L’Anva (Ass. venditori ambulanti) scrive ad Alfano: Ok operazione “Spiagge Sicure” ma continuare lotta agli abusivi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
immigrati_venditori_ambulantiEgregio Signor Ministro degli Interni dott. Angelino Alfano,

il sottoscritto Adriano Ciolli coordinatore nazionale di ANVA Confesercenti (Associazione Nazionale Venditori  Ambulanti) associazione largamente maggioritaria nella categoria, ed in nome e per conto del presidente nazionale Maurizio Innocenti, intendiamo esprimere il nostro apprezzamento, la nostra solidarietà e quella dell’intera categoria in merito alla operazione “Spiagge sicure” che parte oggi. Sono anni che ANVA Confesercenti cerca, purtroppo con scarso successo, di sensibilizzare i cittadini e le autorità preposte a controlli sull’abusivismo commerciale su questo grave fenomeno che rischia di innescare anche problemi di ordine pubblico.

Abusivismo che non può essere tollerato in virtù di un errato senso di solidarietà umana ma che ogni giorno che passa mette sempre più in mano a sfruttatori senza scrupoli, il bisogno e la fame dei disperati che arrivano nel nostro Paese sfuggendo alla mancanza dei bisogni più elementari ed alle guerre.

Abusivismo e Contraffazione che penalizzano pesantemente ed ingiustamente le 185.000 imprese del commercio su area pubblica e gli oltre 500.000 addetti che in Italia agiscono nella legalità e nel rispetto della legge; 50.000 abusivi, specialmente nel periodo estivo, riempiono le nostre città e le nostre spiagge alimentando l’evasione fiscale e la produzione e la vendita di articoli contraffatti che danneggiano gravemente la nostra immagine di commercianti regolari e quella del nostro Paese; è altresì inconcepibile che quando gli organi di informazione e le stesse forze dell’ordine comunicano che sono stati effettuati dei blitz e controlli nei confronti dell’abusivismo si parli di “venditori ambulanti” mortificando di fatto una intera categoria che nella nostra Italia movimenta il 15% del commercio fornendo servizi in tutti gli 8000 comuni siano essi piccoli o grandi, al mare o in montagna, in città o in campagna, in tutti i luoghi in cui i grandi centri commerciali non immaginano neppure di arrivare e svolgere il servizio.

Abbiamo iniziato la nostra campagna di lotta per il 2014 con una manifestazione a Salerno in collaborazione con il sindaco De Luca, la Prefettura e le forze dell’ordine per denunciare questo stato di cose e continueremo a settembre Chiedendo a Lei, Signor Ministro, la collaborazione ufficiale del Ministero in seguito alla sensibilità dimostrata.

Ringraziandola dell’attenzione che ci vorrà accordare e dell’impegno che sta dimostrando, la salutiamo cordialmente in attesa di poterLa incontrare alla ripresa delle attività dopo le vacanze estive.

Lo scrivono in una nota al Ministro degli Interni Angelino Alfano il Presidente Nazionale dell’ANVA Maurizio Innocenti e il Coordinatore Nazionale Adriano Ciolli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.