Salerno; 10mila turisti in arrivo in città con le navi, Picarone: “Una grande opportunità per il commercio” – [VIDEO]

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
Nave_crociera“L’arrivo dei turisti

in questi giorni d’agosto è un’ottima opportunità per il commercio salernitano”. E’ quanto dichiarato in mattinata dall’Assessore al Commercio del Comune di
Salerno – Franco Picarone – a Salernonotizie.it. “Occasione da non perdere per il commercio salernitano in un momento difficile e di crisi che attraversiamo. Il Paese nel secondo trimestre di quest’anno è entrato in recessione, mi sembra che questo movimento aumenti sicuramente, non soltanto i flussi ma anche la domanda di bene e quindi un’opportunità per il commercio che ha la possibilità di poter approfittare dell’occasione e nello stesso tempo anche offrire il volto di una città accogliente” ha detto Picarone che ha poi aggiunto: 

“Siamo ad un ponte importante di Ferragosto, attraccano quattro navi crociera, ma in questo periodo si stanno svolgendo anche manifestazioni importanti e molto partecipate. Basta girare per la città, si incontrano moltissimi turisti, questo è un dato positivo. Certo non è risolutivo dei problemi perché dobbiamo essere chiari, in questo momento il Paese sta vivendo un momento di grandissima difficoltà ma è in dubbio che Salerno mostra una vitalità che rappresenta una opportunità da cogliere a pieno”.

Picarone guarda anche avanti, non solo alla stagione estiva: “In estate abbiamo tanti eventi che veicolano flussi turistici verso la città ma non dimentichiamo che Salerno vive anche d’inverno in un quadro che si presenta promettente con la prossima edizione di Luci d’Artista. Credo – sostiene Picarone – che il commercio deve assolutamente fare la sua parte. Per il resto il Comune ha attrezzato i propri punti turistici in una maniera adeguata per fornire tutte le informazioni possibili affinchè i turisti possano ricevere il più totale supporto”.

Poi la stoccata verso gli altri Enti: “Questo non è accaduto, mi sembra di aver colto, per qualcun altro. Il punto di informazione turistico attrezzato presso l’Arco Catalano non funziona dal momento che gli addetti sono andati in ferie. Evidentemente altri Enti preferiscono strategie diverse… in questo momento credo che le istituzioni e le amministrazioni debbano stare vicino a chi opera e lavora per dare una immagine viva ed un volto positivo della della città”

GUARDA L’INTERVISTA VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. COME ARRIVERANNO I TURISTI DAL PORTO AL CORSO ?
    A PIEDI E SOTTO IL SOLE, OPPURE CON UN AUTOBUS CHE PASSA OGNI ORA ? INOLTRE COSA OFFRE LA CITTA’ DA VEDERE ?
    I GIARDINI DELLA MINERVA.
    DAVVERO BELLA CITTA’ TURISTICA. TANTI SERVIZI ED INIZIATIVE,
    BEL MARE, SPIAGGIA INVIDIABILE ETC…
    MA PER FAVORE, PER FAVORE….

  2. E la storia,in questi giorni chi la dovrebbe salvare?Quei commercianti
    od artigiani che massacrate sistematicamente di tasse?Senza dare niente in cambio?Chi parla poi,Picarone?Ma non è quello che negli anni scorsi ratificava bilanci che non stavano nè in cielo nè in terra.Le luci di
    artista?UN BABA’ PER POCHI…E voi ,opposizione?Avete pranzato bene
    oggi?…

  3. La solita solfa della propaganda.
    Uno la scrive e la decanta e poi la passa a tutti gli assessorati. Speriamo soltanto si paghino le fotocopie di tasca loro.
    Spiegate al sedicente ed inutile Assessore al Commercio che oltre al supplì’ o alla pizzetta venduta per le Luci d’Artista, il crocerista, a maggior ragione con quello che ha pagato sulla nave, non va oltre ad una bibita o un gelato.
    Piuttosto, si impegnassero a risolvere i problemi della città’ maniera seria e costruttiva. Con quello che paghiamo dovrebbero venirci a prendere a dimicilio e scarrozzarci in giro gratuitamente.

