Prostituzione in pieno centro a Salerno, sigilli della Polizia ad un noto albergo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Polizia_PostaleSfruttamento della prostituzione in un noto albergo del centro cittadino. Questa mattina il blitz della Polizia che ha apposto i sigilli alla struttura a scopo preventino. Nei guai il proprietario ed un dipendente. L’operazione di Polizia postale ha portato anche all’identificazione di numerose prostitute, tutte molto giovani.

Si tratta dell’hotel Italia, che si trova sul corso Vittorio Emanuele. Le indagini della Polizia Postale diretta dal Dottor Galano avrebbero fatto emergere l’utilizzo delle camere dell’albergo da parte di alcune escort. Molti annunci erano fatti su siti internet.

Sette le misure cautelari eseguite dagli agenti per sfruttamento della prostituzione nei confronti di italiani e rumeni.

L’organizzazione, attraverso siti internet pubblicizzava, con allettanti foto pornografiche e inviti accoglienti numerosissime ragazze di varia nazionalità disposte a incontri amorosi riservati e disponibili a qualsiasi tipo di prestazione sessuale a pagamento.

Dopo accordi telefonici con i clienti gli incontri avvenivano presso l’albergo cittadino nella massima riservatezza e sicurezza essendovi anche guardie del corpo che assicuravano la tranquillità degli incontri. Le ragazze rappresentavano ai clienti di non temere di essere visti in quanto l’albergo si trovava al centro del corso principale di Salerno frequentato da migliaia di persone.

Il cliente, dopo gli accordi telefonici, doveva presentarsi presso l’albergo, fare il nome della giovane prostituta prescelta e immediatamente veniva accompagnato da un addetto alla camera.

Dopo mesi di pedinamenti e intercettazioni, si appurava che l’organizzazione criminosa aveva stabilito che gli incontri con i clienti avvenissero dalle ore 9 del mattino fino all’una di notte, in modo che le ragazze potessero riposare e in particolare non destare sospetto alla cittadinanza.

L’indagine, ha evidenziato che tutti gli arrestati – proprietario dell’albergo e suoi dipendenti con persone esterne, stabilmente legate tra loro – hanno sapientemente organizzato una attività di meritricio curata nei minimi particolari, assicurando che tutto avvenisse nel modo più riservato nel centro della città, facendo guadagnare a tutti i membri dellìassociazione ingenti quantità di denaro. Somme cospicue trovate su conti correnti degli arrestati.

Durante le perquisizioni sono stati sequestrati numerosi appunti riguardanti il giro d’affari dell’associazione criminosa nonchè computer, telefonini, materiale cartaceo di vari istituti bancari.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. E’ una storia vecchia. Da decenni correva la voce su quello che alimentava la presenza di quell’albergo. Ho conservato l’intervista che, come padre, feci al titolare dell’albergatore che aveva chiesto l’intervento della polizia per individuare alcuni ragazzi che, passeggiando sul corso, prendevano di mira l’albergo per molestare quello che era il “portiere di notte”. Individuati sommariamente abusando di prove approssimative furono denunciati al Tribunale dei minorenni e dovettero subire un processo che solo per la “benevolenza” si concluse con una “ammonizione” a non reiterare il fatto. Ora si è capita la ragione di quelle “ragazzate”. La voce era abbastanza diffusa e forse soltanto adesso, per una probabile lesione al decoro (e agli affari) di nuovi insediamenti commerciali si è proceduto a porre fine alla “natura” delle frequenze.

  2. Sorveglianza a orologeria……..Si interviene proprio quando non se ne può fare proprio a meno! Ti pare che non sapevano già cose di cui anche i ragazzini erano a conoscenza.

  3. con il prossimo referendum chiesto dalla lega la prostituzione sara’ legalizzata, come ai tempi del duce, e ara’ tutto pulito alivello sanitario e fiscale per il pagamento delle tasse e lo scarico fiscale per i clienti……
    questa e civilta’ altro che moralismo da due soldi…….. che poi i piu’ grandi moralisti in merito….. vanno a travestiti……

  4. D’accordo luky59. Potevi pure esimerti dal citare il tuo duce. Si capisce che sei un “professionista” evasore: un dipendente pubblico non scarica nulla a meno che la “pratica” non rientri in una “patologia” inclusa nel Servizio Sanitario Nazionale. Magari come “amico” del duce potrai anche avere uno sconto o farti una “botta” gratis con la tessera omaggio. Ah ah ah … che spasso! Che facessero una anagrafe tributaria a tappeto per capire come alcuni “poveri” cittadini hanno possedimenti senza che ci sia un riscontro nei redditi denunciati. Una anagrafe per gruppi familiari (padre, figlio, nipote). Ma la Chiesa con i suoi “degni” rappresentanti nella politica non darà il suo appoggio e si risolverà tutto giusto per fare un po’ di “ammuina”!

  5. Hanno fatto la scoperta dellAmerica.
    In Italia quasi in tutti gli alberghi fanno questo; allora tanto vale la pena che riaprono i casini almeno sono controllate igienicamente e pagano le tasse dando un maggior contributo hai papponi governandi !

  6. In Italia la prostituzione è Legale ma Illegale dal punto di vista finanziaria, in pratica se dici che lo fai senza ricevere denaro non commetti reato…..una delle tante leggi stupide italiane…un altro errore delle leggi italiane è che il cliente non commette alcun reato, chi veramente favorisce la prostituzione è il cliente, andrebbero puniti loro e chi le sfrutte…

  7. Hahahah Scarico fiscale per i clienti, ma si invece di comprare l’Aspirina mi faccio una sveltina con una prostituta….

  8. E questo gentiluomo di proprietario d’albergo era quello che si lamentava perchè la friggitoria sotto faceva troppo puzza. anche qualche cliente di questo albergo 4 stelle si è lamentato: “ho chiesto un trans, con annessi e connessi e no na patan fritt!”

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.