Agropoli: picchiato e rapinato mentre va a depositare l’incasso in banca, s’indaga

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Carabinieri_traversoIl titolare di un distributore di carburante è stato picchiato e rapinato questa mattina mentre si stava recando in banca per versare i soldi incassati nella giornata di ieri. L’uomo è stato bloccato a poca distanza dall’istituto di credito.

Una volta a terra l’uomo, colpito dal calcio della pistola,  è stato derubato del borsello che conteneva all’incirca 9 mila euro in contanti. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Agropoli agli ordini del capitano Giulio Presutti. Al vaglio degli inquirenti i filmati delle telecamere di video sorveglianza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.