Spiagge e Sicurezza: Il SIB campano annuncia una sinergia con l’Unione Salvamento per il 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Pulizia_spiaggia_AsceaLa sinergia tra Sindacato italiano balneari, Fipe – Confcommercio ed Unione Salvamento era già in essere da tempo, ma i recenti fatti di cronaca di Napoli hanno convinto la dirigenza campana ad uscire allo scoperto con ampio anticipo rispetto ad un progetto che verte, manco a farlo apposta, sul tema della sicurezza sulle spiagge.

L’idea, spiega infatti il presidente provinciale della Fipe – Comfcommercio e del Sib Salvatore Trinchillo, è di selezionare d’intesa con il Comune dei disoccupati idonei all’attività di angelo custode dei bagnanti, ed offrire loro poi dei corsi di formazione ad hoc che potranno seguire durante l’inverno. Una volta arrivata la bella stagione dell’anno prossimo, quindi, queste persone potranno prestare servizio sulle spiagge pubbliche, troppo spesso abbandonate.

In questo modo, spiega l’imprenditore balneare, si otterranno due importanti risultati: si garantirà infatti non solo una migliore fruibilità della costa ma anche un’occupazione utile e dignitosa a chi sarà quindi indirizzato verso questo lavoro. Il progetto, che vedrà il capoluogo come città pilota, è del resto estendibile a tutti i comuni della Campania e sono già allo studio iniziative in varie città della regione.

“Si ritiene spesso che i balneari siano contrari alle spiagge pubbliche – ha commentato infine  Trinchillo – il che non è affatto vero: siamo convinti anzi che queste rappresentino un’ulteriore tassello dell’offerta turistica locale, purché manutenute nel modo corretto. E’ evidente che sui lidi questi servizi sono già presenti, come molti altri che giustificano del resto la richiesta di un biglietto d’ingresso. Ma ben venga che tutti i napoletani ed i turisti siano liberi di scegliere in totale serenità e sicurezza dove trascorrere il proprio tempo libero: l’indotto ne beneficerà sempre”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Corsi. Magari all’italiana che non servono a nulla. E che dire dei litorali occupati quasi tutti da stabilimenti balneari!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.