L’Unione dei comuni Alto Cilento istituisce il S.U.A.. Il presidente Franco Alfieri: «solo facendo rete si hanno servizi efficienti a costi ridotti»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

valle del calore_ comuni_cilentoIstituita dai comuni aderenti all’Unione dei comuni Alto Cilento la S.U.A. (Stazione Unica Appaltante) quale Centrale di Committenza per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture. L’approvazione della convenzione e del regolamento è avvenuta nei giorni scorsi sulla base del comma 3-bis all’art. 33 del D.Lgs 163/2006, il quale ha stabilito che “i Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti ricadenti nel territorio di ciascuna Provincia affidano obbligatoriamente ad un’unica centrale di committenza l’acquisizione di lavori, servizi e forniture, nell’ambito delle unioni dei comuni ove esistenti, ovvero costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi e avvalendosi dei competenti uffici”.

Tale decreto intende porre un limite al rischio di proliferazione di tante micro-centrali di committenza nel territorio di ciascuna Provincia. La norma è finalizzata ad accentrare le procedure di gara e a perseguire il beneficio di un’intrinseca efficienza con riguardo alla riduzione dei relativi costi. L’ambito di operatività delle centrali di committenza comprende anche le procedure di acquisizione in economia, come il cottimo fiduciario. Resta comunque l’autonomia dei diversi enti nelle fasi a monte e a valle delle procedure di affidamento, quindi nella programmazione ed esecuzione degli appalti pubblici.

«Dopo 10 anni dalla costituzione dell’Unione dei comuni Alto Cilento – spiega il presidente dell’Ente Franco Alfieri – arriva il vero banco di prova sulla funzione probabilmente più delicata e complessa degli enti: quella relativa agli appalti. Oggi – conclude – si giunge a questa collaborazione perché obbligati dalla norma ma per questi comuni  la sinergia è nata già un decennio fa per una libera scelta, consapevoli che solo collaborando e facendo rete gli Enti possono assicurarsi servizi efficienti a costi più bassi». I comuni che si avvarranno da oggi in avanti del S.U.A. deliberato dal Consiglio generale dell’Unione dei comuni Alto Cilento, sono Agropoli, Torchiara, Rutino, Prignano Cilento, Perdifumo, Lustra, Laureana Cilento. Il responsabile del S.U.A. è stato individuato in Sergio Lauriana, geometra di grande esperienza e professionalità messo a disposizione dal comune di Agropoli, mentre la sede verrà ubicata a Palazzo Cagnano, in locali messi a disposizione dalla Comunità Montana Alento-Montestella, dietro richiesta operata dal sindaco di Laureana Cilento, Angelo Serra.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.