  4. Ciò che mi sembra poco chiaro a tutti è che il turista non cerca solo negozi in cui riversare milioni di euro (e se li cerca sono quelli delle grandi griffe da cui acquistano regolarmente pacchianate,per non dire di peggio,non certo il fruttivendolo o il piccolo negozio di alimentari) ma attrazioni turistiche,posti belli e agevoli da vedere e fotografare.Solo qui si pensa che il turista butta soldi a caso nei negozi,tipica mentalità deluchiana del turista arraffone e tamarro.Ma avete mai fatto i turisti?A Parigi ci andreste per la torre eiffel o per un croissant appena sfornato?

    Quindi basta prendersela con i commercianti e pensate a dare alla città guide turistiche,pulizia,pubblicizzazione ed aperture agevoli dei monumenti/bellezze della città,non del centro commerciale.

    Altrimenti rimarremo solo una città anonima situata prima delle 2 costiere

  5. Per quello che mi risulta, e non è difficile intuirlo, il crocerista va in crociera proprio per la crociera. Pare un gioco di parole. La \”passeggiata\” è un po\’ come per i viaggi turistici organizzati (compresi quelli a Mgiugovi … come cacchio si scrive). Ai crocersiti la Madonna appare direttamente sulla nave. Che poi le soste sono quasi sempre molto brevi … se no che crociera è? Per quello che cita le due costiere: ma che fanno quelli che vanno ad Amalfi? Il duomo e poi? E a Positano? Bhè a Positano ci vanno i \”campatori\” che hanno già acchiappato ed anche quelli che cercano di farlo. Salerno è soltanto una piccola città di provincia, ma non è quel cesso che i suoi detrattori sostengono. Un gelato, il tempo di una pizza ed un magnete sono più che sufficienti. Nei prossimi anni, con la Piazza della Libertà ed il Crescent ci sarà qualcosa in più da guardare, anche se isottoscritto, salenitano decentrato a forza in quel di Torrione, non perde nessuna veduto e forse, in futuro. si allungherà pure lui da quelle parti.

  6. Se al posto di quel costoso ed inutile Crescent vi fosse stata qualche attrazione, tipo un acquario come (e meglio) a Genova, i turisti avrebbero fatto la fila per comprare il biglietto. Inutile dire che De Luca ha sperperato soldi pubblici e privati per un mucchio di cemento…da rottamare prima possibile. Ci vuole tatto, fantasia, senso degli affari, De Luca ha in mente solo cemento e le gru…che tristezza. Diamo una possibilità al Movimento 5 Stelle la prossima volta, quantomeno costano poco alla comunità e non sperperano.

  7. …vi farei ritornare alla Salerno degli anni ’70! Che vergogna, qualsiasi cosa si faccia o si dica in questa città, solo lamenti…E’ incredibile…!
    Gente che vuole dare nozioni di come è un turista e poi è andata all’estero lontano fino a…Pontecagnano…!Non dice che la prima rivoluzione da fare in una città a vocazione turistica è il cambio delle menti dei cittadini…!
    Il che in questa città è un’utopia! E’ incredibile…!
    Ho girato mezzo mondo, l’Europa in particolare, tutta, ritorno 3 giorni fa dal Portogallo dove gli automobilisti a 10 m. dalle strisce pedonali, si fermano per un’educazione civica che non mi aspettavo (parlo del Portogallo che pensavo fosse dietro di noi…). Stamattina sulle strisce a Piazza Cavour una famiglia di tedeschi stava attraversando la strada per poco una macchina e un motorino che sfrecciavano li mettevano sotto e poi…diamo la colpa ai politici che avranno tutti i loro torti ma che non riusciranno mai a modificare le nostre teste in positivo…!
    Questo dipende solo da noi…!

