Indiscrezione ripescaggio, Salernitana favorita per la serie B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
Salernitana_Perugia_5_Curva_SudE’ scaduto alle ore 13.00 di oggi il termine per richiedere il ripescaggio in Serie B al posto del Siena, fallito, dopo l’accoglimento parziale del ricorso del Novara contro il blocco del ripescaggi e la Serie B a 21 squadre.
Sono 12 i club che hanno presentato regolare domanda:  Benevento, Catanzaro, Como, Cremonese, Gubbio, Juve Stabia, Lecce, Novara, Pisa, Reggina, Salernitana e Vicenza. LaFIGC deciderà chi ammettere in serie B sulla base dei tre criteri diramati settimana scorsa: classifica dell’ultimo torneo (50% di peso), tradizione sportiva della società (25%) e media-spettatori degli ultimi tre anni (25%). Al momento, in base ai requisti la Salernitana sembra avere qualche chance in più rispetto alle altre pretendenti. Per ora è solo una indiscrezione ma da Roma rimbalzano notizie favorevoli ai granata.

La lotta per il 22° posto in Serie B non sarà di breve durata: il Novara ha già presentato ricorso contro le modalità di ripescaggio e verrà discusso dal Collegio di Garanzia del CONI solo mercoledì 28 agosto.

L’inizio del campionato di Lega Pro, previsto per il 29 agosto coi primi anticipi della giornata inaugurale, è quindi a rischio, mentre la Serie B dovrebbe partire regolarmente e rinviare, probabilmente, solo il match tra il Latina e la squadra ripescata.

I criteri per il ripescaggio. Sono tre i criteri che verranno adottati per stilare la graduatoria delle candidate al ripescaggio in Serie B: la classifica finale dell’ultimo campionato, per un valore del 50%; la tradizione sportiva della città, per un valore del 25% e la media spettatori nelle stagioni dal 2008/09 al 2012/13 per un valore del 25%. Per quanto riguarda le posizioni in classifica nella passata stagione, la graduatoria partirà dai 32 punti della 19° classificata nell’ultimo campionato di Serie B (Novara), arrivando fino alla 16° classificata in Lega Pro 1ª Divisione 2013/14 con la minor media punti tra i due gironi, che avrà un punto in graduatoria. La tradizione sportiva della città verrà valutata secondo le partecipazioni ai campionati di Serie A (10 punti per ogni campionato disputato) e di Serie B dalla stagione 1929/30 (7 punti per ogni campionato disputato), per la partecipazione ai Campionati di Serie C e Lega Pro 1ª Divisione a partire dal 1935/36 (4 punti per ogni campionato disputato), per la partecipazione ai Campionati di Serie C2 e Lega Pro 2ª Divisione a partire dal 1978/79 (2 punti per ogni campionato disputato) e per le vittorie di Scudetto (4 punti), Coppa Italia (2 punti), Supercoppa LNP (1 punto). Nel caso di parità di punteggio nella graduatoria finale, prevarrà la società che ha ottenuto la Licenza Nazionale nel termine dell’11 luglio 2014. Se tale criterio non dovesse essere sufficiente, verrà scelta la squadra che non è stata sanzionata con punti di penalizzazione per le stagioni 2013/14 o 2014/15. In caso di ulteriore parità, verrà ripescata la squadra meglio posizionata in classifica nella stagione 2013/14.

Novara in attesa per il ricorso. I criteri per il ripescaggio hanno suscitato non poche polemiche tra le società concorrenti alla ventiduesima piazza in Serie B. Il Novara ha infatti ricorso all’Alta Corte di Giustizia Sportiva del Coni contro la delibera di adozione dei criteri di ripescaggio. L’udienza relativa al ricorso del Novara si terrà il 28 agosto alle 16, due giorni prima dell’inizio del campionato di Serie B, fissato per il 30 agosto. Ad annunciare possibili ricorsi è anche il presidente della Juve Stabia, Franco Manniello, nel caso in cui ad essere ripescato non dovesse essere il club campano. Il numero uno stabiese ha già dichiarato di voler chiedere un risarcimento in caso di mancato ripescaggio. Questa situazione di caos venutasi a creare a pochi giorni dall’inizio del campionato rende probabile l’ipotesi di uno slittamento dei calendari.

