Al via la 17^ Edizione del Paestum Festival, all’ombra dei Templi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

paestum_templiL’appuntamento con la danza ed il  teatro è all’ombra dei templi dell’antica Poseidonia con il Paestum festival a partire da domani (sabato 2 agosto) sul palco del teatro dei Templi.  Ad aprire la kermesse, a cura della fondazione Paestum Festival diretta da Mario Crasto De Stefano, sarà il debutto in anteprima mondiale di una performance che è frutto di una residenza artistica in cui 9 danzatori, italiani e vietnamiti, porteranno in scena il mito narrato nelle Metamorfosi di Ovidio; sul palco saliranno i membri della compagnia Borderline Danza (partner della kermesse) diretta dal coreografo salernitano Claudio Malangone, e della compagnia vietnamita Arabesque. Le due compagini riunite proporranno alla platea un viaggio emotivo potenziato dalle video-installazioni proiettate durante la piece, nella sublime scenografia naturale del Tempio di Cerere.

La rassegna procederà fino al 19 agosto quando andrà in scena il One man show del celebre mattatore Enrico Montesano che, in anteprima assoluta, si racconterà alla soglia dei 50 anni di carriera. Dopo l’apertura di domani sera, il cartellone procederà con: il cantastorie irriverente Federico Salvatore in “…E noi zitti sotto!” (giovedì 7 agosto); “Mi Buenos Aires” con la compagnia argentina di tango composta da tutti insegnanti (venerdì 8 agosto); Vincenzo Salemme in “Sogni e bisogni” (domenica 10 agosto), prima della chiusura affidata a Montesano. “Quest’anno  – ha dichiarato Mario Crasto De Stefano nel corso della- abbiamo rischiato di non fare il festival vista la mancanza di risorse finanziarie ma grazie all’intervento fondamentale dell’amministrazione di Capaccio è venuta fuori un’edizione “short” ma che mantiene le sue caratteristiche originarie”. “Crediamo nel teatro, nella danza e in tutti gli eventi che nella stagione estiva – ha sottolineato l’assessore alla cultura del Comune di Capaccio, Enzo Di Lucia  – che possono rispondere alle esigenze dei nostri turisti e soddisfarle al meglio.” La costituzione della Fondazione Paestum Festival trae origine dalla sperimentata attività culturale di diffusione di attività di spettacolo svolta dai fondatori da oltre un decennio, concentrata nella zona archeologica di Paestum. Obbiettivo dei fondatori è potenziare tale attività e svincolarla  dalla stretta logica di mercato per realizzare un’istituzione destinata ad assumere sempre di più la posizione di costante riferimento culturale e traino di turismo culturale.

Orario degli spettacoli: ore 21,30.

Informazioni e prenotazioni: 320 3354908

Prevendita: La Basilica Cafè – area archeologica Paestum (0828 811301).

L’ufficio stampa: Alessandra De Vita – Giornalista Pubblicista

 

Tel.: 349 8709870 Mail: alessandradv@live.it/ sandralessdevita@libero.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.