Giandonato in campo per dare qualità alla manovra granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Salernitana_Parma_20_panchinaNel suo esordio in campionato, la Salernitana è parsa troppo legata all’estro del suo giocatore più rappresentativo: riduttivamente, da più parti s’è detto che la Salernitana era Gabionetta. E in effetti, fin quando ha retto, l’estro del suo uomo di maggior valore ha trascinato la squadra granata.

Ma, in concreto, la compagine granata al cospetto di un avversario tutt’altro che irresistibile, è parsa avara di idee e ancora lenta di gambe.

Per questo motivo a più riprese dagli spalti i tifosi granata hanno invocato l’ingresso in campo di Giandonato.

Il centrocampista scuola Juve ha impressionato i supporters salernitani nel pre-campionato per la facilità con cui riesce a verticalizzare il gioco e a dare ritmo alla manovra. Alto quasi un metro e novanta, però, il giovane regista non è ancora al top della forma ma, soprattutto, in questo tipo di spartito tattico Menichini lo considera alternativa a Pestrin (più pronto fisicamente e pure mentalmente).

In realtà Giandonato, che nasce addirittura fantasista e che col tempo ha visto arretrare il proprio raggio d’azione fino in cabina di regia (di lui ai tempi del gol al Manchester United segnato all’Old Trafford si diceva che avrebbe potuto rappresentare l’erede naturale di Pirlo).

Senza scomodare paragoni ingombranti, è indubbio che il ragazzo abbia delle qualità, una buona visione di gioco, rapidità d’esecuzione e pure un bel calcio quando si tratta di tirare in porta. Per non rinunciare a Pestrin e alle sue doti da mastino, Menichini sta iniziando a valutare la possibilità di utilizzare Giandonato da interno e dunque di metterlo in competizione con Castiglia, che non ha pienamente convinto col Cosenza. Di certo anche con l’ingaggio di Favasuli e la conferma di Volpe, il centrocampo della Salernitana è destinato ad avere non solo corsa ma anche quella qualità (e quindi pure qualche inserimento e qualche golletto da parte degli interni) che invece sono clamorosamente venuti meno all’esordio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Giandonato alternativa a Pestrin ? ahahahahahahah Ma roba da matti. Andrebbe messo in campo anche zoppo quel ragazzo.

  2. La sfortuna di Giandonato in questa Salernitana è che Pestrin trentacinquenne è un pupillo di Fabiani e quindi non si tocca altrimenti salta anche Menichini dopo Somma……………..ma non c’è paragone Petrin è il passato,Giandonato è un giocatore da valorizzare assolutamente e rappresenta il presente e il futuro…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.