Terra Fuochi:don Patriciello rilancia invito,Renzi vieni qui

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Una lettera aperta al presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi: da Facebook, don Maurizio Patriciello, parroco di Parco Verde di Caivano (Napoli), rilancia l’invito al premier a recarsi nella terra dei Fuochi, che aveva già fatto domenica scorsa in una conferenza stampa. ”Mesi fa, ancora non eri il capo del governo, venisti ad Aversa per incontrare il mio vescovo, Angelo Spinillo, e alcuni sacerdoti della diocesi – scrive don Patriciello – Ci lasciammo con la promessa, da parte tua, di vederci ancora. Ecco, credo che quel momento sia venuto”. ”Tra i tuoi gravosi impegni devi trovare un momento per ritornare nella Terra dei fuochi’ – dice don Patriciello – Te lo chiedo a nome di milioni di persone maltrattate, esasperate, ingannate”.

Don Patriciello chiede risposte che, precisa, ”non sono ancora state date. Le nostre domande angoscianti vengono tuttora affrontate con una superficialità che fa spavento”. E se – continua – si può contare sulla Chiesa campana, sui volontari, sulla gente, ”quel che manca è proprio la volontà politica di mettere una volta per sempre la parola ‘fine’ a questa tragedia.

Fiducioso – sottolinea – attendo una telefonata da parte tua”. ”I dati dell’Istituto superiore di sanità che confermano ciò che noi da sempre sappiamo – scrive don Patriciello – vengono il giorno dopo ridimensionati dallo stesso ministro Lorenzin, in contrasto con il Governatore della Campania che, invece, li riconferma. Ci sono confusione, pressappochismo – prosegue – Presidente, dobbiamo uscire da questa sciagura al più presto e nel migliore dei modi”. Don Patriciello racconta che le case di chi vive in quelle terre sono state, anche stanotte, ”invase da fumi, fetori, veleni di ogni tipo. Anch’io sono rimasto sveglio e con in corpo una rabbia immensa”, afferma. Alla lettera don Patriciello allega alcune delle testimonianze che – scrive – ogni giorno ricevo ”dalla mia gente per testimoniare la gravità della situazione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.