SEL Salerno contro il Crescent: “Completamento opera provocherebbe ricadute su ambiente e qualità della vita dei cittadini”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
sel_sinistra“Non so se occorra un plastico per far comprendere ai cittadini salernitani le ricadute sul piano ambientale, paesaggistico, della qualità della vita che deriverebbero dal completamento del Crescent. Credo di sapere, però, che alcune unicità l’intervento su Santa Teresa le presenta già. Si tratta innanzitutto di un caso unico in Europa di “Piano Urbanistico Attuativo”, ovvero di intervento pubblico di trasformazione del territorio, indiziato di lottizzazione abusiva. Un vero primato, al quale se ne aggiungerebbe un altro qualora l’emiciclo dovesse rimanere al suo posto. Si tratterebbe infatti del più grande monumento all’arroganza costruito sulla faccia della terra nell’era moderna”. A dichiararlo è Franco Mari  – Coordinatore Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà, Federazione Prov. di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Ho sempre votato SEL, ma stavolta mi dispiace non sono d’accordo. Il crescent va finito, è una bella opera, la movida si sposterà in quella parte di salerno a vantaggio del centro storico. I turisti quando sbarcheranno avranno la sensazione di un abbraccio. Poi facciamo un referendum vediamo chi vince, io da elettore (o ex) di SEL voto a favore del crescent.

  2. Che significa qualità della vita dei cittadini,cioè godere di una grande piazza noi slernitani non ce lo possiamo permettere, io credo che sono affermazioni personali ben mirate quelle di Mari non dei simpatizzanti del S E L,purtroppo è una battaglia continua,ma vale la volontà dei salernitani,IL CRESCENT DEVE ESSERE COMPLETATO,ma non lo dico io lo abbiamo detto il 75% dei cittadini,Franco Mari ma dove eri quando fu prospettato,oggi vi viene in mente che non vi piace ,e sì come se si trattasse i na torta,ho capito hai pure tu qualche amico nel condomino Inail,quello e uno scempio vicino a una grande opera architettonica

  3. Che paese! Ma come si permettono questi signori di andare contro alla stragrande maggioranza dei cittadini salernitani ?

  4. Anch’io avevo simpatie per SEL ma questa uscita non mi è piaciuta affatto. Tanti saluti

  5. L’arroganza è della minoranza che soronamente battuta alle elezioni pretende di essere maggioranza con la forza e con le mistificazioni.

    Come in Venezuela:
    Dopo che la sinistra ha vinto legittimamente 18 elezioni su 19 di fila la destra non riuscendo a batterla democraticamente vuole il governo con la forza.

    Il sindaco ha ragione siete mummie e con concetti obsoleti.

  6. Agli amici qua sopra: ma qualcuno ha chiesto il vostro parere quando è stata prospettata la svendita del suolo pubblico a privati per i loro sporchi affari immobiliari? E se è stato chiesto il vostro parere, ditemi almeno quando sarebbe avvenuto perchè o ero fuori Salerno o ero distratto o il parere è stato chiesto A VOCE MOLTO BASSA! Inoltre, c’è qualcuno che confonde il crescent con la piazza: sono due cose diverse e nettamente distinte l’una dall’altra; non fate confusione anche se il sindaco, su questo argomento, lavora ed ha lavorato alla grande per confondere gli ingenui. Grazie.

  7. Siamo ancora in tempo per demolire tutto e fare una bella Acquafan come a Rimini. Ci sarebbero tanti turisti tutto l’anno. Poi si potrebbe pensare ad un bel Acquario come a Genova e la Costa Azzurra . Tanti turisti a divertirsi….. Parlo di turisti giovani e non della terza età che si vedono in giro oggi……..

  8. sono salernitano e come salernitano non riesco a comprendere quelli che inneggiano alle opere come il crescent che sono degli ecomostri.
    Forse perché siamo in campagna elettorale ed i Deluchiani o meglio come dico io i “deluchesi” che sono un clan affiliato alla camorra perderebbero molto laddove il capoclan non fosse eletto.I dico sempre perché e De Luca si chiude un occhio o addirittura entrambi, ma svegliatevi che questo si è mangiato la città ed ora la sta digerendo.
    continua…….

  9. Volete sapere il prossimo proclama se il capoclan dei deluchesi viene eletto:Cittadini Salernitani le leggi la regione il governo ci sono contro ma io resisterò contro questi cafoni.Meditate Imbecilli meditate.

  10. L’amministrazione pubblica democraticamente eletta non deve chiedere il parere a nessuno per quello che fa perchè ha la delega da chi l’ha votato.

    Ciuccio!