  8. Smattetela di piangere sempre mettetevi in gioco, l’arrivo di turisti da crociera sono opportunità per Salerno: Aprite musei, chiese monumenti e quant’altro.Vendete tutto anche la vostra arte e anima, si questo vuol dire essere imprenditori e protagonisti di voi stessi e smettetela di piangere ed aspettare sempre lo stato di concezione comunista che vi assiste.Dimenticavo!!!!! Se sono turisti del polo nord vendetegli ancge il ghiaccio di Salerno.
    Ad Maiora Semper. Mario cittadino di Roma.

  9. Perchè poi il turista “crocerista” che si ferma a Genova non si ferma a comprare la “focaccia” miezz cruda abbuffat e sale che fa male alla pressione e olio che è un grasso…saturi o insaturi sono GRASSI!!!…a città di Beppone ew nun ten manco o sindaco….chillu viecch Milariardario senza Laurea e Condannato 66 anni a pensione quando te la danno “”LIBERO PROFESSIONISTA”” ahhhh??

  10. X la vostra curiosità, il pilota di Formula 1 Rosberg quando è andato a Napoli sapete cosa ha fatto?? si è andato a mangiare la Pizza in una storica pizzeria di Napoli, chiedetegli se ha visitato la bellissima Napoli sotterranea o il Teatro San Carlo…

  11. Salernitano Doc ……. ma hai l\’anello al naso? credi ancora alle favole?….. sei veramente convinto che 10.000 persone si riversino per le strade di Salerno . La maggior parte di queste persone si dividerà tra Pompei, Costiera Amalfitana e Paestum (pensa che gli ospiti della Royal Caribbean hanno la convinzione di arrivare a Napoli ). …. altre resteranno sulle navi ad oziare e mangiare!!!! Una piccolissima parte che resterà in città quanti soldi credi che possa lasciare? Dopo quello che mangi su una nave credi che si siedano a ristorante?…… il 90% dei turisti da crociera è come te ……. non spende un euro!!!! e allora secondo te i fessi dovrebbero essere i commercianti (perchè stare aperto ha un costo) per illuminare la città?

  12. La possibilità l\’hanno già avuta. Volevano aprire il Parlamento come una scatola di sardine ed ora stanno prendendo, a pieno diritto nella tradizione (entrare di \”secco\” e piazzarsi di \”chiatto\”), le poltrone del Parlamento diventando una percentuale. Pubblicate le biografie e fateci sapere di chi sono figli (con le terre al paese). Non vorremmo avere altri \”opinionisti\” alla Ferrara e tanti altri ex che si sono piegati alla logica stringente del capitalismo che quasi sempre è soltanto selvaggio. Evitateli. Vi farà bene.

  13. Ma tu ti sei informato quando tempo restano le navi nel porto?

  14. La verità è che l’evasione fiscale è molto alta. Il resto lo fa il frenchaising (o come cacchio si scrive).

  15. ….bravi continuate col disfattismo vi attende un futuro roseo con tante spine e… tante porte da bussare con le mani tese… da sos aranzos buon ferragosto…

  16. Caro mario,mi chiedi cosa vanno a fare a Positano,Amalfi,ecc?A parte che hanno vedute bellissime e mare pulito (sulla prima magari è soggettivo,ma il secondo ce lo sogniamo,fatti un giro sulle spiagge salernitane e poi dimmi quanti topi trovi) sono posti che hanno fatto del turismo un business,e i prezzi sono conseguentemente alle stelle,ci credo che rimangono aperti 365 giorni all’anno.

    Prova a mettere a Salerno un dolce a 10€ e i parcheggi a 5€ l’ora come da quelle parti e poi fammi sapere quanti turisti continuano a tornarci.Evidentemente per frequentare quei luoghi (tra l’altro patrimonio UNESCO),a differenza tua,il motivo ce lo vedono eccome.Tu invece ti sei mai allontanato da Torrione?Credi davvero che ci sia qualcuno che verrebbe a Salerno per il crescent?Manco avessi detto l’empire state building.

