Fondi Ue: Pd Campania, ko centinaia milioni,a rischio futuro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Assunta-Tartaglione”Centinaia di milioni persi e non utilizzati e una programmazione sbagliata che rischia di andare a incidere anche sul futuro. È questa la situazione della attuale gestione dei fondi europei da parte della giunta Caldoro che entro domani avrebbe dovuto presentare la propria programmazione a Bruxelles”.

Così il segretario regionale del Pd Assunta Tartaglione ha criticato la gestione dei fondi europei da parte della Regione Campania. Tartaglione, al termine di un incontro con numerosi rappresentanti del territorio, dai sindacati, ai sindaci, alle organizzazioni di categoria che si è svolto oggi, ha sottolineato che il Pd ”intende bloccare questa politica per una azione di rilancio del nostro territorio e di proposte di interventi capaci di cambiare in meglio il futuro dei nostri cittadini, dei nostri territori e delle nostre imprese.

Dal porto di Napoli alle bonifiche ambientali della Terra dei fuochi e del Sarno, dalle nuove politiche per dare lavoro ai nostri giovani, i più penalizzati d’Europa. Da tali questioni intendiamo ripartire e ringrazio i tanti soggetti istituzionali, sindacali e dei territori che oggi sono stati qui ad ascoltare, proporre nuove idee e lanciare denunce importanti”. ”Sulla programmazione 2007-2013 – ha sottolineato poi il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca – la Campania ha già perso due miliardi e trecento milioni visto che dai 6,8 miliardi iniziali la cifra si è ridotta per i tagli al cofinanziamento. Dei quattro miliardi e mezzo rimasti la Regione ne sta perdendo i due terzi per i ritardi”.

Al tavolo sui fondi Ue promosso oggi dal Pd, a cui hanno preso parte anche il capogruppo al consiglio regionale Lello Topo, gli europarlamentari Caputo e Cozzolino e la responsabile Imprese del Pd Campania Antonella Oliveri, ”hanno partecipato in tanti – spiega l’europarlamentare Pina Picierno – e sono emerse tante idee come quella della Cgil che chiede una sorta di stati generali permanenti per controllare l’avanzamento della nuova programmazione dei fondi”.

La Picierno spiega che ”la guida della Regione Campania si chiude sotto il segno dell’incapacità e dell’inefficienza totale e allora spetta al Pd un ruolo di supplenza, visto che la Campania merita di crescere anche attraverso i fondi europei. L’attuale amministrazione regionale,invece, ha una spesa certificata solo del 32% dei fondi Ue: dicono che c’è un problema di cofinanziamento ma non è così perché male vanno male anche la Calabria la Sicilia, ma fanno meglio di noi visto che la Calabria è al 43%di spesa certificata e la Sicilia al 44%, quindi siamo ultimi anche tra gli sfigati”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.