Porta Ovest di Salerno: nessuna responsabilità della Regione per sospensione dei lavori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
cantiere_portqa_ovest_salerno“Nessuna responsabilità della Regione in merito allo stop dei lavori di Porta Ovest a Salerno e la richiesta di accedere alle procedure per usufruire degli ammortizzatori sociali per 45 lavoratori.” E’ quanto sottolinea l’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano, in relazione alle notizie diffuse oggi dalla stampa locale.

Da una ricerca effettuata presso gli uffici dell’assessorato –continua l’assessore Romano – ho constatato che il 6 maggio 2014 l’Autorità Portuale di Salerno ha presentato alla Regione il  “Piano di Utilizzo terre e rocce da scavo per richiesta parere di valutazione impatto ambientale”; il 19 maggio 2014 detto progetto è stato assegnato al gruppo istruttore per l’istruttoria da sottoporre alla commissione Via –Vas;  il 13 giugno 2014, nell’ambito dell’istruttoria del  citato progetto, sono state chieste al proponente una serie di integrazioni e chiarimenti necessari per il prosieguo delle attività istruttorie.

“Da quanto evidenziato si rileva che nessun addebito può essere imputato alla Regione. Infatti, a fronte di un progetto sottoposta a valutazione di impatto del 2011 l’Autorità Portuale di Salerno, ha trasmesso la richiesta per l’approvazione del Piano di Utilizzo, solo il 6 maggio 2014. E’ da constatare, inoltre, che sembra disattesa, da parte dell’Autorità Portuale di Salerno, quanto previsto dal decreto ministeriale 161 del 2012 che stabilisce un termine di 180 giorni dall’entrata in vigore del decreto per l’eventuale assoggettazione alla nuova disciplina mediante la presentazione di un piano di utilizzo ai sensi dell’articolo 5 del citato decreto. Agli atti della Regione risulta, come sopra evidenziato, un’istanza di autorizzazione del Piano di utilizzo del 6 maggio 2014.

“I rappresentanti dell’Autorità Portuale di Salerno hanno anche incontrato i dirigenti del mio assessorato al fine di acquisire delucidazioni in merito alle integrazione richieste. Ad oggi alcuna documentazione richiesta è pervenuta ai nostri uffici”, conclude Romano.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Il solito giochetto di De Luca, realizza opere senza tutte le necessarie autorizzazioni. Cosi facendo le opere restano abusive, incomplete, e tutti i danni sia all’ambiente e al territorio, ma anche quelli economici per risarcimenti vari ricadono sulle spalle dei cittadini.
    Il peggiore amministratore che ognuno vorrebbe per se stesso, ma a Salerno (e solo qui) chissa come mai questi personaggi che fanno male alla città vengono acclamati come eroi.
    Quindi la manfrina si ripete, dopo il Crescent e gli altri progetti meno noti, e noi ne subiamo i danni!
    Meritiamo il peggio!

    P.s.
    Nello specifico come denunciato da tempo, l’opera non è semplicemente abusiva ma si è profila anche come truffa alla cittadinanza e allo stato dato che il progetto vincitore dello studio Ciamara Pica è stato totalmente stravolto. Se questa informazione prezzolata avesse la dignità di pubblicare le dichiarazioni di progettisti vincitori forse i salernitani si renderebbero conto con chi hanno a che fare.

  2. – «Danno ambientale gravissimo arrecato ai cittadini»: con questo atto d’accusa inserito in una citazione, lo studio Pica Ciamarra – che aveva realizzato il progetto per il cantiere Porta Ovest, le gallerie che da via Ligea dovranno collegare con l’autostrada – ha denunciato l’Autorità portuale di Salerno. Ritenendo che il progetto che doveva essere realizzato, vincitore dell’appalto, è tutt’altra cosa rispetto a quello in costruzione. Nel corso dell’udienza al Tribunale di Napoli, come ha rivelato la Città, si è costituita anche la ditta Technis, la società che sta realizzando l’intervento. L’architetto Massimo Pica Ciamarra contesta anche l’uso del nome del suo studio per il progetto dell’opera – «un insulto che si continui a farlo» – oltre che la realizzazione stessa.

  3. …la Regione….continuano i giochetti \”a norma di legge\”. Bloccano tutto e si nascondono dietro le norme; un pantano di norme di cui nessuno conosce solo l\’esistenza e che al momento opportuno vengono tirate fuori ad hoc……vergogna!

    Ma quando gli amici lo chiedono si fanno norme ad hoc per evitare controlli ambientali (vedi vicenda acciaierie di Taranto).

  4. IO NON CREDO CHE ANNUNZIATA SI METTESSE NELLO SBAGLIO,DE LUCA NON C’ENTRA,POI MI DOMANDO MA COME SI SPIEGA CHE PRIMA SI FANNO INCOMINCIARE I LAVORI E POI VENGONO DICHIARATI ABUSIVI,CHE E’ PROPAGANDA ELETTORALE ,CHE SI VUOLE COLPIRE SALERNO, GLI SCIACALLI SI FANNO SPAZIO, COSI PURE PER IL CRESCENT, LR DICE MERITIAMO IL PEGGIO,E QUESTA LA PREOCCUPAZIONE DEI SALERNITANI CHE IL DOPO DE LUCA ESISTE IL PEGGIO MA NON A CHIACCHERE SUL VERO SENSO DELLA PAROLA,VEDRAI SALERNO DIVENTERA UN LETAMAIO E DORMITORIO ,TORNEREMO 40 ANNI INDIETRO,MA NOI FAREMO IL TUTTO PER NON PERMETTERLO AI TUOI AMICI CHE DA 20 ANNI NON CONTANO E NON CONTERANNO MAI NIENTE.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.