Sanità locale: Sindaco di Eboli, “Difendiamo la salute dei cittadini dell’intera provincia di Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Eboli_Sindaco_MelchiondaAll’indomani della manifestazione a difesa della sanità locale, promossa dal comitato spontaneo delle mamme, che da settimane protestano contro la chiusura del reparti dell’ospedale SS. Maria Addolorata di Eboli, interviene il Sindaco Martino Melchionda, che venerdì sera ha affiancato i propri concittadini sfilando per le strade ebolitane. “Dobbiamo difendere il diritto alla salute dei cittadini dell’intera provincia di Salerno, mortificati dalle scelte assunte fino ad oggi da parte di chi governa la sanità locale. I tagli perpetrati dalla struttura commissariale guidata da Stefano Caldoro si sono ingiustamente concentrati soltanto nella nostra provincia; i sacrifici, per pareggiare i conti, sono stati chiesti soltanto ai cittadini della provincia di Salerno, mentre altrove, nei territori del napoletano e del casertano, continuano i grossi investimenti per potenziare la rete ospedaliera. 

Non possiamo tacere di fronte a tale inaccettabile ingiustizia. Nel nostro territorio, in particolare nella piana del Sele, si stanno drasticamente riducendo i servizi sanitari essenziali, ponendo a serio rischio l’efficienza della rete di emergenza e urgenza e, dunque, la salute dei cittadini, delle mamme e dei bambini. E questo sta avvenendo per mano di un Direttore Generale che applica i provvedimenti a proprio uso e consumo, a favore dei propri sodali politici e a discapito di quelli che giudica i propri nemici. Squillante non è all’altezza di interloquire con le istituzioni e con i cittadini. Da Eboli è partito il grido di allarme, ora la provincia di Salerno deve riscuotersi per intero contro il decisore politico: Stefano Caldoro. Non ringraziamo nessuno se finalmente il commissario si è deciso a convocare il tavolo tecnico, il merito è tutto dei cittadini e delle istituzioni che non hanno abbassato la guardia neppure per un attimo.

A Caldoro e alla sua struttura tecnico commissariale chiediamo, insieme alla riapertura dei reparti, la revisione del piano ospedaliero nell’intera provincia di Salerno, affinché esso incontri la condivisione di tutti i sindaci e preveda una più equa e giusta distribuzione degli investimenti nella regione Campania. La sanità salernitana va completamente ridisegnata, e questo va fatto pensando alla tutela della salute dei cittadini del nostro territorio. Un sentito ringraziamento – conclude il Sindaco a tutti coloro che stanno portando avanti questa battaglia, alle mamme e alla loro instancabile tenacia e determinazione, ai sindaci, alle forze politiche e sindacali che si sono schierate accanto ai cittadini”. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.