E’ attivo ad Eboli lo sportello Antiracket e Antiusuraper prevenire e contrastare i reati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

usuraE’ attivo a Eboli lo sportello antiracket e antiusura per prevenire e contrastare sul territorio i reati di usura ed estorsione. L’iniziativa rientra nell’ambito  del progetto “Insieme liberi dal racket e dall’usura” della Regione Campania, volto alla realizzazione di servizi di prevenzione dei reati di usura ed estorsione, ed è stato presentato dal Comune di Eboli, insieme a SOS Impresa Salerno, la Confesercenti Eboli e la CO.FIDI. Partner dell’iniziativa sono, inoltre, l’istituto scolastico agriario “G. Fortunato”  e il Forum dei Giovani di Eboli.

Lo sportello è attivo a partire dal lunedì; l’associazione SOS Impresa Salerno – presieduta dall’avv. Tommaso Battaglini – con i propri operatori di sportello è contattabile tramite numero verde 800 900 767 e nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15:00 alle ore 16:30, presso la sede dell’Informagiovani del Palazzo Massaioli, in via Umberto Nobile. A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “Una iniziativa importante, che ha visto l’apertura di uno sportello informativo e di sostegno rivolto agli operatori economici sottoposti ad azioni di usura. L’iniziativa nasce da una attività già radicata nella nostra città, e che si inscrive in un contesto generale già sensibile a tale tematica. Ora, sollecitiamo gli operatori, informiamo che esiste questa possibilità, che mette in contatto chi ha bisogno con le istituzioni pubbliche ed associative”. 

 “L’Amministrazione ed il mio assessorato – dichiara l’assessore alle Attività Produttive Francesco Bello – si è attivata per la realizzazione di qualcosa di concreto e di utile per arginare il fenomeno dell’ usura, per questo ha inteso partecipare, insieme a diversi partners, al bando regionale per l’apertura di uno sportello di ascolto. Esso svolgerà diverse attività. Innanzitutto, si impegna a prevenire il fenomeno,  offrire sostegno a chi è sottoposto ad usura, e in ultimo, anche a diffondere un uso responsabile del  denaro, oltre che promuovere la cultura  della legalità”.

 

 “Confesercenti Eboli ed SOS Impresa Salerno – dichiara il presidente Confesercenti Eboli e Vice Presidente di SOS Impresa Salerno Attilio Astone – hanno  deciso di concentrare la propria azione di prevenzione e contrasto al racket nei due grandi centri della Piana del Sele: Eboli e Battipaglia, che coprono un’ampia area a sud di Salerno. Si tratta di un progetto ambizioso e impegnativo teso ad affiancare cittadini e le imprese e a diventare un vero e proprio centro di ascolto”. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.