Lega Pro, i casi di Vicenza e Matera. Ad aver presentato domanda per il ripescaggio, oltre alle squadre retrocesse dalla Serie B (con Novara e Reggina inammissibili perché coinvolte nello scandalo scommesse) vi sono anche una serie di squadre provenienti dalla Lega Pro che, stando ai criteri vigenti per la graduatoria, sarebbero le principali candidate per il ventiduesimo posto. Pisa, Catanzaro e Benevento sono in corsa per un’insperata “promozione” nella serie cadetta, qualora dovesse essere escluso il Vicenza, già ripescato nella stagione 2012/13. A queste, oltre a Como, Gubbio e Salernitana, va aggiunta la richiesta del Matera, squadra neopromossa in Lega Pro dopo aver vinto il proprio girone di Serie D. Una scelta dal suono decisamente provocatorio, fatta principalmente per mettere “tutti i club della Lega Pro sullo stesso piano”, come spiegato dal patron Saverio Columella.

DIRETTA TWITTER


Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Ma finiamola con ste indiscrezioni? Ogni sito locale da per certo la propria squadra. Aspettiamo piuttosto il 28 e basta.

  2. Se veniamo ripescati…ha avuto ragione Lotito…altrimenti abbiamo perso altri 20 giorni per completare la squadra!

  3. ma non date false illusioni per cortesia, visto che l’abbiamo sempre preso in quel posto e “storicamente” non abbiamo mai avuto favori, oltretutto considerate che se la Figc aspetterà la pronuncia del Coni giovedì è possibile che sia costretta ad annullare questa graduatoria per il ripescaggio e riammettere solo il Nov per evitare di essere costretta a fare la B a 23…

  4. Illusioni su illusioni…. E poi ancora illusioni e sofferenze… Continue prese per i fondelli. Non so voi ma io ne sono schifato.
    E poi non ne andrei tanto orgoglioso di una promozione in b comprata a suon di voti in FIGC ! Sarò romantico, vivo di ricordi ( era rossi per esempio, oppure ancora la promozione con Di Napoli). Buonanotte con questo calcio io preferesco sognare una promozione a suon di vittorie sul campo . E’ un calcio malato . Che schifo… Bleah

  5. Ma che indiscrezioni…………….., sono certezze! Se, uno dei criteri è la tradizione sportiva della città, questo sarà un doppio salto, serie A, at’ che B!

  6. Da indiscrezioni sembra che se la giochino Pisa e Vicenza . Le altre sono tagliate fuori. Facciamocene una ragione .

  7. fatevene una ragione vi aspetta il cosenza domenica la serie b si gioca altrove ma non a salerno

  8. Peppino Manzo? Ah ecco le famose “voci di corridoio”, ve lo ricordate quando disse che si era comprato il Tablèt!?

  9. Nell’articolo, invero, non c’è scritto nulla riguardo queste indiscrezioni (tranne che nel titolo). E né si argomenta su cosa sarebbero basate.

  10. ripescheranno tutte, faranno due gironi di serie b e per evitare i derby la squadra di lotirchio sara’ messa nel girone a;
    saranno promosse dai due gironi di serie b dieci squadre, in modo che il 2015/16 la serie a sara’ a 26 squadre e permnetteranno di promuovere tutte le squadre con bilanci tarocchi ed amici del tavecchio……..

  11. Tolte le squadre escluse per illeciti sportivi la classifica è questa:

    Pisa 16,75 • Juve Stabia 16,50 • Vicenza 16 • Benevento 14,5 • Catanzaro 14 * • Salernitana 13“

    E via le altre…quindi a quanto sembra non c’è la minima possibilità che saliamo noi. Difatti qualunque altro sito che non sia di Salerno neanche ci calcola.

  12. Bravo luky59, tra quelli che hanno scelto Tavecchio ricordiamo anche De Laurentiis, addirittura mostrando il voto alle telecamere…roba da Scempions Ligh direbbe lui

  13. Da voci, da voci…..ma quando diventerà realtà che i 4 tromboni della FGCI verranno cacciati? Il CONI ha detto che il Novara doveva essere riammesso ma questi hanno perseguito altri interessi. Per conto di chi?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.