Imprese: Napoli; 48 ore per certificare avvio attività

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Quarantotto ore per certificare l’avvio di un’attività di impresa e avere la relativa visura camerale: è questo uno dei punti principali dell’accordo sottoscritto oggi tra la Camera di Commercio di Napoli ed il Consiglio notarile partenopeo. L’intesa è stata siglata, nella sede della Cciaa, dal presidente dell’ente camerale, Maurizio Maddaloni, e da quello del Consiglio notarile, Antonio Areniello.

In sostanza si potrà procedere all’evasione, in via telematica entro 48 ore dall’invio della documentazione relativa agli atti costitutivi delle società, delle cooperative e dei consorzi, delle pratiche per avviare immediatamente l’attività di impresa risolvendo in tempo reale tutta una serie di problematiche che posso nascere prima e durante la registrazione al Registro delle imprese.

Uno sportello al servizio dei notai, attivo il martedì ed il giovedì, offrirà, inoltre, un servizio di assistenza e consulenza dedicato ai professionisti. Esso affronterà le questioni legate al Registro delle imprese e al Rea (Repertorio economico amministrativo) tra le quali, ad esempio, operazioni societarie straordinarie, attività imprenditoriali regolamentate, problematiche relative agli assetti proprietari o adempimenti non contemplati nelle guide o istruzioni.

”Con l’informatizzazione totale delle procedure per l’accesso e per la fornitura dei servizi del Registro delle imprese, il sistema delle Camere di Commercio – ha evidenziato Maddaloni.- gioca un ruolo chiave con il meccanismo denominato “Comunica”, ovvero la comunicazione unica che permette al cittadino e all’imprenditore di dialogare una sola volta e in via telematica con l’ente camerale, il quale si fa carico di ottemperare a tutti gli obblighi di legge previsti per l’avvio e il funzionamento dell’attività d’impresa. Dall’iscrizione fino alle modifiche statutarie e le varie comunicazioni agli enti previdenziali e all’Agenzia delle Entrate. Tutto avviene solo ed esclusivamente attraverso la Camera di Commercio”.

È in questo quadro, ha aggiunto Maddaloni, che ”si inserisce l’accordo di oggi che ha un valore ulteriore al sevizio degli operatori”. Dal canto Areniello ha rilevato che con l’intesa si vuole dare, tra gli altri obiettivi, ”la massima accelerazione all’avvio di nuove attività d’impresa in coerenza con la particolare congiuntura economica”. Areniello ha, inoltre, evidenziato la ”particolare rilevanza del controllo affidato ai notai sugli atti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.