Le metamorfosi di Ovidio in Danza incantano il pubblico del teatro dei Templi di Paestum

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
tempio_cerere_templi_paestumAlla prima assoluta di ieri sera (sabato 2 agosto) dello spettacolo “Metamorfosi – la trasformazione del conflitto”, liberamente tratto da Ovidio e portato in scena dalle compagnie Borderline Danza (Italia) ed Arabesque Dance Company (Vietnam),  era presente anche l’ambasciatore vietnamita in Italia, Nguyen Hoang Long. “Sono colpito dalla bellezza di questi territori che, confesso, non conoscevo. Il nostro paese investe sulla cultura ed in particolare sui giovani e questo spettacolo ne è un esempio. Penso ad un gemellaggio con un paese del Vietnam che come Paestum è uno scrigno di storia”.   Il fascino del mito ieri sera ha letteralmente incantato il pubblico del Paestum Festival con lo spettacolo di danza coreografato da Claudio Malangone.  Domani sera (lunedì 4 agosto 2014), alle ore 21, si replica a Maiori e precisamente nel teatro di Palazzo Mezzacapo. Martedì 5 agosto i nove danzatori, italiani e vietnamiti, proporranno l’originale versione delle Metamorfosi di Ovidio nel Parco Archeologico di Velia nell’ambito della rassegna Velia Teatro.

Lo spettacolo, liberamente ispirato al capolavoro senza tempo di Ovidio, porta in scena il mito dell’oggi. “Le Metamorfosi di Ovidio – spiega il coreografo Claudio Malangone, che cura anche la regia – entrano in una singolare risonanza con la nostra epoca preoccupata dal mito di un cambiamento continuo. Confrontando l’ordine e il caos e immergendosi nell’immaginario fantastico di Ovidio con epoche e spazi diversi, ci siamo chiesti in che modo queste metamorfosi possono rimandarci ai nostri miti quotidiani”. L’approccio a questi miti diventa, quindi, occasione di riflessione sulle forze che costituiscono la natura umana, sulla manifestazione del desiderio, sull’eterna lotta tra bene e male, sulle ambiguità legate alle strategie dello sguardo. Evocare un antico altrove per interpretare meglio la contemporaneità è la sottotraccia di questo progetto artistico dal carattere internazionale.

 

Questo il cast delle “Metamorfosi”. Autori/interpreti: Rossella Canciello, Vincenzo Capasso, Marta Cinicolo, Adriana Cristiano, Natalia Cristofaro, Alessandro De Santis, Ngô Thụy Tố Như, Vũ Ngọc KhảI Nguyễn, Hữu Thuận. Assistente alla regia e coreografia: Rossella Canciello. Video: Checco Petrone; Disegno luci e scene: Francesco Ferrigno. Costumi: Michela Chirico. Collaborazione alla drammaturgia: Daniela De Bartolomeis. Manager di produzione: Maria Teresa Scarpa. Responsabile organizzativo per Arabesque Dance Company: Antonio Rosciano. Consulenza grafica e web: Marco Di Gregorio. Produzione: BorderlineDanza, Paestum Festival, Arabesque Dance Company; con il sostegno di MIBAC, Regione Campania, e la collaborazione dell’Istituto Statale Liceo Coreutico Alfano I, dell’Associazione Musicateneo e dell’ EPT Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.