Scontro tra moto in Costiera Amalfitana tre feriti, due sono gravi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
incidente E’ di tre feriti di cui due in gravi condizioni il bilancio dello scontro frontale tra moto avvenuto nel pomeriggio di ieri in Costiera Amalfitana a pochi chilometri da Cetara sulla strada statale 163 amalfitana. Su una moto viaggiava una coppia Pagani, una ragazza di 18 anni e un ragazzo di 24 anni.

Sull’altra, invece, un giovane di 17 anni. Il ragazzo di 17 anni ha riportato un trauma toracico ed è ricoverato in prognosi riservata; il ragazzo di 23 anni ha riportato invece alcune fratture. Anche lui è stato ricoverato. Ferite più lievi, invece, per una ragazza di 18 anni. Sull’accaduto stanno indagando i vigili urbani di Vietri sul Mare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. mi dispiace dirlo ma sono solo dei deficienti e gente che corre e usano la costiera come pista ********** civogliono controlli e sequestro della moto e rispetto per chi usa la moto in modo civile.

  2. Ogni volta che vado in costiera vedo motociclisti comportarsi come i padroni della strada. Superare nelle curve e rientrare improvvisamente davanti alle auto. Per non parlare poi quando ci sono gli autobus in difficoltà con le manovre e magari loro imperterriti continuano a voler passare per primi. O quando le auto sono tutte in fila ad un semaforo e loro devono per forza arrivare sotto allo stesso a costo di mettersi in terza quarta fila e sgasare il proprio scarico nelle auto magari con i bambini o peggio ancora i neonati dentro….

    Sicuramente non sarà il caso in questione, ma invito questi “*” a riflettere e a mettersi nei panni degli altri. Idem per automobilisti e camionisti indisciplinati…

  3. Ieri ero li ha soccorrere i ragazzi di questa sventura, non si può più tollerare una cosa del genere, bisogna prendere un provvedimento, ora basta.
    Mi rivolgo alle autorità non possiamo più accettare una cosa simile.

  4. Tante Tasse a cosa servono.Si sperava che perlomeno un po di sicurezza con minima spesa fossero capaci di darcela.Con tanto mare prospiciente Salerno,sporco all’inverosimile,costretti per far prendere un po di sole ai nostri figli,andare in Costiera o in Litoranea alla ricerca di mare pulito ci chiediamo: Ne vale la pena?Ormai percorrere qualunque strada dove regna il libero arbitrio,ci costringe spesso ad evitare qualunque coinvolgimento per non mettere a repentaglio l’incolumità propria e dei figli.Ormai prigionieri di quattro burocrati che non riescono a risolvere neanche problemi piccoli/piccoli.Concludo notando che nessuna testata giornalistica,nonostante con tanti spunti,riescano a fare articoli di condanna contro chi ci ha portato ad un modello di vita simile a quello della Giungla.

  5. SE SE le autorità! Ma vi rendete conto che diciamo sempre le stesse cose e non si risolve maaaaaaaai nulla! Ci vogliono leggi piu severe!

  6. la legge stradale italiana non si
    deve limitare solo ad emanare leggi…
    tali leggi devono essere rigidamente
    applicate…
    e bisogna punire piu severamente i
    trasgressori…
    se l\’italia imparerebbe e imitasse il
    nostro potere giudiziario, cioè quello
    svizzero, entrerebbero soldi nelle casse
    dello stato…
    e la cosa piu importante, ci sarebbero meno
    incidenti su tutte le strade italiane…
    e di conseguenza meno morti e feriti…
    ma sopratutto meno vittime innocenti…
    cari saluti italo elvetici
    giuseppe c.

  7. flavio sei sl un infame di merda evita di lasciare certi commenti se nn sai i fatti cm sn accaduti

  8. signor flavio è qui a scrivere uno dei parenti dei ragazzi coinvolti nell’incidente. volevo condividere con te e con chiunque abbia pensato o abbia la tua stessa idea: è davvero di cattivo gusto dare del pezzente e del morto di fame ad una persona che non si conosce, inoltre sta giudicando famiglie che stanno vivendo una situazione rispetto alla quale non ci sono parole per definirla e tu “povero” e poco intelligente, forse sono gli unici aggettivi con cui posso definirti, chiudi questa boccaccia e impara a fare i fattacci tuoi perchè prima di parlare occorre sapere i fatti. ti lascio con una degna citazione: dove l’ignoranza parla, l’intelligenza tace.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.