  11. Emerito ignorante che sei in quanto ignori che a prescindere dalla percentuale di voti, si amministra il tutto secondo norme. Emerito ignorante che sei ignori che io l ho votato ma non condivido il crescent che è una cascata mondiale. Emerito ignorante ti saluto.

  12. Il post non è x il cittadino salernitano ma per il ciuccio che si è firmato sopra.

  13. Sei un emerito ignorante e sottolineo l emerito in quanto ignori che il voto popolare non fa si che uno qualunque possa amministrare a cazz di cane ma deve fare riferimento alle norme vigenti. Gli ignoranti come è i leccaderetani come te sono la rovina della ns città.

  14. sono pianamente d’accordo con Franco Mari, il Crescent sara’ la morte di Salerno, la vita si svolgera’ li sulla piazza e nei bar, le pizzerie, i ristoranti, i negozi di griff importanti costruiti al piano terra del Crescent (le famose vetrine di cristallo).
    700 posti auto sotto piazza della liberta’ a servizio del crescent e di piazza della liberta’.
    Dalle sliide ha omesso i parcheggi gia’ esistenti dopo la rimozioni del capannoni di legname, volutamente, perche’ argomento scottante per la movida di via Roma e il centro storico di Salerno che sta morendo.
    Ha offeso la memoria storica dei salernitani, si e’ preso meriti che non sono suoi per opere gia’ progettate e in parte realizzate dal sindaco Giordano, a lui vanno i meriti per le fontane, le rotatorie e i cantieri mostri che non saranno mai terminati, ma assistentiamo solo ad infinite inaugurazione di stralci di lavori eseguiti il 21 settembre di ogini anno, si e’ sostituito a San Matteo.
    Ha detto che non e’ vero che il Fusandola ha fatto morti durante l’alluvione del 54, e’ fantasia dei cialtroni che vogliono l’immobilismo di Salerno. Di seguito vi riporto lo stralcio di un articolo preso su Meto.it dell’alluvione del 54:
    ” La pioggia torrenziale provocò l’ingrossamento e lo straripamento di alcuni fiumi, a Salerno (Fusandola e Rafastia) e in provincia (Bonea, Reginna Maior, Reginna Minor), che provocarono gravissimi danni. A Salerno, le zone più colpite furono i rioni di Canalone, Annunziata, Olivieri e Calata San Vito, nella zona occidentale della città. 21 dei 107 morti non furono mai identificati. Ben 1712 famiglie persero la loro abitazione in città.
    In particolare, a Canalone morirono ben 41 persone. Qui il torrente Fusandola, che s’incunea nel terreno diventando un canale (da cui il nome del rione), s’ingrossò a causa della pioggia e delle frane su di esso cadute dal San Liberatore, travolgendo tutto ciò che incontrò sulla strada. La gigantesca mole di fango da qui si abbatté in Via Spinosa, dove crollarono alcuni palazzi e morirono 10 persone. Contemporaneamente, nel centro storico il Rafastia, che scorre al di sotto del manto stradale, s’ingrossò al punto da spaccare la strada (via Velia). Si creò nella zona un’enorme marea di fango, che corse in discesa per molti metri, distruggendo tutto ciò che si trovava davanti, fino a fermare la sua corsa davanti alla chiesa dell’Annunziata. Qui, i soccorritori videro uno spettacolo terrificante: un enorme ammasso di fango, alto fino alle insegne dei negozi, conteneva masserizie di ogni tipo e purtroppo numerosi cadaveri. Altri cadaveri furono ritrovati nella villa Comunale, altri ancora in mare, al largo di Santa Teresa, anche molti giorni dopo. Nel Rione Olivieri si assistette a un altro spettacolo orribile: una frana cadde dal costone roccioso e letteralmente divelse un intero palazzo (palazzo Mazzariello), che fu trascinato fino a mare. Si generò un incredibile enorme buco tra due alti palazzi, al posto del quale, prima, c’era il terzo palazzo. A Calata San Vito caddero alcune frane, provenienti dal Monte Carosello, su cui oggi sorge l’ospedale Da Procida, anche l’Irno straripò, travolgendo otto persone nel sonno.”.
    De Luca rispetta la storia, la cultura, le tradizioni, il territorio e la memoria dei salernitani.
    Cialtrona salernitana.

  15. la città è una merda stamani la stazione invasa da venditori ambulanti piazza v. veneto non vi dico proprio tra parcheggiatori abusivi ubriachi e piazzisti vari e i vigili dove stavano ? piazzati all inizio del corso ossia al lato opposto.
    questo per dire VICIE C è rutt u c…tu e u crescent. a PIAZZA FERROVIA E ZONE LIMITROFE NON PRENDI PIU UN VOTO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.