Capaccio: raccolta differenziata al 63%, i controlli confermano i dati ma ci sono ampi margini di miglioramento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
operai_raccolta_rifiuti-camion_compattatoreLa raccolta differenziata si attesta al 63% ca. di media dall’inizio dell’anno, con un miglioramento di oltre il 10% sullo stesso periodo dello scorso anno. Tuttavia, ci sono ancora notevoli margini di miglioramento e l’amministrazione comunale, come grande parte della comunità, punta a raggiungere e superare il 65%. Per favorire il processo di sensibilizzazione di cittadini, imprese e ospiti o non residenti, dall’inizio dell’estate sono in corso una serie di controlli specifici. Nell’ambito di questi, tra venerdì e sabato scorso è stata condotta un’azione di prevenzione che ha interessato tutta la fascia costiera, cui hanno preso parte la Polizia locale e le Guardie Ecozoofile di FareAmbiente.

“Nel corso della notte sono stati effettuati oltre cinquanta controlli sulla raccolta differenziata presso attività produttive e ricettive e altre decine presso abitazioni e condomini – precisa l’assessore Eustachio Voza. La percentuale di sanzioni comminate (33) rispetto ai controlli rispecchia l’andamento positivo dei dati, ma si può e si deve ancora migliorare. In ogni caso, è importante sottolineare come non si tratti di azioni meramente repressive. Appena cominciato col nuovo sistema di raccolta differenziata abbiamo ridotto le sanzioni da 500€ a 150€, con un meccanismo progressivo, rendendo il sistema di controllo più equo ed efficace, perché aiuti nella costruzione di una più forte, radicata e diffusa coscienza ambientale anziché essere solo punitivo”.

“Un ulteriore miglioramento della percentuale di differenziata permetterà di abbattere i costi di smaltimento, che sostengono tutti i cittadini, e contribuirà a  migliorare ancora la qualità ambientale e di vita a Capaccio Paestum, aumentandone anche l’attrattività per i turisti – sottolinea il sindaco Italo Voza”.

“Sappiamo quali maggiori difficoltà possano esservi per imprese turistiche e ricettive alle prese con i rifiuti, perciò vanno rimarcati i buoni risultati da queste ottenuti come le buone pratiche presenti sul territorio, con la consapevolezza che dobbiamo tutti migliorare il migliorabile per puntare più in alto. Il 63% di differenziata e 750 tonnellate di rifiuti indifferenziati in meno sono un ottimo inizio, ma ora occorre interlocuzione serrata e reciproco impegno da parte dell’Ente e delle imprese, nel rispetto della nostra comunità, delle generazioni future e di ospiti e turisti che scelgono Capaccio Paestum – conclude l’assessore Eustachio Voza”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.