Lo sfogo di Foggia a Il Mattino: “Sono in debito con i tifosi granata”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Salernitana_Pisa_15_Foggia“Sono arrivato ad un punto che non si poteva più andare avanti.Non sono mai stato un peso nella mia carriera e non avevo certo voglia di cominciare proprio adesso. Per di più proprio a Salerno. Rimanere a dispetto di un contratto non è nel mio stile. Vado via nonostante un biennale: lascio tanti soldi sul tavolo. Tutto si potrà dire del sottoscritto tranne che sia uno che guarda al denaro.

Ho fatto una cosa che alla mia età non farebbe mai nessuno. Guardo all’utilità di un progetto. Se non sono più importante per la Salernitana non vedo perché dovrei restare. Per i soldi? Non è così e l’ho dimostrato. Forse non c’erano più i presupposti perché restassi. Non c’era la voglia di continuare un discorso tecnico.

Nel momento in cui mi accorgo che qualcosa sta cambiando, preferisco togliere il disturbo e dare la possibilità alla società di fare altro, risparmiando sul mio ingaggio. La decisione è stata soltanto mia. La società alla fine voleva anche che restassi. In questi giorni ho parlato con Fabiani: il diesse mi ha sempre detto che non era un problema che io rimanessi. Io, però, ho preferito così. E’ stata una scelta difficile. Ho parlato anche con Menichini. E’ una brava persona”. A parlare è l’ex calciatore della Salernitana Pasquale Foggia in una lunga intervista al Mattino.
”Non ho ancora deciso cosa fare – ha proseguito Foggia -. Sto valutando tante situazioni. Rifletterò in questi giorni e poi prenderò una decisione ma non credo di tornare da avversario. Il rammarico più grande? Forse quello di non avere dimostrato quello che potevo dare. Cercare alibi, però, non è da me. E’ anche vero che c’è stata pure un po’ di sfortuna. Le nove traverse dell’anno scorso ancora gridano vendetta. Magari se quei tiri, mai banali, invece di prendere i legni gonfiavano la rete, la mia stagione e quella della Salernitana avrebbero preso una piega diversa”.

Infine, una puntualizzazione sulla situazione Somma e il rammarico per non aver dato il meglio: “Non ho mai giudicato i tifosi per i fischi che fanno parte del calcio. Mi sento in debito con loro: non ho dato quello che si aspettavano. Mi ha fatto male, però, quando è venuta fuori la storia che io e qualche altro compagno avremmo mandato via Somma. Era una ricostruzione montata ad arte. Alla fine, per fortuna, la verità è venuta fuori. La Salernitana è di gran lunga superiore a quella dell’anno scorso, con giocatori esperti per la categoria. C’è solo da rimanere uniti. Ha i numeri per giocarsela alla grande. Non so se le manca qualcosa, dipende dal modulo”.

Fonte IlMattino.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. restiamo uniti e c’e la faremo a portarli tuttti nel’ospizio ma avte visto che non c’e un giovane tutti vecchi a fine carriera ma secondo voi cosi si possono vincere i campionati mahhhh

  2. Pasquale è stato un peccato non aver potuto vedere le tue qualità, potevi essere il nuovo idolo della nostra piazza, ma il destino ha voluto diversamente. Ci dispiace, ma è andata così! In bocca al lupo, che tu possa prendere altrove ciò che non sei riuscito ad avere a Salerno!

  3. Ciao Pasquale, per me eri, sei e sarai sempre nel mio cuore, perchè ti ricordo volentieri sia in nazionale, sia nella lazio quando giocavi in serie A veramente eri bravo, peccato che a Salerno non hai mai potuto dimostrare il tuo valore, però è vero quei pali e traverse gridano vendetta. Magari ora staremo parlando di un Foggia che aveva segnato 10 gol a Salerno e poi si sa l’appetito vien mangiando.
    Comunque volevo ringraziarti.

  4. Tutti giocatori a fine carriera e senza stimoli comprati senza seguire nessuna strategia. Requisiti richiesti costare poco o nulla e magari essere svincolati. Fabiani forse non sa che il gioco del calcio prevede che qualcuno butti la palla in rete.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.