Regione rinegozia prestito del 2008 con Ministero Economia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
consiglio_regione_campania_giuntaLa Regione Campania ha stipulato il contratto di rinegoziazione del prestito concesso nel 2008 dal Ministero dell’Economia e delle finanze. Il tasso è stato ridotto dal 4,912% al 3,55%, con un risparmio sulla rata annua di circa 17 milioni, a partire dal 2015.

Questa possibilità è stata offerta dall’art. 45 del decreto legge n. 66 del 2014 con il quale è stata concessa la facoltà anche alla Regione Campania di aderire alla ristrutturazione del prestito con i nuovi tassi di mercato sulla quota di capitale residuo ancora da rimborsare al 31 dicembre del 2014.

Un’analoga operazione riguarda un prestito obbligazionario di 1.890 milioni di euro contratto dalla Regione nel 2006 che comporterà la sostituzione, per il capitale residuo di circa 1.500 milioni di euro, dei creditori obbligazionisti con lo Stato che finanzierà l’operazione, come previsto dallo stesso articolo 45.

L’istanza della Regione è stata già accolta dal Ministero dell’Economia e delle finanze. Il percorso per tale operazione è già iniziato insieme ad altre sette regioni interessate da analoghe operazioni di ristrutturazione del debito.

Al termine di questa seconda operazione, che richiede una procedura alquanto complessa, la Regione Campania stima di ridurre i costi annuali delle rate obbligazionarie a partire dal 2015 con un risparmio almeno doppio, rispetto a quello ottenuto con la ristrutturazione del prestito ministeriale.

“La rinegoziazione del prestito – dice l’assessore regionale al Bilancio Gaetano Giancane – è un altro traguardo che si aggiunge ai precedenti per liberare risorse da indirizzare a finalità sociali e produttive della Regione.”

“Prosegue – sottolinea il presidente della Regione Campania Stefano Caldoroil percorso di risanamento economico e di razionalizzazione delle risorse.

 

“Continueremo lungo la strada dei risparmi per investire sempre maggiori risorse nei servizi ai cittadini della Campania”, conclude il presidente.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.