A Teggiano, in Campania, il Palio del Ciuccio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
corsa dei ciucciPrende il via domani 8 agosto, nella frazione San Marco di Teggiano,  organizzata dal Circolo ACLI Camminare Insieme la XX edizione della Festa delle Tradizioni che unisce in sé uno momento enogastronomico con la degustazione di semplici pietanze contadine e vedrà domenica 10 Agosto alle ore 19,00 il suo culmine con lo svolgimento dell’appassionante “Palio delle CONTRADE” ovvero Corsa dei Ciucci, giunto ormai alla sua ventesima edizione dell’era moderna.

Il palio è una maratona all’insegna del divertimento e del gusto. Una gara con i “Ciucci” che  ogni anno viene rievocata sulle ali di vecchie leggende legate alla storia secolare del comune di Teggiano.

Narrano infatti alcuni cronisti che in un tempo lontano un incendio divampò nella cappella in onore di San Marco, ove è custodito un prezioso mosaico romano.

I contradaioli di S. Marco allora, per spegnere le fiamme iniziarono una generosa colonna caricando botti d’acqua sui basti degli asini ra “lu cursu”, e così contribuirono a salvare l’immagine sacra del Santo. Secondo altri l’origine del Palio risale al Medioevo quando i Sanseverino, potenti Signori di queste terre giocavano un ruolo di notevole importanza tra le contese dei Principi meridionali.

Narrano infatti le cronache del tempo che un incendio divampò nel castello, durante l’assedio di Federico d’Aragona, dodici anni dopo la congiura dei baroni del 1485; per spegnere le fiamme i contradaioli di S. Marco iniziarono una generosa colonna verso la valle ove scorreva “lu cursu” e, caricando botti d’acqua sui basti degli asini, contribuirono a salvare la roccaforte. A seconda della tesi che si predilige avremo che il Parroco o i Sanseverino  indirono una sfida al centro della quale vi era una CORSA DI ASINI con in premio l’immagine del Santo.

Qualcuno tramanda che all’epoca la zona di San Marco era divisa in 12 rioni, (Angiolelle, San Salvatore, San Paolo, Pozzale, Boccarino, San Raffaele, Castagneto, Buco, S. Giovanni, Due Madonne, Processione, Tempa) e che la gara si correva alla lunga, cioè su un percorso che andava dal centro della Piazza di San Marco sino alla campagna, correndo sul pietrame delle strade sterrate, fangose e sconnesse.

Gli asini sono cavalcati e semplicemente incitati a correre da un fante per ogni contrada. L’abbinamento dei fanti alle contrade avviene rigorosamente per sorteggio.

Alla contrada vincitrice va il “MARCUS” del Palio di Teggiano un drappo con l’immagine del leone simbolo di S. Marco che, di anno in anno, passa al borgo vincitore. All’ultimo arrivato lu “fasulu” (fagiolo) che diventa occasione per far festa, l’anno dopo, nella speranza che la sorte lo affidi ad un’altra contrada.

Nell’ultimo quinquennio, per renderla ancora più avvicente, la formula è stata mutata, infatti oggi a contendersi l’edizione 2013, non saranno più i borghi di San Marco bensì scenderà in campo l’intera Teggiano con le sue frazioni Piedimonte, il Centro Storico (vincitrice dell’edizioni 2010-2011), Pantano (vincitrice dell’edizione 2008 -2009) San Marco (vincitrice dell’edizione 2012) e Prato Perillo vincitrice dell’ultima edizione

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.