, ai tuoi valori, al tuo essere umano. Sono immagini sconvolgenti che richiedono un grande sforzo di umanità, ma anche di ragione”. Lo ha detto il sindaco De Luca a LIRATV. “A volte – ha proseguito il sindaco – si generano reazioni istintive di rifiuto, che tengo a non banalizzare e a non considerare semplicemente come posizioni razziste e prive di umanità: c’è una preoccupazione vera da parte di tanti nostri concittadini, che dobbiamo saper cogliere. Ma il modo migliore di affrontare questi problemi è saper far funzionare la ragione. Nessuno di noi ha invitato nel nostro paese migliaia di migranti, ma questa è la realtà e non possiamo cancellarla con la rabbia e il rifiuto. Quando ti trovi davanti dei bambini che hanno viaggiato stipati in una stiva, magari vicino ad altri bambini morti, cosa fai?
Il dovere di umanità è salvare loro la vita. Se un padre di famiglia non ha la sensibilità di voler salvare la vita di quei bambini, non ha il diritto di parlare neanche dei propri figli. Certo, noi non possiamo accogliere tutte queste persone, non ce la facciamo. E peraltro il 99% delle persone sbarcate non restano in Italia e nella nostra città: questa è solo una tappa per arrivare nei paesi del Nord Europa. Noi eravamo chiamati a dare un’accoglienza per 36-48 ore, cosa che abbiamo fatto, così come abbiamo offerto una cura a qualche bambino malato di varicella e morbillo. C’è, poi, un terzo aspetto del problema.La gran parte di queste persone vengono da paesi come la Siria, l’Eritrea, la Libia; fuggivano dunque dalle guerre, dalle violenze, dagli stupri.
Una piccola minoranza, invece, erano clandestini provenienti dal Marocco, dove non c’è nessuna guerra in atto e dove vige un sistema sostanzialmente democratico: queste persone sono state isolate rispetto alle altre; il paradosso è che, una volta emesso il foglio di via, non abbiamo le risorse per rendere effettiva l’espulsione. In ogni caso, nella stessa giornata in cui abbiamo dato prova di solidarietà, ho messo al lavoro alcune pattuglie, anche di notte, per controllare il territorio cittadino. Questa è  la nostra posizione: umanità fino in fondo e senza riserve, ma anche fermezza e nessun buonismo di maniera nei confronti di chi non rispetta le leggi del nostro paese. Ho letto in rete commenti così volgari, così bestiali, da far indignare, da far venire i brividi.
Abbiamo dato una bottiglia d’acqua ed un pasto a questi disperati. Ci diciamo un paese cristiano: siamo a questo, al punto da dover ricordare a noi stessi i valori della civiltà e del cristianesimo. So bene che c’è la crisi, che non abbiamo risorse neanche per noi; ma facciamo il nostro dovere di uomini e di padri e madri di famiglia e contemporaneamente manteniamo gli occhi aperti per garantire la sicurezza della nostra comunità. E intanto auspichiamo che l’Europa, oltre che dare lezioni all’Italia, si decida a impegnarsi come Europa su questa vicenda che durerà per i prossimi decenni: il problema va caricato sulle spalle di tutti, non solo su quelle dell’Italia”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. ho letto un titolo “salerno vittima di mare nostrum” meglio evitare certe affermazioni.

  2. non siamo razzisti siamo solo stanchi di sperperare soldi per far del bene a chi..bisogna aiutarli nei loro paesi dato nessuno ha la forza di farlo succedono queste tragedie e ci mangiano tanti sono solo pochi che aiutano queste persone e lo fanno con il cuore vedi itanti volontari aiutateli nei loro territori li hanno bisogno non a venire in realtà come l’italia o altri paesi europei che sono peggio dell’italia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.