    Questa mentalità cafonal di truzzi che spendono e spandono e vengono a visitare le colate di cemento ce l’avete solo voi

  17. Sulle vedute bellissime non ci piove. La costiera è un Paradiso ma specialmente nel periodo primaverile ed in quello autunnale. Forse non ci avrai fatto caso, ma tutte le spiagge grandi hanno tutte un salsicciotto galleggiante che impedisce di fare arrivare nei pressi dei bagnanti le schifezze che ci sono un po’ più a largo. Ci ho vissuto oltre 10 anni, contrariamente a te che ci vai qualche volta al mese a spendere un centinaio di euro. Qualche caletta fa eccezione anche almeno fino alla linea che congiunge gli spuntoni protesi nel mare che la preservano dalla corrente che, quasi sempre tira da sud a nord. Ho visto anche delfini e qualche capodogli stanziarvi per breve periodo. D’inverno il torrente che sfocia sulla spiaggetta di Furore si ingrossa al punto da creare, nel mare, un cumulo di “schifezze” una lingua che si addentra nel mare per svariate centinaia di metri. Salerno è soltanto una piccola città di provincia. Se ti riesce potrai notare, anche solo su GoogleMaps, una certa somiglianza con la parte antica Cadice che però ha il vantaggio di affacciarsi sull’Atlantico. Vi potrai notare come una serie di parcheggi, a beneficio del turismo, che sono proprio lungo il litorale, interrati a qualche decina di metri dal mare e finanche a breve distanza dalla Cattedrale. Ma forse anche tu hai le terre al paese dove avrai una villetta ricostruita con i fondi del terremoto degli anni ’80 e magari fai parte anche del “clan degli avellinesi” di cui l’esponente più noto, nel suo periodo d’oro (adesso è diventato di platino con decorazioni di brillanti) è stato Ciriaco De Mita che ebbe a dire: “Salerno è il mare di Avellino”.

  18. Ho ricopiato per modificarne il destinatario, che poi va bene anche per altri.
    Sulle vedute bellissime non ci piove. La costiera è un paradiso ma specialmente nel periodo primaverile ed in quello autunnale. Forse non ci avrai fatto caso, ma tutte le spiagge grandi hanno tutte un salsicciotto galleggiante che impedisce di fare arrivare nei pressi dei bagnanti le schifezze che ci sono un po’ più a largo. Ci ho vissuto oltre 10 anni, contrariamente a te che ci vai qualche volta al mese a spendere un centinaio di euro. Qualche caletta fa eccezione anche almeno fino alla linea che congiunge gli spuntoni protesi nel mare che la preservano dalla corrente che spesso tira da sud a nord. Ho visto anche delfini e qualche capodogli stanziarvi per breve periodo. D’inverno il torrente che sfocia sulla spiaggetta di Furore si ingrossa al punto da creare, nel mare, un cumulo di “schifezze” una lingua che si addentra nel mare per svariate centinaia di metri. Salerno è soltanto una piccola città di provincia. Se ti riesce potrai notare, anche solo su GoogleMaps, una certa somiglianza con la parte antica di Cadice che però ha il vantaggio di affacciarsi sull’Atlantico. Vi potrai notare come una serie di parcheggi, a beneficio del turismo, che sono proprio lungo il litorale, interrati a qualche decina di metri dal mare e finanche a breve distanza dalla Cattedrale. Ma forse anche tu hai le terre al paese dove avrai una villetta ricostruita con i fondi del terremoto degli anni ’80 e magari fai parte anche del “clan degli avellinesi” di cui l’esponente più noto, nel suo periodo d’oro (adesso è diventato di platino con decorazioni di brillanti) è stato Ciriaco De Mita che ebbe a dire: “Salerno è il mare di Avellino”.

  19. Ma tu che facevi quando a Salerno hanno riempito ogni spazio di palazzoni con tutti quei “cafonal truzzi” che arrivavano dalle campagne trasformando la rendita fondiaria in rendita culturale?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.