Asl Salerno: Il manager Squillante evidenzia le iniziative avviate per il Presidio Ospedaliero di Vallo della Lucania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
antonio-squillanteCon una nota inviata al segretario aziendale UIL Funzione Pubblica ed al sindaco di Vallo della Lucania, il direttore generale della ASL Salerno, Antonio Squillante, risponde alla problematiche evidenziate nei giorni scorsi in tema di Pronto Soccorso  e Unità Operative di diagnosi e cura dedicate all’urgenza presso il Presidio Ospedaliero San Luca.

 

In particolare, per quanto attiene al Pronto Soccorso il manager evidenzia che per far fronte all’aumento di richieste di assistenza che si verifica nel periodo estivo sia per quantità che per tipologia “si è provveduto ad aumentare il numero, sia di infermieri e sia di dirigenti medici per garantire un adeguato front-office ed assicurare una pronta risposta alla domanda dell’utenza.  Nessuna chiusura di Unità Operative ma semplicemente una riorganizzazione limitata ai mesi di luglio e agosto quando si registra una naturale contrazione della domanda dell’utenza per prestazioni programmate ed aumenta, invece, l’afflusso di pazienti con patologia urgente, sia nelle divisioni mediche che chirurgiche. Giammai si potrebbe ipotizzare la chiusura di un reparto come la Chirurgia generale che rappresenta una delle Unità Operative fondamentali in un Presidio Ospedaliero”.

 

Inoltre, al fine di evitare allarmi ingiustificati si precisa che la Direzione Sanitaria del Presidio Ospedaliero provvederà, qualora necessario, alla rivisitazione di alcuni provvedimenti coinvolgendo tutti i sanitari di Pronto Soccorso e i direttori delle Unità Operative dedicate all’urgenza, facendo attenzione all’appropriatezza dei ricoveri e alla degenza media tenendo conto dei precisi obiettivi affidati nell’anno 2014 ad ogni direttore in uno all’assegnazione del budget.

 

“L’assetto organizzativo disposto – prosegue il manager Squillante – consente di assicurare in maniera sicuramente efficace l’assistenza in emergenza che, in un Ospedale per acuti, non può che scaturire dall’azione combinata tra i sanitari di pronto soccorso e tutti i sanitari in servizio in h 24 nelle divisioni di emergenza”.

 

Dopo avere evidenziato che la carenza di personale trae origine dall’inspiegabile annullamento da parte della ex ASL SA/3 delle già avviate procedure di arruolamento per il Presidio di Vallo (benché già DEA di terzo livello) di 138 medici ed altro personale del comparto deciso nel giugno del 2006, a cui si è aggiunto il recente blocco del turnover, il manager Squillante afferma che tale condizione trova oggi momenti di soluzione: “Sono state avviate per questo Presidio, a seguito dello sblocco regionale del turnover su Decreto Ministeriale, le procedure per l’assunzione di 5 anestesisti, 7 cardiologi emodinamisti, 2 medici di Laboratorio, oltre ad avere già attivato procedure per l’acquisto di attrezzature sanitarie per oltre 1.800.000 euro tra le quali un angiografo per la struttura di Emodinamica della Cardiologia-Utic, una nuova Tac e apparecchiature di sala operatoria adeguate ad assicurare prestazioni di alta complessità per divisioni chirurgiche attivare nel Presidio. Sono stati avviati, inoltre, lavori di ristrutturazione ed adeguamento della struttura ospedaliera che riguardano la maggior parte delle Unità Operative con un impegno di spesa che supera i 5.000.000 di euro.

A conclusione della nota il manager conferma “la piena attenzione nei confronti di una struttura ospedaliera di terzo livello, opportunamente considerata in sede di adozione dell’Atto Aziendale nel rispetto del Decreto del Commissario ad Acta della Regione Campania n. 49 del 2010. L’approvazione della Pianta Organica proposta alla Regione Campania con tale atto ed il graduale sblocco del turnover consentiranno una programmazione delle attività che vede il Presidio inserito come Centro Hub nelle reti dell’Emergenza e consentirà una organizzazione di tutte le Unità Operative, suddivise per intensità di cura, opportunamente inserite nei Dipartimenti Aziendali”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.