Crisi: Sole24 ore; Viterbo ha sofferto di più,Vicenza di meno. Classifica su indice ‘resistenza’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
crisi_economica_soldi_disperazione_povertàIn sette anni di crisi, ci sono città che hanno pagato il prezzo più alto in termini di benessere, altre che hanno ‘resistito’ meglio. In testa alle province italiane dove la crisi si è fatta sentire di più ci sono due città laziali, Viterbo, Latina, seguite da Novara. Quelle che ne hanno risentito meno Vicenza, Bolzano, Modena. E’ la classifica che emerge da un’indagine del Sole24 ore, in edicola oggi, che mette a punto sulla base di dieci indicatori (fra i quali la disoccupazione, i prestiti, il valore degli immobili, il numero di laureati, la spesa per i medicinali, la quantità di rifiuti prodotti) un vero e proprio indice di “resistenza” alla crisi. A pagare il prezzo più alto le province del Piemonte, dell’Emilia Romagna, le Marche, il Lazio. Le prime 10 province dove la crisi ha colpito di più sono Viterbo, Latina, Novara, Cosenza, Nuoro, Cagliari, Terni, Messina, Grosseto, Reggio Calabria. Le 10 che invece hanno resistito meglio sono Vicenza, Bolzano, Modena, Mantova, Pisa, Genova, Prato, Verona, Aosta, Milano.

Il quotidiano economico ricorda che in sette anni di crisi il tasso di disoccupazione è raddoppiato salendo al 12,2% e i depositi in banca sono saliti anche come scelta di risparmio. La crisi non ha colpito tutti i territori nello stesso modo: alcune province più di altre hanno sofferto, registrando nel 2013 vistosi arretramenti rispetto al 2007. Complessivamente, i centri piccoli e medi sembrano avere sofferto maggiormente, anche se i continui segni negativi hanno scavato ancora di più il solco che divide il Sud dal Nord del Paese. Ma in Piemonte, in Emilia Romagna, nelle Marche, nel Lazio la crisi si è fatta sentire e diverse province tra quelle tradizionalmente considerate isole di benessere si sono ritrovate così in cima alla graduatoria delle più colpite.

Di seguito la classifica completa delle città italiane più colpite dalla crisi: 1 Viterbo 2 Latina 3 Novara 4 Cosenza 5 Nuoro 6 Cagliari 7 Terni 8 Messina 9 Grosseto 10 Reggio Calabria 11 Cuneo 12 Sassari 13 Udine 14 Siracusa 15 Rimini 16 Asti 17 Alessandria 18 Benevento 19 Piacenza 20 Bergamo 21 Ferrara 22 Brescia 23 Vercelli 24 Pescara 25 Crotone 26 Imperia 27 Napoli 28 Savona 29 Massa Carrara 30 Enna 31 Foggia 32 Salerno 33 Varese 34 Oristano 35 Taranto 36 Palermo 37 Como 38 Catania 39 Lodi 40 Teramo 41 Lecco 42 Rovigo 43 Agrigento 44 L’Aquila 45 Campobasso 46 Rieti 47 Torino 48 Arezzo 49 Livorno 50 Bari 51 Lucca 52 Gorizia 53 Trapani 54 Matera 55 Ancona 56 Ascoli Piceno 57 Cremona 58 Perugia 59 Potenza 60 Biella 61 Caserta 62 Siena 63 Caltanissetta 64 Lecce 65 Pistoia 66 Belluno 67 Frosinone 68 Roma 69 Padova 70 Ragusa 71 Brindisi 72 Macerata 73 Parma 74 Venezia 75 Verbano Cusio Ossola 76 Pavia 77 Catanzaro 78 Pordenone 79 Firenze 80 Ravenna 81 Bologna 82 Vibo Valentia 83 Chieti 84 Pesaro e Urbino 85 Isernia 86 Trieste 87 Avellino 88 Forlì Cesena 89 La Spezia 90 Sondrio 91 Reggio Emilia 92 Treviso 93 Trento 94 Milano 95 Aosta 96 Verona 97 Prato 98 Genova 99 Pisa 100 Mantova 101 Modena 102 Bolzano 103 Vicenza. 

DE LUCA: «CRISI CHE RIGUARDA LA REGIONE CAMPANIA» – [VIDEO]

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Chissà come mai avellino che è tra le aree meno in crisi del paese è considerata area di crisi dalla regione mentre la nostra provincia vede solo chiusure di aziende senza che si faccia nulla.E\’ proprio vero che in italia esistono realtà di serie a e di serie b.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.