Iraq, Cirielli (FdI-AN): “Italia chieda all’ONU di dichiarare legittimità azioni militari contro ISIS”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Edmondo_Cirielli_Parlamento“L’Italia chieda all’Onu di dichiarare legittime le azioni militari contro i ribelli e i terroristi dell’Isis perché violano i diritti umani. L’Italia deve fare di più, non in termini di attivismo militare, ma chiedendo all’Organizzazione delle Nazioni Unite un intervento diretto e più forte per porre fine alla guerra in Iraq”. È quanto ha dichiarato Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, componente della Commissione Esteri della Camera, nel corso dell’audizione dei ministri Mogherini e Pinotti sulla situazione in Iraq.

“La persecuzione contro i cristiani innanzitutto – ha spiegato – è l’emblema dell’inciviltà e della barbarie, e l’Italia, per la sua storia e la sua cultura, ha il dovere morale di partecipare nell’ambito dell’ONU e nel quadro dell’Alleanza Atlantica. Condividiamo l’azione specifica sulla quale siamo stati chiamati, in quanto coerente e conseguente con quanto stabilito dall’Unione Europea e in linea con la risoluzione dell’ONU, e condividiamo l’approccio del Governo e della maggioranza. Non c’è nessuno scontro di civiltà, ma c’è una volontà di potere”.

“Il mese scorso il Governo Renzi e la sua maggioranza hanno bocciato la mozione di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, con la quale si chiedeva al Governo di impegnarsi in sede internazionale affinché venisse riconosciuta la giusta importanza al tema delle persecuzioni ai danni dei cristiani. Fa piacere vedere che oggi il Governo abbia una posizione più chiara e netta”.   In apertura dell’intervento, l’onorevole Cirielli, che ha partecipato in piazza Montecitorio alla manifestazione di solidarietà nell’ambito della campagna di sensibilizzazione promossa dal presidente di FdI-An, Giorgia Meloni, contro le persecuzioni dei cristiani nel mondo, ha espresso a nome del gruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale profondo cordoglio per gli ufficiali dell’Aeronautica militare che hanno perso la vita ad Ascoli Piceno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Questa volta condividiamo con Cirielli.
    Papa Francesco e Di Battista hanno ragione sull’Iraq e non solo.
    Mogherini si dimetta causa il personale cambio di strategia in vista della poltrona in UE.
    L’Italia non è un paese autonomo pertanto fuori da UE, ONU, FMI, NATO.

  2. E’ triste ammetterlo ma l’Italia non è mai stato un paese veramente autonomo.Il nostro paese è sempre stato il cagnolino fedele degli USA,e delle altre potenze europee.Quindi le scelte che fa in campo internazionale sono obbligate dai padroni.w papa Francesco e il grande Di Battista.

  3. E’ triste ammetterlo ma l’Italia non è mai stato un paese veramente libero.Il nostro paese è sempre stato il cagnolino fedele degli USA,e delle altre potenze europee.Quindi le scelte che fa in campo internazionale sono obbligate dai padroni.w papa Francesco e il grande Di Battista.

  4. Sulle considerazioni di merito meglio stendere un velo su operati fatti con i piedi…….ricordo all’on cirielli che è stato presidente della commissione difesa per diverso tempo e che le forze armate non brillano più di luce propria ma riflessa visti gli ultimi 10anni di gestione…..ma si sa una volta cambiata poltrona si dice che chi arriva non va bene…(poi che l’attuale ministro non va bene questo è un fatto indiscutibile).. nessuno ammette i propri errori ecco perche dobbiamo solo affondare per poi poter risorgere……siamo un popolo senza nessuna credibilità da sempre (per chi ricorda i vari accordi internazionali dagli anni ottanta ad oggi) abbiamo sempre cambiato bandiera a seconda del vento e senza un briciolo di dignità vogliamo anche salire in cattedra……se oggi dovessimo subire un attacco credo che le nostre speranza di sopravvivenza siano pari al 50%………

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.